L’Italia a Parigi spegne le sue venti candeline

L’Italia a Parigi spegne le sue venti candeline

Di Stefano Palombari

Ricordo, come se fosse ieri, durante una presentazione della mia guida L’Italia a Parigi (edito da Parigramme), qualcuno del pubblico mi ha suggerito l’idea di accompagnare questa pubblicazione cartacea con un sito web. Questo è successo vent’anni fa. Il tempo è ingannevole. La percezione che ne abbiamo spesso ci gioca strani scherzi. Vent’anni fa Internet era agli albori. Era prima di Facebook, prima dell’epoca dei blog, prima ancora di quella dei forum (o per un) virtuale… Vent’anni fa i siti erano orribilmente kitsch, pixelati, esagerati, pieni di colori incongrui, pieni di parole che vagavano da un estremo all’altro della pagina, a volte lampeggianti con mutazioni cromatiche insolenti.

La storia d’Italia a Parigi inizia in questo periodo, con gli stessi codici. Allora il nostro sito aveva solo poche pagine, rispetto alle migliaia di oggi. Se vuoi puoi usare il sito Archivio Web, per vedere la metamorfosi del nostro sito nel corso degli anni. Dieci anni fa l’Italia a Parigi assumeva la forma attuale. Il nostro logo e la grafica del sito sono stati disegnati da Carlo Angelini, diAngelini Design, che non ringrazieremo mai abbastanza. E che continua a sostenerci nei nostri progetti.

Quest’anno, per i vent’anni di esistenza del sito, Italia a Parigi, che è anche un’associazione, ha deciso di stabilirsi. Dopo aver oscillato per anni neliperuranio dal virtuale abbiamo scelto una pista di atterraggio, un luogo fisico dove incontrare i nostri lettori. La nostra sede si trova ora al 24 di rue de la Fontaine au Roi nell’11° arrondissement, a pochi passi da Place de la République. Da fine settembre organizzeremo lì i nostri corsi di italiano, ma anche laboratori di traduzione, teatro, storia dell’arte… condotti da linguisti e specialisti del settore (tutte le informazioni nella sezione corsi di italiano). Intendiamo anche offrirvi dibattiti, presentazioni, conferenze, mostre, ecc. Senza tradire la sua primaria missione di luogo di informazione culturale, l’Italia a Parigi è diventata un centro culturale aperto al pubblico. Il programma delle attività sarà trasmesso sul nostro sito e attraverso i social network. Quindi non esitate a venirci a trovare!

READ  le stanze sono vuote in Italia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *