a Venezia, gli artisti della foglia d’oro portano avanti la tradizione

Pubblicato

Aggiornare

Francia 2
Articolo scritto da

A. Mikoczy, L. Tositti, G. Calderara, A. Donadini, V. Parent – Francia 2

Televisori francesi

A Venezia, in Italia, artisti della foglia d’oro hanno reso la grandezza e lo splendore di palazzi, teatri e chiese. Relazione sull’artigianato meticoloso.

A Venezia (Italia), l’oro si trova ovunque. A volte finto, come sulle maschere, ma anche vero, come quello che decora le gondole. Nel segreto di un vicolo, Marino Menegazzo è l’ultimo dei “battiloro”, quelli che battevano manualmente la foglia d’oro, con una massa che può arrivare fino a 8 kg. “Tutto dipende dallo spessore dell’oro che riceviamo, ma in media arriviamo a 30-35.000 colpi di massa per un quaderno di foglie d’oro“, annotato Marino Menegazzo.

Ogni volta è necessaria almeno un’ora di lavoro, ed è solo aprendo il piccolo torchio imbottito che scopre se la maturazione è perfetta. Le foglie d’oro, che pesano due centesimi di grammo ciascuna, verranno ora tagliate, a mano… o più precisamente, senza mani. E qui sta tutta la difficoltà. “La cosa più difficile del tagliare la foglia d’oro è imparare a soffiare, perché è il nostro respiro che ci aiuta a muovere la foglia.“, descrivere Sabrina Berta, artigiana orafa.

READ  Chiave Abramo. "Il mio messaggio è politico" - Quimper

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.