Stiamo iniziando a scoprire buchi neri vaganti che scorrono attraverso la Via Lattea

Il stelle più di 8 masse Le celle solari non finiranno con una nana bianca ma con un’esplosione supernove SNII. Quelli con masse maggiori di 20/30 masse solari non dovrebbero eiaculare a sufficienza problema nell’esplosione in modo checrollo La gravità spesso dà a stella di neutroniÈ un buco nero stellare. Quelli osservati hanno masse comprese tra 5 e 15 masse solari. Si riferiscono a se stessi via Lattea A causa del materiale lacerato da una stella compagna che forma a Disco di accumulo Dove le forze di attrito viscoso tra i flussi di materia aumentano verso il bassostella Integrato, riscaldalo fino al punto di emettere raggi X.

ma secondo astrofisici I teorici che studiano la nascita delle stelle di neutroni e dei buchi neri stellari, può succedere che l’esplosione asimmetrico Così il corpo compresso finale viene spinto come se Razzo. Facile da calcolare, come mostrato inHa studiato astrofisica alla famosa House of William Pressper il solo fatto che è esploso Sistema binario Con una grande perdita di massa, le leggi della meccanica significano anche che a stella di neutroni o un buco nero stellare di nuova formazione che viene espulso ad alta velocità, a volte al punto da potersi liberare dall’attrazione gravitazionale via Lattea.

Quindi gli astrofisici credono che ci debba essere un gran numero di singoli buchi neri stellari che vagano o piombano sul nostro pianeta. galassia. Il numero di queste cose può essere approssimativamente stimato 100 milioni Ma ci sono molte incertezze riguardo ai modelli che descrivono la loro nascita, quindi è un po’ più preciso dire che questo numero è probabilmente compreso tra 10 milioni e un miliardo. Anzila determinazione di questo numero consentirà di ordinare questi modelli e anche di ottenere informazioni sulla stella e quindi sull’evoluzione chimica delle galassie perché sono ricche di nuovi elementi pesanti ad ogni esplosione di supernova N in secondo luogo.

READ  L'ingrediente costoso è uno spuntino quotidiano per questi uccelli della foresta

Ma come si rilevano questi buchi neri isolati perché non accumulano materia e quindi non generano radiazioni indirettamente?

Gli astronomi potrebbero aver scoperto il primo buco nero galleggiante nella Via Lattea, grazie a una tecnologia chiamata microlensing gravitazionale. Per una traduzione francese abbastanza accurata, fai clic sul rettangolo bianco in basso a destra. A questo punto dovrebbe apparire la traduzione in inglese. Quindi fare clic sul dado a destra del rettangolo, quindi fare clic su “Sottotitoli” e infine su “Traduci automaticamente”. Scegli “Francese”. © Goddard Space Flight Center della NASA

Il buco nero fa brillare le stelle

Il relatività generale dà la risposta. previsto in campo gravità Che può finire per piegare un raggio di luce che viene inviato da un punto molto vicino alla superficie degli eventi del buco nero, fino al punto in cui cade nella direzione di questo buco nero, ed è anche in grado di deviare i raggi stellari davanti al quale questo oggetto può interferire con un osservatore così tanto che l’ambiente vicino al buco nero si comporta come lente a gravitàche può aumentare temporaneamente luminosità La stella davanti alla quale passa il buco nero.

Quindi gli astrofisici hanno promesso di dare la caccia agli eventi che mostrano la microgravità utilizzando strumenti diversi e due squadre hanno appena annunciato, Attraverso pubblicato in Lettere del diario astrofisico e un altro dentro Giornale astrofisicoHanno finalmente trovato un candidato per un buco nero stellare solitario nella Via Lattea.

Le due squadre inizialmente si sono affidate a campagne di monitoraggio con dati ottici provenienti da un latoEsperimento di lenti ottiche gravitazionali (OGLE) d’altra parte l’esperienza Osservazioni con microlenti in astrofisica (Ministro dell’Agricoltura). OGLE utilizza un file telescopio Il telescopio da 1,3 metri in Cile è gestito dall’Università di Varsavia e il Ministero dell’Agricoltura utilizza il telescopio da 1,8 metri in Nuova Zelanda gestito dall’Università di Osaka. Poiché entrambe le ricognizioni con micro-lenti hanno catturato lo stesso oggetto, esso Cancello Due nomi: MOA-2011-BLG-191 e OGLE-2011-BLG-0462 o OB110462 in breve.

READ  Annuncio di "Big Astronomical" giovedì | Radio-Canada.ca

La squadra è guidata da Cassie Lahm e Jessica Basso NelUniversità della California a Berkeley Il buco nero stellare dietro l’evento è stato stimato tra 2.280 e 6260 . anni luce Verso il centro della Via Lattea, a Braccio a spirale Carina-Sagittario della nostra galassia. È stato inoltre stimato che la massa di un corpo compatto invisibile sia compresa tra 1,6 e 4,4 volte la massa di Sole (Più grande è l’oggetto, più forte è l’effetto della lente, quindi possiamo misurarne la massa). Quindi gli astrofisici sono cauti perché potrebbe essere una stella di neutroni o un buco nero.

Ma gli altri membri del team guidavano Kailash Sahu Il Istituto di scienze del telescopio spaziale A Baltimora (Maryland) sulla base degli stessi dati ma anche delle osservazioni del telescopio Hubble, è più sicura delle sue affermazioni. Quanto ai suoi membri, l’oggetto compatto dista circa 5.153 anni luce e soprattutto avrebbe una massa circa 7,1 volte quella del Sole. Questa volta, l’oggetto è troppo pesante per essere una stella di neutroni secondo la teoria di questi oggetti, e l’ipotesi più probabile è che si tratti effettivamente di un buco nero e non di una stella di neutroni. Un’altra strana stella è ancora sconosciuta.

Il team di Saho stima che il buco nero isolato si muova attraverso la galassia a una velocità impressionante di 160.000 chilometri orari, abbastanza veloce da viaggiare dalla Terra alla Terra. la luna In meno di tre ore.

Questa scoperta permette Scienziati di astronomia Per stimare statisticamente che il buco nero isolato di massa stellare più vicino alla Terra potrebbe trovarsi a circa 80 anni luce di distanza.

Tuo padre è fantastico appassionato di scienze E scoperte straordinarie? E se gli offrissi un Fantastica esplorazione scientifica In forma cartacea? beneficiare di -20% su Mag Futura (Offerta speciale: 15 euro invece di 19 euro): 220 pagine, 4 grandi numeri decodificati per comprendere tutto sulla scienza che si celebrerà nel 2022.

Offerta Speciale: -20% di sconto su Mag Futura

Mag Futura è:

  • 4 domande chiave della scienza per il 2022, dalla Terra alla Luna
  • 220 pagine, 60 esperti
  • consegna a domicilio
  • carta regalo elettronica

Interessato a quello che hai appena letto?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.