I vaccini Covid sono stati finalmente riconosciuti pericolosi!

Fox News lo ha rivelato agli americani. Tuttavia, Jean-Marc Sabatier continua a ripeterlo: la moltiplicazione delle dosi di vaccini indebolisce l’immunità naturale.

I vaccini sono pericolosi? (@UnlimPhotos)

La verità a volte fa fatica ad affermarsi, soprattutto se sconvolge le coscienze, se colpisce grandi interessi finanziari, se sfida i dogmi. Non è una buona idea raccontare tutti i fatti, anche i fatti scientifici. Ricorda Galileo. Avendo affermato che la Terra è rotonda, il matematico conosceva quasi l’agonia del rogo.
È il caso dei vaccini anti-Covid che dovrebbero salvare l’umanità da una devastante pandemia. Se ingerito su larga scala e sotto costrizione, non ha impedito né l’infezione né la reinfezione e ancor meno la trasmissione del virus. Peggio: le dosi doppie hanno dimostrato di essere più pericolose che benefiche a causa dei numerosi e talvolta molto gravi effetti collaterali che provocano.

‘fattore di rischio importante’

un Articolo di lancetta La pubblicazione di febbraio 2022 sulla popolazione svedese ha rilevato “una graduale diminuzione dell’efficacia del vaccino contro l’infezione da SARS-CoV-2″. A giugno, un medico giapponese, Kenji Yamamoto, ha pubblicato un articolo intitolato ” Effetti negativi dei vaccini e misure di prevenzione “.
Prendendo gli articoli Lancet, ha scritto: “Lo studio ha dimostrato che la funzione immunitaria delle persone vaccinate 8 mesi dopo aver somministrato due dosi di vaccino Covid-19 era inferiore a quella delle persone non vaccinate. Secondo le raccomandazioni dell’Agenzia europea per i medicinali, ripetute iniezioni di richiamo di Covid può avere un effetto negativo -19 sulla risposta immunitaria e potrebbe non essere fattibile.(…) Come misura di sicurezza, le nuove vaccinazioni di richiamo dovrebbero essere sospese.(…) In conclusione, la vaccinazione contro il COVID-19 è una principale fattore di rischio per l’infezione nei pazienti con criticità.

READ  📰 Il telescopio subacqueo ANTARES è stato disabilitato

nesso causale

Altri scienziati hanno recentemente avvertito dei pericoli di vaccinazioni frequenti. Stephanie Senev, Greg Neigh, Anthony Kyriakopoulos e Peter McCullough hanno pubblicato un articolo intitolato ” Soppressione dell’immunità innata da parte dei vaccini mRNA SARS-CoV-2: il ruolo dei quadruplex G, degli esosomi e dei microRNA.. »

In questo articolo, gli studiosi sono presenti La prova che la vaccinazione porta al cambiamento Nelle profondità dei segnali di interferone del primo tipo, che hanno varie conseguenze negative per la salute umana. Le cellule immunitarie che hanno ingerito nanoparticelle del vaccino rilasciano nella circolazione un gran numero di esosomi contenenti proteine ​​​​spike e particelle di microRNA che stimolano una risposta di segnalazione in cellule riceventi distanti… Questi disturbi hanno potenzialmente una relazione causale con malattie neurodegenerative, infiammazione Infarto miocardico , trombocitopenia immunitaria, paralisi di Bell, malattie del fegato, ridotta immunità adattativa, ridotta risposta al danno al DNA e tumorigenesi… Riteniamo che una valutazione completa dei rischi e dei benefici dei vaccini mRNA metta in discussione il loro contributo positivo alla salute pubblica. »

scoperta essenziale

Jean Marc Sabatier
Jean-Marc Sabatier (DR)

Se oggi il pubblico americano ha scoperto in televisione gli effetti dannosi dei vaccini (Guarda il video qui sotto), i lettori di infodujour.fr sono sempre stati allertati dagli articoli di Jean-Marc Sabatier*.
Da aprile 2020 il mondo Ho pubblicato un articolo Rilevazione della compromissione dell’immunità innata indotta da SARS-CoV-2 (tramite la sua proteina Spike) e descrizione della disfunzione del sistema renina-angiotensina responsabile delle malattie da COVID-19.
A dicembre 2020, in un articolo intitolato “ E se spiegassi SRA Covid-19? “Poi abbiamo menzionato” la storia di una fondamentale scoperta francese, quella del professor Jean-Marc Sabatier, che potrebbe turbare la comprensione e la cura di questa misteriosissima malattia. »
Recentemente, due articoli hanno scosso i dati scientifici.
Il 29 giugno, in un’intervista che ha suscitato scalpore” COVID-19: Limiti alla vaccinazione Jean-Marc Sabatier ha spiegato perché “la vaccinazione di per sé può aumentare l’infezione”. In conclusione: “Le iniezioni ripetute di vaccino dello stesso antigene, qualunque esso sia (qui la proteina spike di SARS-CoV-2), a livelli che superano la soglia “critica”, portano inevitabilmente alla rottura dell’immunità innata e all’emergere di potenziali malattie autoimmuni Pertanto, per gli attuali vaccini Anti-Covid-19, ci sono almeno tre buone ragioni scientifiche per non procedere con iniezioni multiple del vaccino, con l’effetto diretto e dannoso della proteina Spike sull’ARS e sull’immunità innata, la frequenza di queste iniezioni che disturbano anche l’immunità innata dell’ospite e i potenziali effetti avversi di alcuni adiuvanti, tra cui le nanoparticelle lipidiche.

READ  "I batteri possono aiutarci a decomporre la plastica"

Convalida di falsi fatti

È vero, la convalida dell’AFP contraddice le parole dello scienziato. Il giovane “investigatore” (laureato in storia!) ritiene di avere il diritto di mettere in discussione le informazioni presentate in questo articolo.
Inserito da Jean-Marc Sabatier e infodujour.fr Risposta dettagliata 24 maggio 2022 a questo fact-check in stile Pfizer.
Il fact-checker storico confuta l’idea che il vaccino danneggi il sistema immunitario. Jean-Marc Sabatier ha risposto: “Vaccini e booster Covid-19 alterano (indeboliscono) il sistema immunitario dell’ospite, perché la proteina spike del vaccino è in grado di agire sulle cellule immunitarie innate (tramite AT1R e recettori Toll-like, in particolare TLR4 e TLR2) e per alterare le loro prestazioni.
La proteina Spike (vaccino o virale) influenza anche l’immunità adattativa/acquisita. Quindi c’è linfocitopenia indotta (associata alla sindrome da attivazione dei macrofagi e alla fagocitosi associata che uccide CD4+ helper e linfociti T citotossici CD8+, linfociti B e cellule NK) che porta alla sindrome da immunodeficienza indotta/acquisita.
studi: 1, 2E il 3, 4, 5, 6E il eccetera “

A volte la verità è difficile da ammettere e ci vuole molto tempo per affermarsi. Ma si conclude con la vittoria di fronte a fatti intrattabili. La storia tormentata del Covid-19 e dei suoi vaccini inesistenti rimarranno negli annali delle bugie della storia.

* Jean-Marc Sabatier è Direttore della Ricerca al CNRS e Clinico in Biologia Cellulare e Microbiologia, HDR in Biochimica. Redattore capo di riviste scientifiche internazionali: “Coronavirus” e “Disturbi infettivi – bersagli farmacologici”. Parla qui per nome.

Diversi miliardi di persone sono state vaccinate contro il COVID (UnlemPhotos)
Diversi miliardi di persone sono state vaccinate contro il COVID (UnlemPhotos)

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.