Sir Jim Ratcliffe completa l'investimento del 25% nel Manchester United

Sir Jim Ratcliffe completa l'investimento del 25% nel Manchester United

Il Manchester United ha confermato di aver accettato di vendere una quota di minoranza a Sir Jim Ratcliffe, con l'impegno del capo di INEOS a investire altri 300 milioni di dollari nel club.

Ratcliffe ha acquisito una partecipazione del 25% nel club in un accordo del valore di circa 1,3 miliardi di sterline (1,6 miliardi di dollari) e si occuperà anche delle operazioni calcistiche dello United.

– Streaming su ESPN+: LaLiga, Bundesliga e altro (Stati Uniti)
– Cosa possiamo aspettarci da Jim Ratcliffe al Manchester United?

Il suo ulteriore impegno di 300 milioni di dollari “è destinato a consentire futuri investimenti all'Old Trafford”, si legge in una dichiarazione rilasciata domenica.

“Come ragazzo locale e sostenitore da sempre del club, sono molto lieto che siamo riusciti a concordare un accordo con il consiglio di amministrazione del Manchester United, che delega la responsabilità della gestione delle operazioni calcistiche del club”, ha affermato Ratcliffe nella nota. . “Sebbene il successo commerciale del club abbia assicurato che ci siano sempre soldi a disposizione per vincere trofei ai massimi livelli, questo potenziale non è stato pienamente sfruttato negli ultimi tempi.

“Porteremo conoscenza, esperienza e talento di livello mondiale dal più ampio gruppo INEOS Sport per contribuire a promuovere ulteriori miglioramenti nel club, fornendo allo stesso tempo fondi dedicati per consentire futuri investimenti all’Old Trafford.

“Siamo qui a lungo termine e ci rendiamo conto che ci attendono molte sfide e duro lavoro, che affronteremo con precisione, professionalità e passione. Ci impegniamo a lavorare con tutti nel club: dirigenza, staff e giocatori .” E i tifosi: per aiutare il club a progredire.

READ  Le ferrovie ad alta velocità nel paese stanno mostrando una rapida crescita

Ha aggiunto: “La nostra ambizione condivisa è chiara: vogliamo tutti vedere il Manchester United tornare al posto a cui apparteniamo, ai vertici del calcio inglese, europeo e mondiale”.

Ratcliffe acquisirà il 25% delle azioni di Classe B del club, precedentemente di proprietà esclusiva della famiglia Glazer, e fino al 25% delle azioni di Classe A, quotate alla Borsa di New York.

Due posti nel tabellone del calcio andranno a Sir Dave Brailsford e Jean-Claude Blanc, ha detto una fonte a ESPN.

Non esiste un accordo formale affinché Ratcliffe diventi proprietario a pieno titolo dello United, ma otterrà il primo rifiuto se la famiglia Glazer deciderà di vendere più azioni.

“Siamo lieti di aver concordato questa transazione con Sir Jim Ratcliffe e Ineos”, hanno affermato nella nota gli amministratori delegati e direttori Avram Glazer e Joel Glazer. “Nell’ambito della revisione strategica annunciata a novembre 2022, ci siamo impegnati a esaminare una varietà di alternative per contribuire a rafforzare il Manchester United, concentrandoci sul raggiungimento del successo per le nostre squadre maschili e femminili e per il settore giovanile.

“Sir Jim e INEOS apportano una vasta esperienza commerciale e un significativo impegno finanziario al club. Attraverso INEOS Sport, il Manchester United avrà accesso a professionisti esperti e ad alte prestazioni, esperti nella creazione e nella guida di squadre d'élite in patria e all'estero”. .” Il Manchester United ha persone di talento in tutto il club e il nostro desiderio è quello di migliorare sempre a tutti i livelli per contribuire a garantire un successo ancora maggiore ai nostri grandi tifosi in futuro”.

La notizia arriva più di un anno dopo che la famiglia Glazer aveva annunciato che stavano “esplorando alternative strategiche per il club”, tra cui l'accettazione di investimenti o l'accordo per una vendita completa.

READ  Nel mondo quantistico, il futuro causa il passato

Nonostante l'interesse di Ratcliffe e dell'uomo d'affari del Qatar Sheikh Jassim bin Hamad Al Thani ad acquisire la piena proprietà dell'Old Trafford, la famiglia Glazer ha scelto di accettare l'offerta di Ratcliffe di acquistare una quota di minoranza. Secondo i termini dell'accordo, la famiglia Glazer rimarrà nel club come azionista di maggioranza.

I Glazers sono stati estremamente impopolari tra i tifosi sin dalla loro massiccia acquisizione del club nel 2005.

Una dichiarazione del Manchester United Supporters' Trust in risposta all'annuncio diceva: “Oggi potrebbe essere un passo avanti per il Manchester United dopo anni molto difficili. Ma con la famiglia Glazer ancora al comando, la gente deve capire che lo faranno anche i tifosi dello United”. Rimani scettico e aspetta la prova nel budino.

Ratcliffe, 71 anni, è nato a Failsworth, Manchester, ed è cresciuto tifoso dello United. Possiede già il club francese Nizza e il club svizzero FC Lausanne Sport, e ha fallito nel tentativo tardivo di acquistare il Chelsea nel 2022.

Prima che il coinvolgimento di Ratcliffe allo United fosse confermato, l'amministratore delegato Richard Arnold annunciò che si sarebbe dimesso dalla sua posizione. Patrick Stewart è stato nominato amministratore delegato ad interim mentre Arnold fornirà “supporto alla transizione” fino alla fine di dicembre.

La dichiarazione dello United afferma inoltre che le responsabilità gestionali di Ratcliffe “includeranno tutti gli aspetti delle operazioni e delle accademie del calcio maschile e femminile, insieme a due seggi nel consiglio di amministrazione del Manchester United PLC e nei consigli di amministrazione del Manchester United Football Club”.

“L’ambizione condivisa è quella di creare un’operazione calcistica di livello mondiale che si basi sui numerosi punti di forza esistenti del club, comprese le prestazioni di successo fuori dal campo di cui continua a godere”.

READ  La procura di Tokyo cerca nei siti web relativi alle fazioni LDP colpite dallo scandalo - Xinhua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *