Koronovius: molto vicino alla chiusura di Mykonos e Ios – “Kampanaki” per altre sei isole

Un passo avanti rispetto alle nuove misure Mykonos e Ayios – un appello a un sincero impegno per le misure e altre sei isole popolari – un indicatore altamente positivo a Paros, Tinos, Rethymno e Santorini.

Si osserva un aumento significativo del carico epidemico, con tendenze in costante aumento negli ultimi 10 giorni a Mykonos e Ios, ma anche a Zante, Tinos, Lefkada, Santorini, Paros e Rodi, come riportato nel briefing sul coronavirus di oggi presso il Ministero della Salute , Sottosegretario alla Protezione Civile e Gestione delle Crisi Nikos HardaliaProfessore di Malattie Infettive Pediatriche Membro del comitato di esperti Sono Babaevangelo e assistente professore di epidemiologia Membro del comitato di esperti Jica Majorkini.

Al briefing ha partecipato anche il viceministro della Salute Vassilis KontozamanesPer rispondere a domande sul sistema sanitario.

Il loro quadro epidemiologico è motivo di preoccupazione ed è per questo che il signor Hardelis ha ripreso Chiediamo il fedele rispetto delle procedure seguite anche su queste isole, poiché qualsiasi ulteriore onere o diffusione porterà inevitabilmente alla necessità di misure di trasmissione locale, aggiungendo che il quadro epidemiologico di Zante, Tinos, Leucade, Santorini, Paros e Rodi causare ansia.

EODY ha annunciato oggi 2.696 nuovi casi., inizialmente ha detto Vana Papaevangelou, ma fino a quel momento l’annuncio per EODY non era stato rilasciato

“Il carico epidemiologico nella Regione è relativamente stabile ma rimane su livelli elevati”, ha affermato la signora Papifangelo.

Il numero medio di casi negli ultimi 7 giorni è 2.074 al giorno. Resta stabile l’indice di positività nei test di laboratorio eseguiti nelle strutture sanitarie. Papaevangelou: L’indice di positività è alto a Paros, Mykonos, Tinos, Rethymno, Santorini.

READ  5 partite a Lione, Francia inclusa

Secondo i dati EODY relativi ai test condotti nella settimana dal 19 al 25 luglio, L’indice di positività ha raggiunto il 3,26% in regione, mentre nelle regioni con un aumento del carico epidemico, è molto più alto.

Allo stesso tempo, il professore ha sottolineato l’importanza di condurlo Autoesame da parte di cittadini non vaccinatiQuesta non è una misura punitiva, ma uno strumento di salute pubblica.

Sui casi importati dal turismo, ha spiegato Fana Papaifangelo Rappresenta una percentuale molto piccola, che si stima in meno dell’1 per cento, perché chi visita il nostro Paese di solito è vaccinato e testato anche per il virus.

L’età media dei casi è ancora di 25 anniMentre si registra una diminuzione dei casi di giovani al di sotto dei 34 anni. Nell’ultima settimana si sono ammalati circa 2.500mila nostri connazionali, la maggior parte dei quali non immuni, di età superiore ai 40 anni.

“Siamo ben consapevoli che circa il 10% di loro dovrà essere ricoverato in ospedale la prossima settimana o la prossima”, ha detto.

incontri socialiNel contesto dell’intrattenimento, come da dati generati da tracking e EODY, L’esposizione principale in tenera età La sig.ra Papaevangelou ha spiegato che mentre il contatto con il lavoro e la famiglia è la principale esposizione nelle persone anziane, aggiungendo in particolare per quanto riguarda la dispersione familiare che questa è solitamente osservata dopo il contatto con un membro della famiglia da parte di un altro membro più giovane che torna da un conflitto. Il 25% in più di pazienti è nel reparto di terapia intensiva

READ  Le Wine Windows tornano a Firenze

per Aumento del 25% dei ricoveri dei malati di coronavirus in terapia intensivaLa scorsa settimana, l’epidemiologo Gikas Majorkinis ha parlato durante le informazioni sul corso della pandemia delle arterie coronarie nel paese.

Allo stesso tempo, stiamo assistendo a un aumento dei ricoveri di nuovi pazienti con malattia coronarica, che è stimato in oltre 150 negli ultimi giorni.

In ogni caso si osserva riduzione del 28%, Nei pazienti che terminano il virus. (circa 6 al giorno).

L’epidemia ha mostrato in Europa Evidenze evidenti di stabilità e una contrazione apparentemente lieve del 5% L’epidemiologo ha affermato che Regno Unito, Paesi Bassi e Danimarca stanno mostrando un significativo miglioramento nel corso dell’epidemia, mentre assistiamo a un significativo peggioramento in Francia e in Italia.

In Grecia, sulla base dei dati pubblicati da EODY la scorsa settimana, il numero totale di diagnosi nel territorio ha mostrato segnali di stabilizzazione e una leggerissima diminuzione.

D’altro canto, lo stress sul sistema sanitario ha mostrato segnali di aumentare significativamente. Hardalias: quali aree salgono al “rosso”

Nikos Hardalias

Il viceministro della protezione civile e della gestione delle crisi, Nikos Hardalias, ha presentato il quadro epidemiologico della Grecia durante un briefing sul corso della pandemia di COVID-19.

il mappa epidemiologica Aggiornamento dopo la riunione odierna del comitato per le malattie infettive:

– Le unità regionali a Salonicco, Halkidiki, Kozani, Florina, Beozia, Evia, Messinia e Tinos, salgono di livello e vengono spostate a Portokali (livello 3).

– I comuni di Spetses, Paxos e Chios vengono aggiornati a Orange (livello 3).

– Le unità regionali a Kastoria, Xanthi e Arta salgono di livello e passano al giallo (livello 2).

– I comuni di Agistri, Lemno, Samo orientale, Samo occidentale, Amorgo, Astypalea, Karpathos, Megisti, Patmos e Symi, salgono di livello e ingialliscono (livello 2).

READ  Con 4.200 morti, come possiamo ... essere stanchi della spazzatura e del divertimento?

– I comuni di Leros, Milos e Sifnos diminuiscono il livello e ingialliscono (livello 2).

– Le unità territoriali si trovano a Ioannina e Grevena e vengono spostate al Livello Giallo (Livello 2).

– I comuni di Alonissos, Kimolos, Lipsi e Skiros, sono situati su un livello e trasportati a Brassino (livello 1). Un passo prima della chiusura Mykonos, Ios – Altre 6 isole nel “rosso”

Un passo prima di adottare misure locali per ridurre la trasmissione, come quelle imposte 15 giorni fa a Mykonos, sono Ios e Mykonos, che il comitato di epidemiologi ha posto sotto maggiore sorveglianza, ha affermato Hardalias.

Mr. Hardelis ha invitato le autorità locali, i visitatori e i meccanismi di monitoraggio a osservare attentamente le misure di protezione personale e le regole di lavoro, soprattutto nelle aree ad alto colore. Ha anche annunciato che i controlli in queste aree continueranno a un ritmo molto intenso, rafforzando al contempo i meccanismi di controllo.

Fonte: thetoc.gr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *