Guillaume Prou: “Ora le Havianas sono molto più di una semplice pantofola”

Pubblicità

Ci sono alcuni brand che, non importa quanti anni siano passati, sono sempre riusciti ad essere al top e a distinguersi. Questo perché hanno la capacità di ascoltare in modo molto creativo le tendenze dei tempi, ma anche lo sviluppo della società. Uno di questi marchi è Havaianas.

Un nome e un brand conosciuto in tutto il mondo e che riesce sempre a stare al passo con le tendenze della moda, le esigenze del mondo e la ricerca di esperienze digitali. Ma non è l’unica cosa che lo distingue: è il modo in cui sei sempre “vicino” alle questioni sociali e lavori per poter contribuire ad azioni che hanno un buon scopo.

Allo stesso tempo, ha creato un elenco di collaborazioni che include grandi nomi tecnici e non, stabilendo standard più elevati, ad ogni collaborazione. Negli ultimi anni – e sebbene la pandemia abbia creato ostacoli e sfide significativi per l’azienda – Havaianas è riuscita ancora una volta a rimanere il numero uno agli occhi dell’opinione pubblica, facendo un passo avanti verso il successo.

In occasione di quello che gli abbiamo parlato nuvole fratello, Responsabile del Gruppo Alpargatas e del Brand Havaianas nella Regione EMEIA (Europa, Medio Oriente, India e Africa) per tutto ciò che ha reso il marchio così vincente in tutti questi anni, per le difficoltà che ha dovuto affrontare negli ultimi anni, ma anche per un’azienda con una visione per il futuro.

—Havaianas è un marchio famoso in tutto il mondo. Quale pensi sia la “chiave” del suo successo?

Havaianas è stata associata a vacanze, estati e momenti belli e spensierati fin dal primo momento in cui è stata fondata, nel 1962. Siamo molto orgogliosi che nonostante sia un prodotto relativamente semplice, sia riuscito a trasmettere lo spirito, il colore e l’energia brasiliani. Penso che la forma semplice delle pantofole giochi un ruolo importante, liberando le gambe e migliorando l’umore. Abbinate ai colori e al comfort delle nostre ciabatte, ti fanno sentire felice una volta indossate.

Gli ultimi due anni sono stati molto difficili a causa della pandemia di COVID-19. Come faccio Havaianas è riuscita a superare queste condizioni senza precedenti e a raddoppiare le sue entrate per l’anno?

Gli ultimi due anni sono stati difficili per tutti, soprattutto per chi è stato direttamente colpito dalla malattia o ha perso i propri cari. Le difficoltà che le aziende affrontano impallidiscono rispetto a queste, tuttavia abbiamo dovuto pensare ai nostri dipendenti e abbiamo compiuto sforzi speciali per garantire innanzitutto la sicurezza dei nostri dipendenti e applicare misure protettive ove possibile. Abbiamo anche lavorato per fornire scarpe gratuite agli operatori sanitari e donazioni in denaro agli ospedali vicino alle nostre fabbriche e uffici più grandi, per aiutare la comunità più ampia.

READ  Solo per vaccinati e malati

In termini di vendite, siamo stati molto fortunati, perché le persone erano ancora alla ricerca di un’atmosfera Havaianas mentre erano a casa o anche durante avventure nelle vicinanze, gite di un giorno e brevi vacanze durante il giorno. La necessità di godersi le piccole cose in modo bello è collegata all’essenza del marchio, che riguarda gioia e semplicità. Inoltre, il nostro negozio online è stato in grado di funzionare senza interruzioni durante questo periodo, in modo da poter soddisfare le richieste di tutti coloro che hanno effettuato i propri acquisti da casa.

—Puoi dirci qualcosa sulla collaborazione con Havaianas l’anno scorso?

Abbiamo fatto un sacco di fantastiche collaborazioni. Abbiamo creato la nostra isola in Fortnite, creato il gruppo corrispondente e invitato giornalisti e giocatori in un tour virtuale con due creatori, per avere il primo “assaggio” dell’isola e per essere i primi a partecipare al gioco.

Abbiamo anche collaborato con alcuni marchi molto interessanti come Reality to Idea e Bape® alla fine dell’estate, portando per la prima volta questi due fantastici marchi nella famiglia Havaianas. Dalla creazione di un’isola a una delle giostre più alla moda del mondo, alla collaborazione con due dei marchi di moda di strada più in voga, abbiamo esplorato nuovi orizzonti di ciò che un paio di Havaianas può raggiungere.

Guillaume Prou:

—In che modo la digitalizzazione di un marchio cambia la sua identità e contribuisce al suo successo?

Inizierò con qualcosa che non ha nulla a che fare con l’e-commerce. Quest’anno abbiamo presentato i nostri primi NFT, con opere disegnate dall’artista Adhemas Batista. Queste cinque opere sono state create esclusivamente per l’asta e una parte del loro ricavato è stata devoluta al progetto Favela Galleria. È un museo a cielo aperto situato nella parte orientale di San Paolo, in Brasile, dove l’artista Adimas ha disegnato i suoi primi disegni prima di iniziare la sua carriera nella pubblicità. I pagamenti sono stati effettuati con Ethereum e questa è stata la prima volta che abbiamo ricevuto criptovalute.

READ  BEAUCAIRE Fine vacanza in English version

Inoltre, il nostro negozio online, così come la digitalizzazione dei nostri negozi partner nella vendita al dettaglio e all’ingrosso, hanno sicuramente aiutato Havaianas a raggiungere più utenti, più velocemente e più facilmente che mai. Siamo cresciuti 3 volte e alcuni dei nostri partner digitali hanno fatto lo stesso. La diffusione della crescita digitale è enorme, ma abbiamo notato che i mercati nei negozi fisici sono chiaramente tornati, almeno per noi nel 2021, con una crescita significativa da quando i blocchi sono diminuiti in tutta Europa.

—Quali innovazioni hanno sviluppato Havaianas per ridefinire la propria identità di azienda e come si riflettono attraverso le sue collezioni in tutto il mondo?

Il marchio ora è più di semplici pantofole, sebbene questa categoria sia ancora una parte fondamentale e importante di essa. Abbiamo anche una gamma di abbigliamento da spiaggia e da spiaggia, da uomo e da donna, occhiali da sole, borse, cappelli, portachiavi, custodie per cuffie e materassi. Gli accessori e l’abbigliamento rappresentano ormai una parte importante delle vendite totali del marchio, soprattutto in mercati maturi come Portogallo e Italia.

Abbiamo una vasta gamma di prodotti che includono tutto il necessario per una fantastica estate al mare o in città. Ma non ci fermiamo qui, poiché arricchiamo costantemente il nostro portafoglio con sempre più articoli di abbigliamento invernale, come abbigliamento sportivo, giacche, giacche soffici – sì, soffici! – Pantofole, ciabatte, pellicce e scarpe leggere. Tutti questi prodotti saranno lanciati questo inverno.

Guillaume Prou:

—In che modo l’attuale clima culturale e sociale ha influenzato il marchio negli ultimi anni? Qual è la posizione di Havaianas sulla produzione sostenibile e sulle pratiche rispettose dell’ambiente in generale?

Fin dalla nascita del marchio, abbiamo lavorato con l’ambiente in mente, anche se non lo gridiamo all’estero. Uno dei motivi per cui i nostri prodotti sono realizzati in gomma o PVC è che qualsiasi pezzo rimasto durante la produzione può essere semplicemente riutilizzato nelle nuove Havaianas. Abbiamo lavorato in questo modo per quasi 60 anni, anche se ora è molto importante che le aziende siano aperte a questi problemi. Quindi siamo fortunati che questo processo sia una pratica che abbiamo sempre seguito.

READ  Sono venuti da Barbados, Johannesburg, Verona e Connecticut per studiare e vogliono restare

Siamo partner di IPE da oltre 17 anni, dando il 7% delle vendite nette del Gruppo IPE per supportare lo straordinario lavoro che stanno svolgendo. Stiamo lavorando con questa grande ONG per prenderci cura della regione amazzonica del Pantanal e garantire la sopravvivenza a lungo termine della foresta pluviale amazzonica.

Collaboriamo anche con BCI per garantire che il cotone utilizzato nelle nostre sneakers provenga da fonti sostenibili, mentre utilizziamo anche cotone riciclato e riutilizzato per realizzarlo.

Guillaume Prou:

Abbiamo anche avviato un nuovo programma di reso, in cui gli utenti possono restituire le loro vecchie pantofole alla maggior parte dei nostri negozi, siano essi Havaianas o di altri marchi. Dopo essere stati raccolti e in collaborazione con un’azienda specializzata, verranno puliti e smontati, in modo che possano essere trasformati in nuovi oggetti, come tappetini per lo yoga e giochi speciali per cani.

Questo programma è iniziato quest’anno e prevediamo di ricevere i primi articoli da materiali riciclati nel prossimo futuro! Questo è un passaggio necessario per ogni brand: una volta che avremo i nostri prodotti nel mondo, dovremmo essere in grado di rendere più semplice il loro riutilizzo alla fine della loro “vita”. Siamo fortunati che la maggior parte dei prodotti Havaianas siano molto resistenti e possano essere utilizzati per anni, ma vogliamo essere in grado di dare una “seconda vita” altrettanto utile a tutti quei modelli e pantofole di cui eravamo orgogliosi, ma che non possiamo più utilizzare.

Guillaume Prou:

—Quali sono i prossimi passi per Havaianas? Come immagini il futuro e cosa possiamo aspettarci in termini di nuovi progetti e collaborazioni?

Speriamo di continuare a essere una fonte di divertimento e gioia per tutti coloro che amano indossare Havaianas, giovani e meno giovani, per diffondere lo spirito brasiliano e offrire costantemente piacevoli sorprese attraverso nuovi modelli ed eventi. Abbiamo in cantiere alcune collaborazioni straordinarie, anche se non possiamo ancora rivelarle. Tuttavia, è decisamente cool e glamour e “tocca” molti aspetti diversi della moda e della cultura. Non vediamo l’ora di condividerlo con voi al LIFO, il prima possibile!

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *