Facebook scommette sull’intrattenimento per creare lezioni di marketing digitale per aziende come la tua

Il social network è sempre diventato la piattaforma di vendita e di branding per piccole e micro imprese. In un paese con più telefoni cellulari, non potrebbe essere diverso.

Concentrandosi su questo pubblico, Facebook si è evoluto negli anni (sotto l’ombrello di Facebook for Business) attraverso corsi e tutorial, promuovendo l’uso dei suoi strumenti di marketing digitale con le piccole imprese.

La novità è che queste sostanze precedentemente più utili vengono ora assorbite sempre più spesso Showbiz. Questo mercoledì 12, Facebook ha lanciato il sito web Promuovi il mio lavoro (“Impulsione Meu Negosios”), che è stato pubblicato negli Stati Uniti e nel Regno Unito, e ora ha una versione brasiliana.

In cima al progetto, il CEO di Facebook Cadija Tysiani spiega:

“Abbiamo sempre adottato un approccio più educativo e pratico per utilizzare al meglio le nostre piattaforme. Boost My Business è la prima volta che abbiamo adottato un approccio leggermente più creativo e aggiunto un elemento di intrattenimento”.

Con una presentazione di Preeta Gill, ci saranno quattro episodi, ciascuno della durata di circa 12 minuti, ciascuno incentrato su una società diversa e trasmesso in streaming su Facebook (Scoprilo su Instagram di Draft Episodio uno per intero.)

“In un contesto epidemico complesso, in cui le persone consumano più contenuti digitali, sentiamo il bisogno di un approccio che ispiri di più un imprenditore e dia suggerimenti in modo simpatico e divertente”, spiega Cadija.

Il primo della catena è dedicato al cibo senza cibo

Mira da Costa, 39 anni, è la prima protagonista femminile sul ring. Viene fornito cibo spirituale gratuito, buffet a base di donne nere, immigrate e uso consapevole del cibo.

Prodotto nella regione settentrionale di San Paolo, Myra è una tipografia qualificata; Ha lavorato nella regione quando ha trascorso quattro anni a Carpi, nel nord Italia. Lì ha affrontato le difficoltà della vita da immigrato e si è sempre trovato intollerante al lattosio, cosa che ha cambiato il suo rapporto con il cibo.

Tornato in Brasile, nel 2016, ha avviato la propria attività, che è passata dal B2C al B2B.

“Free Soul è nato come cibo sano. Poi abbiamo chiesto un budget per gli eventi aziendali – e ci siamo specializzati in quel tipo di evento”.

In Italia Mayra conosceva il concetto di “chilometri zero”, grazie al privilegio di acquistare input da fornitori locali per ridurre le emissioni di CO2 e implementare l’idea in Free Soul. Un altro suggerimento è l’uso completo del cibo:

“Produciamo circa il 50% di scarti in meno rispetto alle aziende alimentari tradizionali. Se produciamo succo di frutto della passione per un evento, la buccia viene utilizzata per la gelatina. Con le banane, la corteccia diventa” carne pazza “vegana …

Vieni a lavorare ma Pandey sta perdendo quasi ovunque

Mira afferma di aver inizialmente utilizzato Facebook per le sue vendite, impegnata nell’e-commerce e mirata al consumatore finale.

Mayra Da Costa, Imprenditrice presso Free Soul Food.

Ma in B2C, poiché un’app di consegna (come Food e UberEats) è diventata il suo canale principale, il suo utilizzo della rete è cambiato. “Facebook è diventato, per me, uno strumento per generare visibilità e coerenza del marchio – e soprattutto per creare partnership strategiche”.

Allo stesso modo, è apparso sul radar aziendale e ha cambiato obiettivo. In parallelo, Myra è entrata a far parte del Facebook Leaders Network.

“Questo è un programma in cui gli imprenditori chiedono di farne parte”, afferma Kadega. Man mano che vengono accettati, ricevono contenuti esclusivi [sobre marketing e gestão] E più supporto dedicato dal nostro team. “

Un’anima liberata si è evoluta. Nel 2019 ha vinto un bando di gara e ha iniziato a gestire due punti di rifornimento all’interno dell’azienda.

“Quest’anno è stato il migliore nella storia di Free Soul. Serviamo più di 10.000 persone, generiamo quasi un milione di persone ricche e generiamo entrate continue per più di 40 persone …”

A marzo 2020 il Coronavirus ha costretto Mira a cancellare tutti gli eventi (previsti per la seconda metà dell’anno) ea completare i suoi piani di espansione.

Ancora peggio, nel bel mezzo del cambio di sede, il lavoro è stato ritardato e il lavoro è stato sospeso per quattro mesi.

Vivi pienamente e aiuta l’azienda a introdurre un nuovo prodotto

“Molte persone in Brasile lavorano per necessità”, dice Cadija di Facebook. “L’epidemia si è intensificata e ha aumentato il numero di piccole imprese, perché molte di loro sono diventate ridondanti”.

Man mano che la concorrenza diventava più agguerrita, così fece la digitalizzazione. Secondo i dati di Serasa Experian, il 70% delle piccole imprese sta passando alla vendita online durante l’epidemia.

Mira ha dovuto rivolgersi al B2C. La diffusa adozione del lavoro a distanza ha indicato il metodo:

“Nel marzo 2020, ho visto un sondaggio su LinkedIn che indicava che il 40% delle persone nell’ufficio domestico non mangia pasti completi e il 70% non svolge alcuna attività fisica. Sono stato molto colpito”.

Dall’indagine interna di Free Spirit su 400 clienti, è giunto ad alcune conclusioni. “Le persone cercavano di risolvere il problema del cibo da sole, ma in modo distruttivo, non sapevano cosa comprare, né come prepararsi …”

Mira ha iniziato il suo sostentamento settimanale insegnando ricette a base di erbe. Un altro bonus è la creazione di un nuovo prodotto, il Basket Inclusivo, per facilitare la routine di coloro che vogliono avere il loro cibo fatto in casa in tempo. [de preparo] la pasta “:

“Spediamo verdure sterilizzate, riso, fagioli precotti, spezie … tutte le porzioni e a questa linea della salute”.

Crea “teste di scena” del marketing digitale

Il Comprehensive Basket è stato lanciato a metà del 2020. In questo periodo, ha ricevuto un invito tramite il Facebook Leaders Network a partecipare a Boost My Business, di cui faceva già parte.

Il progetto Maíra è arrivato in un momento di “grande lavoro”.

“Avevo questo nuovo prodotto e stavo cercando di utilizzare gli strumenti per promuoverlo e non sapevo come. Quindi le persone di Boost My Business hanno suggerito di fare questa campagna. rispondere. La gente lo usava molto e io pensavo fosse bellissimo, ma non so come usarlo … ”

Dietro le quinte, la connessione è durata circa un mese, con Marina che ha ricevuto input da Marina Cosiner, una digital marketer su Facebook.

“Non ho mai utilizzato molto bene gli strumenti pubblicitari e non ho definito il pubblico di destinazione molto spesso”, afferma Meera. “Marina capisce che non è un insetto che ha sette teste.”

Responsabile di Joao Jardim (co-regista del documentario) Spazzatura insolitaNominato all’Oscar nel 2011) e la registrazione è durata tre giorni. Nel video, Brita racconta la conversazione tra Jill Mara e Marina nel suo ufficio a casa.

“Poi accade la magia: l’uomo d’affari impara da Brita, Facebook impara dall’esperto e Britta impara insieme”, ha detto Cadija. “Queste persone stanno diventando più forti all’ombra della pandemia e hanno una storia stimolante e creativa … è bello da vedere”.

216 visualizzazioni in totale 25 scene oggi

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *