“Larissa” fu assegnata alle isole greche dal popolo Larissa

Scritto da Fanny Dordora

Dopo un periodo difficile di quarantena e restrizioni, le vacanze di quest’estate non sono solo un momento di riposo e di qualità ma anche una fuga dalla quotidianità che nient’altro richiedeva.

Il Dodecaneso, le Cicladi, le Isole Ionie, Creta, Mykonos e persino Amorgos sono le opzioni per le vacanze di Larissa quest’anno. il Dimitris Vulgaris, il Eva Stergiaki e il Stavrola Papadia parla con me larisanite Sulle preferenze dei residenti di Larissa, sul traffico nelle agenzie di viaggio e su come il coronavirus ha cambiato la tipologia delle vacanze dei cittadini.

Dimitris Volgaris è co-proprietario di Volgaris Travel

“Poche camere disponibili per agosto”, ha detto. Dimitris Vulgaris Il comproprietario di Voulgaris Travel aggiunge che molti residenti di Larissa hanno “chiuso” i loro pacchetti vacanza e, a causa dell’aumento del traffico, la loro disponibilità è limitata.

Le isole più piccole sono quelle con problemi di disponibilità delle camere, come Sifnos, Serifos e Paxoi, mentre le isole più grandi come Santorini, Rodi e Mykonos hanno ancora sistemazioni disponibili.

“Molti scelgono i viaggi su strada con la propria auto, soprattutto le famiglie, perché hanno paura dei mezzi pubblici, mentre i giovani scelgono costantemente Paros, Naxos, Santorini e Rodi”, ha affermato Folgaris.

Egli osserva che “l’OAED ei programmi di turismo sociale hanno fornito ‘assistenza sostanziale’ nell’incrementare il turismo”. Infine all’estero, i residenti di Larissa preferiscono il Nord Europa, la Scandinavia, l’Austria e pochi preferiscono l’Italia e la Francia.

Eva Stergiaki è la proprietaria di Stergiaki Travel

“Il traffico è alto, ma la qualità del viaggio è diminuita e le persone scelgono Internet perché è più economico scegliere camere e biglietti aerei e affrontano problemi che non esisterebbero se si rivolgessero alle agenzie di viaggio”, ha affermato. Eva Stergiaki, titolare di Stergiaki Travel.

READ  Come guardare la VPN di Euro 2021 online

“Gli uffici del turismo sono vicino al mondo. Vogliamo che il cliente di fronte a noi sia lì per ogni problema”, afferma la signora Stergiaki.

Nella scelta di vacanze all’estero di Larissa, le destinazioni top sono la Spagna e il sud della Francia, mentre gli sposi scelgono le Maldive per la luna di miele.

In Grecia, le isole Cicladi, Naxos, Syros, Andros e Santorini hanno preso il primo posto e quest’anno è stato osservato un aumento speciale a Leros, secondo la signora Stergiaki.

“I prezzi non sono troppo alti, puoi trovare quello che ordini”, osserva.

Ha sottolineato che il traffico quest’anno è alto in quanto “l’anno scorso eravamo a zero, abbiamo lavorato un po’ a luglio e agosto e abbiamo chiuso”.

“La scorsa settimana, molti hanno scelto di viaggiare via terra a Parga, Thassos, Sivota e nel Peloponneso”, aggiunge.

Stavroula Papadia Consulente di viaggio presso Efilial Travel & Congress

“L’estate è il mare”, afferma la sig. Stavrola Papadia, consulente di viaggio presso Efilial Travel & Congress, osservando che “ci sono alcuni fanatici della montagna là fuori ma non eccellono”.

“Quest’anno l’intera mappa è aperta e il mondo è diviso tra chi vuole andare in isole più vivaci, a far festa, divertirsi, e chi vuole viaggiare ma è più protetto, quindi va in zone più remote “, ha detto la signora Papadia.

Le zone che molti scelgono a causa del Covid sono Lemnos, Thassos e Amorgos Astypalea, mentre le isole che tradizionalmente preferiscono sono Tinos, Mykonos, Santorini e Paros.

Riguardo al traffico negli uffici turistici, ha sottolineato, “Siamo contenti dei dati e speriamo in un domani migliore e in uno sgombero dal Covid, perché purtroppo incide completamente sui viaggi”. Restiamo comunque ottimisti”.

READ  Un compleanno come mai prima d'ora in tutto il mondo, un periodo di reclusione

“Il 90% delle persone che entrano in ufficio sono vaccinate e questo dà un segnale positivo per il futuro, che torneremo alla vita normale il prima possibile”, ha detto.

Infine, sottolinea, “a causa del virus, meno persone scelgono all’estero, mentre Italia, Spagna e Paesi nordici hanno l’onore”.

Per un viaggio in Grecia, è necessario avere un certificato di vaccinazione, malattia o esame espresso. All’estero, ogni paese richiede documenti diversi e le regole cambiano continuamente.

Fonte: larisanite

seguilo larissanet.gr Nel Google News E sii il primo a conoscere tutte le novità.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *