Il colombiano Egan Bernal vince il suo primo Giro d’Italia

Il colombiano Egan Bernal (Ineos), 24 anni, ha vinto il Giro d’Italia in bicicletta domenica 30 maggio, due anni dopo aver vinto il Tour de France.

Il suo compagno di squadra italiano Filippo Ganna ha rimosso il 21e e ultima tappa, un cronometro di 30,3 chilometri. Il campione del mondo a cronometro ha vinto per la quinta volta consecutiva in questo evento al Giro.

Nella classifica finale, Bernal precede l’italiano Damiano Caruso, presente per la prima volta sul podio di un gran tour, e il britannico Simon Yates, vincitore della Vuelta 2018.

Il colombiano è subentrato al britannico Tao Geoghegan Hart, vincitore a sorpresa lo scorso anno e assente quest’anno. Ha firmato il terzo successo per la sua squadra dal 2018 e la clamorosa vittoria del britannico Chris Froome.

Leggi anche Con Egan Bernal, Ineos può mostrare la sua nuova “filosofia” offensiva al Giro

Miglior giovane maglia bianca

Bernal, irresistibile nelle prime due settimane, ha vinto il 9e e 16e tappe, a Campo Felice e Cortina d’Ampezzo. È stato il più costante durante le tre settimane di gara, gestendo le ultime fasi con il supporto di una squadra forte.

Domenica Ganna, che lo ha aiutato con forza per tutta la gara, ha giustificato il suo status di miglior pilota del gruppo nella fase finale. Nonostante una foratura che lo ha costretto a cambiare moto all’avvicinarsi del traguardo, il piemontese ha battuto il francese Rémi Cavagna di 12 secondi e l’italiano Edoardo Affini di 13 secondi.

Cavagna, il campione francese a cronometro, è andato dritto all’ultimo chilometro potendo sfidare la vittoria a Ganna.

READ  Un Ecce Homo attribuito a Caravaggio trovato in Spagna

Vincitore alla media di 53,787 km / h, Ganna ha concluso il Giro così come era partito l’8 maggio a Torino con una vittoria a cronometro.

Bernal ha aggiunto alla sua tenuta la maglia bianca del miglior giovane pilota. Peter Sagan, dal canto suo, ha riportato per la prima volta la maglia ciclamino della classifica a punti, specialità dello slovacco al Tour de France (sette volte maglia verde). Il francese Geoffrey Bouchard ha vinto la maglia blu della montagna.

Articolo riservato ai nostri iscritti Leggi anche Bernard Hinault: “Uno o due bicchieri il giorno prima di una gara, erano i migliori sonniferi”

Il mondo con AFP

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *