Un rapporto della polizia afferma che la polizia metropolitana non riesce a distinguere tra Meghan Markle e Kate Middleton

La duchessa di Cambridge a sinistra e la duchessa di Sussex a destra.

John Stilwell/WPA Paul/Getty Images, Dominic Lipinski/Getty Images

  • La polizia metropolitana britannica ha confuso Kate Middleton e Megan Markle in un rapporto su una veglia per Sarah Everard.
  • La forza è stata pesantemente criticata per le sue azioni alla veglia di Clapham Common nel marzo 2021.
  • L’errore fatale è stato commesso in un documento interno che riassume le azioni della forza quella sera.
  • Per altre storie, Vai a www.BusinessInsider.co.za.

Riepilogo delle forze di polizia metropolitane britanniche Azioni pesantemente criticate alla veglia del marzo 2021 In Clapham Common per Sarah Everard riferendosi erroneamente a un’apparizione della “Duchessa del Sussex”, appare una copia del documento.

Il debriefing dell’evento sull’ordine pubblico, emanato in base alle leggi sulla libertà di informazione, riassume gli eventi di rilievo della serata.

Il rapporto dice: “La duchessa del Sussex salì sul podio intorno al 1715. È stato riportato dai media”.

Ma fu Kate Middleton, la duchessa di Cambridge, ad assistere alla veglia quel pomeriggio. Una portavoce di Kensington Palace in seguito ha detto che era venuta a rendere omaggio a Everard e alla sua famiglia.

La veglia è stata giudicata dal Met, ma la signora Cressida Dick, l’allora commissario della polizia metropolitana, ha indicato che l’apparizione di Middleton era legale perché era lì per motivi di lavoro.

Il documento ha anche osservato che l’evento ha avuto “significativi interessi mediatici e politici che potrebbero avere un impatto” sulla rappresentanza del Met.

Immagini e filmati della polizia metropolitana che ammanettano e arrestano le donne che hanno assistito alla veglia sul palco della band, calpestando i fiori lasciati in memoria di Everard, hanno portato a una condanna diffusa.

Il primo ministro britannico Boris Johnson ha detto che alcuni filmati lo hanno lasciato “estremamente preoccupato”.

Il rapporto rilevava “un’enorme reazione rauca” all’arresto dei presenti sul palco della band, aggiungendo che “a volte venivano lanciati dei razzi contro la polizia”.

a gennaiola Corte Suprema ha stabilito che la forza ha violato i diritti degli organizzatori originari vietando una veglia extracomunitaria.

Una donna che è stata arrestata in quel momento ha detto in seguito Gli agenti la stavano chiamando su Tinder.

La Polizia metropolitana non ha risposto a una richiesta di commento.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.