Centro editori di Google per non consentirti più di aggiungere post

Centro editori di Google per non consentirti più di aggiungere post

Google non consentirà più agli editori di aggiungere manualmente post al Centro editori di Google. Invece, Google aggiungerà automaticamente le pagine di post idonee entro la fine dell’anno.

Questo cambiamento creerà probabilmente più confusione sull'inclusione di Google News, qualcosa che affrontiamo da anni da quando Google ha cambiato nuovamente il processo di inclusione Nel 2019.

Cosa ha detto Google. Google libri:

A partire da oggi, gli editori non potranno più aggiungere post al Centro editori. Stiamo apportando questa modifica come parte di una transizione verso l'implementazione delle pagine di pubblicazione generate automaticamente entro la fine dell'anno.

Google ha aggiunto che questa funzionalità in precedenza consentiva agli editori di creare manualmente una pagina di origine che gli utenti potevano seguire. Ma andando avanti, “gli editori con pagine di post create manualmente continueranno ad avere accesso alle funzionalità di personalizzazione fino alla fine dell’anno, quando le pagine passeranno alla creazione automatica. Gli utenti potranno ancora seguire i loro post preferiti”.

“I contenuti degli editori che aderiscono alle nostre norme sui contenuti sono automaticamente idonei per essere presi in considerazione in Google News e in tutti i news deck”, ha aggiunto Google.

Che aspetto aveva? Ecco uno screenshot all'interno del Centro editori di Google su come aggiungere un post. Tieni presente che scomparirà:

Centro editori di Google Aggiungi post

Perché ci interessa? Mi aspetto che questo cambiamento causi maggiore frustrazione e confusione tra gli editori. Come sapete, l'intero processo di inclusione di Google News, che una volta era un processo chiaro e diretto, ora è automatizzato, molto poco chiaro e completamente opaco.

Ciò renderà le cose più confuse per gli editori.

READ  La modifica di Android Auto mette a portata di mano le informazioni essenziali

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *