Un distributore automatico di pizza installato davanti a Le Soleil d’Italie a Saint-Hilaire-du-Harcouët

Da lunedì 31 maggio, Saint-Hilairians può ordinare una pizza a qualsiasi ora del giorno grazie al distributore automatico di pizza installato sulla strada per Avranches. (© La Manica Gazzetta)

Giovedì 27 maggio, il distributore della pizza del ristorante” Al sole italiano »È stato consegnato e installato sul bordo della strada Avranches in Saint-Hilaire-du-Harcouët. Il suo manager, Patrick Laloup, ne è orgoglioso. “È una novità in città”, annuncia.

Una novità in città

Il manager ha avuto questa idea durante il confinamento. “Durante la crisi sanitaria, molti negozi hanno sperimentato il click and collect. Il distributore della pizza è la versione alimentare. È in sintonia con i tempi “, spiega Patrick Laloup.

Con questo nuovo dispositivo, vuole acquisire nuovi clienti. “Il distributore automatico è accessibile 7 giorni su 7 e 24 ore su 24. Quando i giovani hanno festeggiato e si svegliano alle 15 per mangiare, quale ristorante è aperto per accoglierli? Mamme che fanno la spesa e non hanno tempo per cucinare, dove potranno ordinare? si chiede.

Facile da usare

Come annuncia il gestore, l’utilizzo del distributore pizza è molto semplice. “Al distributore automatico il cliente ha accesso a tutte le pizze proposte dal ristorante in orari normali. Offriamo anche insalate. Arrivato davanti ad esso, seleziona il prodotto che desidera assaggiare. L’elettrodomestico suggerisce se vuole una pizza fredda da riscaldare a casa o una calda”, annuncia il ristoratore.

Per una pizza fredda, il cliente verrà servito in 30-40 secondi. Per una pizza calda ci vorranno tre minuti di attesa

Patrick LaloupDirettore del ristorante “Au soleil d’Italie”

Specifica che “per una pizza fredda, il cliente verrà servito in 30-40 secondi. Per una pizza calda ci vorranno tre minuti di attesa”. Il pagamento dell’ordine verrà effettuato esclusivamente con carta di credito. “Il distributore ha un riparo dal vento e dalla pioggia”, conclude Patrick Laloup.

READ  "Resta a casa. Situazione grave, criticità a breve termine"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *