Un architetto italiano ha progettato la casa minuscola per eccellenza

Come suggerisce più o meno il nome, la minuscola casa aVOID progettata dall’architetto italiano Leonardo Di Chiara sembra a prima vista una stanza vuota contenuta in un rimorchio ma in realtà è un’imponente opera di ottimizzazione dello spazio: un sistema di cassetti e mobili a scomparsa nascosto nelle pareti della minuscola casa permette di ottimizzare i 9 mq della stanza per le diverse esigenze e momenti della vita quotidiana. Oltre a un letto, un tavolo, delle sedie, uno spazio cucina o bagno (0,7 mq con doccia, lavabo estraibile e compostaggio, le pareti nascondono anche una scala che permette di salire sul tetto piano di questo minuscolo casa su ruote e per accedere alla piccola serra posta sopra la zona cucina.

GIACOMO_TERRACCIANO
Gianluca Fiore
ANNA FONTANET CASTILLO

Piccola casa e casa mobile allo stesso tempo, l’aVOID può essere trainato da un’auto (è 671 x 253 x 400 cm e pesa 3 tonnellate), che ha permesso al suo progettista di testarlo sulle strade d’Europa per un anno da Pesaro in Italia a Berlino dove la casa è stata esposta al Bauhaus Campus. Ciò che ci ricorda che il famoso “less is more” di Mies Van Der Rohe è ancora valido.

READ  Piadineria 14.07, il ristorante piadine a due passi dalla Bastiglia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *