L’irrigazione dei campi da golf infastidisce molti funzionari eletti

Foto Getty Images e screenshot di Twitter / Modifica HuffPost Mentre in Francia continua la siccità, molti ambientalisti e ribelli eletti hanno criticato l’irrigazione dei campi da golf, che è ancora consentita nonostante il tempo (foto illustrativa scattata nell’ottobre 2017 a Guyancourt, vicino a Parigi).

Foto Getty Images e screenshot di Twitter / Modifica HuffPost

Mentre in Francia continua la siccità, molti ambientalisti e ribelli eletti hanno criticato l’irrigazione dei campi da golf, che è ancora consentita nonostante il tempo (foto illustrativa scattata nell’ottobre 2017 a Guyancourt, vicino a Parigi).

ambiente – ” Perché possiamo annaffiare Colore verde Golf quando tutti finiscono senza acqua? ” Mentre Terza ondata di caldo estivo Attualmente provenienti dalla Francia, molte figure di sinistra tra cui il sindaco di Grenoble ecologista Eric Beul Preoccupato per uno scenario molto specifico: l’irrigazione dei campi da golf.

Dal 30 luglio, molti funzionari eletti in Manopole Già condivisa la preoccupazione dell’assessore comunale, a cominciare Hendrik David, è stato eletto deputato a Marsiglia in giugno. Nella sua serie di tweet, ha denunciato la differenza di trattamento tra piscine a cui è vietato il riempimento e campi da golf che possono beneficiare di agevolazioni.

Una preoccupazione che ha risuonato in molti dei colleghi del funzionario eletto, in particolare il capo del gruppo ribelle all’Assemblea nazionale, Mathilde Bannot, o anche Alma Dufouril deputato per la Senna marittima è fortemente impegnato nelle questioni ambientali.

icona “ambiente di classe”

Così entrambi hanno criticato la “ecologia di classe” che prevarrebbe e che sarebbe a favore delle classi più privilegiate della società.

È uno stato mentale in cui continuiamo a proteggere i più ricchi e i più forti. Il mandato di Emmanuel Macron ne è stato un simbolo per cinque anni Eric Peul è stato inserito nel microfono di BFMTV il 30 luglio, sorpreso dal fatto che l’irrigazione sia vietata in molti casi, ma non lo è affatto Colore verde golf.

E’ importante precisare che non esiste una disciplina uniforme su tutto il territorio per quanto riguarda l’irrigazione dei campi da golf, quanto piuttosto i dipartimenti che ne dettano le regole.

READ  Perché i licheni scompariranno presto?

Trattamento specifico per il golf

Così, per la prima volta, sono sorte polemiche in alcuni settori, Come l’Alta Savoiain cui le autorità hanno deciso di limitare la possibilità di irrigazione Colore verde Con il divieto di altre pratiche che utilizzano meno acqua (irrigazione dei singoli orti, ad esempio), che ha fatto arrabbiare e fraintendere gli eletti locali.

E per una buona ragione: nella maggior parte dei dipartimenti, compresi quelli particolarmente colpiti dalla siccità, i campi da golf beneficiano effettivamente di un trattamento speciale rispetto ad altre attività come il riempimento di piscine o la pulizia di singole auto e barche. Provvedimenti che consentano loro, ad esempio, anche in caso di grave siccità, di continuare ad annaffiare Colore verde e zone di partenza.

Posizione professionale. ” preparare Colore verde Costa una fortuna ‘, spiega l’esempio di Breton Golf ai nostri colleghi da cavoin aggiunta a ciò” Se non c’è più un campo da golf Colore verdel’essenza del gioco scompare “Così può giocare a golf” Metti la chiave sotto la porta Allo stesso modo, da Maine e Loira in Conte francesemolti campi da golf hanno introdotto un processo basato sul recupero dell’acqua, sulla gestione economica della risorsa e sul sistema di irrigazione individuale.

Ma non sono sicuro che questo basti a placare l’incomprensione di parte della classe politica mentre la siccità e l’aumento delle temperature causato dal riscaldamento globale hanno ridotto drasticamente il flusso dei fiumi come il livello delle acque sotterranee. Finora, 93 delle 96 province francesi stanno subendo allerte per siccità e 57 sono in uno stato di “crisi”.

READ  La sonda Marte della NASA e l '"orrore di sette minuti"

Vedi anche su HuffPost: Di fronte alla siccità, gli “ispettori ambientali” stanno cercando di proteggere l’acqua

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.