Tesla è la seconda grande azienda a pagare le spese di viaggio dei lavoratori se lasciano il Paese per abortire

Tesla è l’ultima azienda ad annunciare che pagherà le spese di viaggio e di soggiorno dei dipendenti se devono lasciare lo stato per abortire mentre le aziende reagiscono alla fuga di notizie Roe v Wade

  • La società ha annunciato venerdì che Tesla coprirà le spese di viaggio dei dipendenti che devono viaggiare fuori dallo stato per abortire.
  • Il produttore di auto elettriche è l’ultima di una serie di importanti società statunitensi a offrire questi rimborsi di viaggio o altre misure assistite dall’aborto
  • L’annuncio arriva dopo che i documenti della Corte Suprema trapelati hanno indicato che in base a Roe v. Wade, è probabile che i diritti nazionali di aborto vengano invalidati.
  • I legislatori repubblicani hanno già iniziato a redigere e proporre leggi che impedirebbero o limiterebbero la capacità delle aziende di fornire assistenza all’aborto.

Tesla lei ha È entrata a far parte dei ranghi delle principali aziende che offrono risarcimenti di viaggio ai dipendenti che cercano un aborto ma vivono in stati in cui è vietato farlo.

La notizia arriva pochi giorni dopo che i documenti trapelati dalla Corte Suprema suggeriscono che Roe v. Wade sarà ribaltato, abbandonando il diritto all’aborto a livello nazionale e lasciando la decisione ai singoli stati.

Nel suo rapporto sull’impatto del 2021 pubblicato venerdì, la società di auto elettriche ha affermato di aver ampliato la sua copertura sanitaria per includere “viaggio e alloggio per coloro che potrebbero aver bisogno di accedere a servizi sanitari non disponibili nel loro stato di origine”.

L’anno scorso Tesla ha spostato la sua sede dalla California al Texas, lo stato in cui gli aborti sono stati vietati dopo sei settimane e altri stati hanno già iniziato a imporre restrizioni all’aborto.

I legislatori repubblicani hanno già iniziato una lotta con le aziende che forniscono assistenza all’aborto ai loro dipendenti, incluso il rappresentante del Texas Briscoe Kane, che ha affermato di voler proporre una legislazione che impedisca al governo locale del Texas di fare affari con le aziende che forniscono tale assistenza.

Su Twitter nel settembre 2021, Musk ha affermato di preferire non commentare la politica, ma che il governo dovrebbe rimanere in gran parte fuori dalla vita delle persone.

Su Twitter nel settembre 2021, Musk ha affermato di preferire non commentare la politica, ma che il governo dovrebbe rimanere in gran parte fuori dalla vita delle persone.

Il senatore della Florida Marco Rubio ha presentato mercoledì un disegno di legge che impedirebbe alle aziende di chiedere tagli alle tasse per i costi dell’aborto assistito.

Musk non ha commentato la nuova politica di Tesla, ma a settembre ha affermato su Twitter di ritenere che il governo dovrebbe “raramente imporre la sua volontà” alle persone.

In generale, credo che il governo raramente imponga la sua volontà alle persone e, così facendo, dovrebbe aspirare alla massima felicità cumulativa. Detto questo, preferisco stare fuori dalla politica.

L’azienda si unisce a un elenco di dozzine che hanno adottato misure per fornire assistenza ai dipendenti in risposta alle manovre degli stati per impedire alle donne di accedere all’aborto.

La Corte Suprema si prepara a ribaltare il diritto all'aborto negli Stati Uniti, secondo una bozza di parere della maggioranza trapelata che strapperebbe 50 anni di protezione costituzionale

La Corte Suprema si prepara a ribaltare il diritto all’aborto negli Stati Uniti, secondo una bozza di parere della maggioranza trapelata che strapperebbe 50 anni di tutele costituzionali

Gli attivisti pro-choice sono rimasti fuori dalla Corte Suprema fino a martedì mattina, poche ore dopo l'esplosione di lunedì sera

Gli attivisti pro-choice sono rimasti fuori dalla Corte Suprema fino a martedì mattina, poche ore dopo l’esplosione di lunedì sera

Più di 50 aziende statunitensi hanno iniziato a fornire assistenza all’aborto in risposta alle recenti leggi che limitano l’aborto, tra cui Amazon, Uber, Lyft, Citigroup, Saleforce e Yelp.

A marzo, Citigroup ha dichiarato in un deposito alle autorità di regolamentazione che, alla luce dei “cambiamenti nelle leggi sulla salute riproduttiva in alcuni stati”, fornirebbe vantaggi di viaggio “per facilitare l’accesso a risorse adeguate”.

READ  Водећа америчка банка предвиђа – цена нафте ће бити 120 долара

Il gigante del cloud computing Salesforce si è offerto di trasferire i dipendenti delle sue strutture in Texas in altri stati dopo che la legge è entrata in vigore lì.

Il vantaggio Amazon, in vigore dal 1° gennaio retroattivamente, si applica se l’operazione non è disponibile entro 100 miglia dalla casa del dipendente e l’assistenza virtuale non è possibile.

La Corte Suprema intende votare per ribaltare la decisione Roe v. Wade, che è stata a lungo considerata un'avanguardia per garantire il diritto all'aborto negli Stati Uniti.

La Corte Suprema intende votare per ribaltare la decisione Roe v. Wade, che è stata a lungo considerata un’avanguardia per garantire il diritto all’aborto negli Stati Uniti.

Le mosse arrivano quando gli analisti legali ritengono che la Corte Suprema, che è dominata dai conservatori dopo la nomina di tre giudici da parte dell’ex presidente Donald Trump, sembra pronta a ribaltare Roe v. Wade, la storica decisione del 1973 che considerava costituzionale l’accesso all’aborto per le donne. giusto.

A dicembre, ascoltando discussioni orali su una legge del Mississippi che vietava la maggior parte degli aborti dopo 15 settimane, la maggioranza conservatrice della corte sembrava incline non solo a sostenere la legge, ma anche a ribaltare Roe v. Wade.

La Corte Suprema dovrebbe pronunciarsi sul caso Mississippi entro giugno.

Il Guttmacher Institute, un gruppo di ricerca di advocacy, ha affermato che 26 stati sono “certi o probabili” che vieterebbero l’aborto se Rowe fosse abolita.

Oltre 50 aziende offrono vantaggi che compensano i dipendenti per l’assistenza all’aborto

Amazon

Il gigante della vendita al dettaglio online ha affermato che coprirà fino a $ 4.000 all’anno in spese di viaggio per i dipendenti che cercano cure mediche non pericolose per la vita, compresi gli aborti, se non sono disponibili entro 100 miglia da dove vivono.

Gruppo cittadino

La società ha annunciato che coprirà i viaggi per i dipendenti se devono lasciare il loro paese per abortire

In una lettera agli azionisti, Citi ha dichiarato: “In risposta ai cambiamenti nelle leggi sulla salute riproduttiva in alcuni stati degli Stati Uniti, a partire dal 2022, stiamo fornendo vantaggi di viaggio per facilitare l’accesso a risorse adeguate”.

READ  Algemene Vergadering VN vraagt einde te maken aan wapenlevering aan Myanmar | Buitenland

balbettare

La società di app di appuntamenti, a settembre, ha creato un fondo per “sostenere i diritti riproduttivi delle donne e delle persone di ogni genere che cercano l’aborto in Texas”.

Bumble è un’organizzazione di donne ed è guidata da donne, e fin dal primo giorno abbiamo sostenuto i più vulnerabili. Continueremo a combattere leggi reazionarie come #SB8′

Gruppo di partite

La società proprietaria di Match.com e di app di appuntamenti tra cui Tinder, OkCupid e Hinge, ha annunciato a settembre un fondo per garantire che i suoi dipendenti possano cercare cure riproduttive al di fuori del Texas

“La società generalmente non assume posizioni politiche a meno che non siano rilevanti per la nostra attività”, ha affermato il CEO Shar Dube in una nota all’epoca. “Ma in questo caso, io stessa, come donna del Texas, non potevo tacere”

Lyft e Uber

Entrambe le società di condivisione del viaggio hanno annunciato a settembre che avrebbero creato fondi di difesa legale per proteggere tutti i conducenti che potrebbero essere citati in giudizio ai sensi della legge del Texas per aver guidato un aborto spontaneo.

forza vendita

Salesforce ha annunciato a settembre che avrebbe aiutato i suoi dipendenti e le loro famiglie se avessero voluto lasciare il Texas dopo che lo stato aveva approvato la legge sull’aborto più restrittiva del paese.

Marc Benioff, all’epoca CEO di Salesforce, ha twittato: “Ohana, se vuoi trasferirti, ti aiuteremo a uscire dal Texas. A te la scelta”

ululando

A partire da maggio, Yelp coprirà le spese di viaggio di tutti i dipendenti statunitensi e delle loro famiglie che hanno bisogno di viaggiare fuori dallo stato per accedere alle cure per l’aborto.

“È nostra priorità fornire ai nostri dipendenti una copertura sanitaria coerente, indipendentemente da dove vivono”, ha affermato un rappresentante.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.