Modi fa un raro viaggio in Kashmir prima delle elezioni, ma fatica a 'conquistare i cuori' | Novità sulle elezioni indiane 2024

Modi fa un raro viaggio in Kashmir prima delle elezioni, ma fatica a 'conquistare i cuori' |  Novità sulle elezioni indiane 2024

Srinagar, Kashmir amministrato dall'India – Nel suo primo discorso nella principale città del Kashmir amministrato dall’India da quando il suo status semi-autonomo è stato revocato nel 2019, il primo ministro indiano Narendra Modi ha affermato che la mossa ha portato sviluppo e prosperità alla popolazione della regione.

“Sto lavorando duramente per conquistare i vostri cuori”, ha detto Modi davanti alla folla giovedì a Srinagar, dove ha annunciato una serie di progetti di sviluppo del valore di 777 milioni di dollari, che secondo lui avrebbero rilanciato l’economia agricola e il turismo nella regione contesa.

“Oggi non esiste l'articolo 370, quindi il talento dei giovani di Jammu e Kashmir è pienamente rispettato e stanno ottenendo nuove opportunità. Oggi qui ci sono uguali diritti e pari opportunità per tutti”, ha detto, riferendosi alla disposizione costituzionale che garantisce uno status speciale alla regione a maggioranza musulmana, che lo richiede anche con il vicino Pakistan.

“La nazione vede questi vostri volti sorridenti… [and] “Mi fa piacere vedervi tutti felici”, ha detto, concludendo il suo discorso di 27 minuti augurando ogni bene alle persone durante il Ramadan, il mese sacro che inizierà la prossima settimana.

Un soldato paramilitare fa la guardia mentre le persone si mettono in fila per un controllo di sicurezza fuori dallo stadio di Srinagar dove il primo ministro Narendra Modi ha tenuto la manifestazione [Mukhtar Khan/AP Photo]

Ma analisti indipendenti e molti kashmiri si sono detti delusi dal discorso del primo ministro, che molti si aspettavano potesse offrire messaggi politici più sostanziali volti a raggiungere una regione dove Nuova Delhi e il partito di Modi hanno da tempo un rapporto teso.

Pausa 2019

Per decenni, l’abrogazione dell’articolo 370 è stata un obiettivo centrale del Bharatiya Janata Party (BJP) di Modi, a maggioranza indù, per “integrare pienamente” la regione con il resto dell’India. L'articolo consentiva alla regione di avere proprie leggi e vietava agli estranei di acquistare terreni o di ottenere posti di lavoro locali.

READ  Rapport de l'ONU – Les talebans ont tué plus de 100 ex-membres de l'Etat

Ma il governo di Modi ha diviso l’ex stato in due territori – Ladakh, Jammu e Kashmir – e li ha posti sotto il dominio diretto di Nuova Delhi. Per limitare le proteste di piazza contro la misura, il governo ha lanciato un giro di vite sulla sicurezza e ha ridotto le libertà civili e la libertà di stampa.

Difendendo la sua mossa controversa, il governo ha affermato che il governo diretto di Nuova Delhi porterà progressi nel Kashmir ed eliminerà la ribellione armata contro il governo di Nuova Delhi iniziata nel 1989. Da allora, decine di migliaia di persone, la maggior parte civili, sono state uccise nel conflitto. . Trasformare le terre himalayane in una delle regioni più militarizzate del mondo.

Ma alla mossa del BJP si sono opposti gli abitanti del Kashmir, che temevano che il governo stesse cercando di cambiare la demografia della regione consentendo a persone provenienti da altre parti dell'India di stabilirsi o investire lì.

“Questo è il nuovo Jammu e Kashmir che aspettiamo da decenni”, ha detto Modi in un discorso fatto in vista delle elezioni nazionali previste per aprile e maggio, nelle quali sta cercando un terzo mandato consecutivo.

India Kashmir Modi
La gente partecipa alla manifestazione indirizzata da Modi [AP Photo]

“Delusione del pubblico”

Tuttavia, i residenti hanno affermato di avere poche aspettative per la visita del Primo Ministro e che le loro lamentele non sono state affrontate nel suo discorso.

“L'aspettativa più alta era ripristinare la statualità. La seconda sarebbe stata ripristinare la democrazia perché il governo centrale era troppo lungo. La gente qui non ha voce”, ha detto un kashmiro di 33 anni che non ha voluto rivelare la sua identità per paura di ritorsioni da parte delle autorità.

READ  Milioni trovati all'interno della casa dell'ex presidente dello Sri Lanka prodotto in tribunale: rapporto

Nello stato di Jammu e Kashmir, amministrato dall’India, non si tengono elezioni regionali dal 2014. Il governo allora formato dal governo centrale del BJP è stato sciolto nel 2018.

Nel dicembre 2023, la Corte Suprema, pur confermando l’abolizione dello status speciale, ha affermato che le elezioni statali dovranno svolgersi entro settembre di quest’anno. Ma giovedì Modi nel suo discorso non ha fornito alcuna garanzia riguardo alla votazione.

“Due cose che la gente voleva sentire erano le date delle elezioni e lo stato”, ha detto ad Al Jazeera l’accademica Radha Kumar di Nuova Delhi, che ha lavorato a lungo sul conflitto del Kashmir.

“Su entrambi questi punti, il Primo Ministro Modi ha deluso l’opinione pubblica”, ha detto. “Ci si aspetterebbe che rassicurasse sul fatto che le elezioni si terranno entro la scadenza. Sorprendentemente, non c’era alcun riferimento”.

Ma Zameer Ahmed, un membro del BJP del distretto di Kupwara del Kashmir, ha difeso la visita di Modi, dicendo che ha dato ai residenti la possibilità di parlare dei loro problemi. “Abbiamo un futuro con il BJP perché vincerà le elezioni. Credo che il Primo Ministro ci ascolterà e risolverà i nostri problemi”.

I dipendenti pubblici si sono riuniti in folla

Il partito Bharatiya Janata di Modi non è un attore importante nel Kashmir amministrato dall'India. Molti dipendenti pubblici, compresi gli insegnanti, hanno affermato che i loro dipartimenti e uffici hanno effettivamente ordinato loro – circa 20.000 persone in tutto – di partecipare alla manifestazione di Modi. Molte scuole della zona sono rimaste chiuse per oggi.

“Abbiamo dormito a malapena e siamo usciti di casa alle 4 del mattino”, ha detto ad Al Jazeera Ahmed, un impiegato di 45 anni del distretto di Anantnag, a 50 chilometri da Srinagar, fuori da uno stadio di calcio della città. l’evento ha avuto luogo: “Era una compulsione lavorativa”.

READ  'Grande orgoglio': Ramaphosa rende omaggio al primo sudafricano nominato alla Corte internazionale di giustizia

Un'insegnante del sud del Kashmir ha detto di non provare alcun entusiasmo per l'evento. “Non posso dire nulla. L'amministrazione ci ha ordinato di venire.”

Mehbooba Mufti, l'ultimo primo ministro eletto della regione, ha criticato il governo per aver mobilitato i suoi dipendenti affinché partecipassero alla marcia.

“Questa visita ha esclusivamente lo scopo di indirizzare e mobilitare il sostegno tra i principali collegi elettorali del BJP nel resto dell'India per le prossime elezioni parlamentari”, ha pubblicato su X.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *