Gli italiani saranno intarsiati con uno stile elegante – nel design del gazebo di un famoso architetto [εικόνες & βίντεο] | ZOE

Centinaia di bancarelle circolari decorate con un fiore, simbolo del rinascimento, saranno installate in Italia da gennaio, mentre il Paese avvia un programma di vaccinazione dei residenti contro il Coronavirus.

I piani per le stazioni di vaccinazione sono stati presentati lunedì dall’architetto Stefano Boeri, che – con un team di consulenti – ha realizzato il logo e la presentazione visiva del programma vaccinale del Paese.

Ali di fiori circolari saranno allestite in quadrati e spazi aperti

Simbolo di nascita

Un totale di 1.500 stand circolari temporanei saranno allestiti nelle piazze e nei centri urbani italiani, secondo l’Ufficio di Architettura di Boeri. Queste bancarelle avranno un interno in legno e un “guscio” di stoffa che porterà all’esterno il simbolo della primula.

Articoli Correlati

Il primo tragico in Italia: registra il maggior numero di morti per coronavirus in Europa, superando la Gran Bretagna

Italia: al via le vaccinazioni il 15 gennaio – nella battaglia dei 3.000 medici saranno allestiti stand in piazze e palestre

Il famoso architetto – con i grattacieli verticali in Cina – ha dichiarato in un comunicato che il progetto di questi padiglioni è pensato “per esprimere un messaggio di pace e rinascita”. “La vaccinazione è un atto di responsabilità politica, amare gli altri e scoprire la vita. Se rinchiudiamo questo virus negli ospedali e nelle case, il vaccino ci ripristinerà il contatto con la vita e la natura che ci circonda”. Infatti, la sua partecipazione al programma di vaccinazione era gratuita.

Questi chioschi sono stati progettati dal famoso architetto Stefano Boeri

Da notare che in Italia sono state registrate più di 65.000 morti, rendendolo il primo Paese in Europa con il maggior numero di morti – battendo anche la Gran Bretagna.

READ  Diventa uno dei tester del tiramisù ai Mondiali di Pasticceria Italiana

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *