Italia: Raduno studentesco per le scuole aperte – “Nessun procrastinazione”

In una serie di mobilitazioni in tutta Italia, gli studenti delle scuole superiori del paese oggi hanno chiesto di poter tornare nelle loro classi e completare la loro istruzione a distanza.

Uno degli slogan degli studenti delle scuole superiori italiane è stato “Vogliamo essere una priorità per il Paese. Arriva con procrastinazione e incertezza”. La maggior parte di loro organizzava lezioni fuori dagli edifici scolastici, nei parchi e nelle piazze, mentre a Roma più di mille giovani si sono radunati all’ingresso dei licei classici e pratici conosciuti in città, come Mamiani, Tasso, Canfora e Reggae.

Il governo di Giuseppe Conte ha deciso che da oggi si potranno riprendere i licei e gli istituti tecnici secondari con la partecipazione del 50% degli studenti all’inizio. Ma su un totale di venti province, solo tre hanno deciso di attuare la misura, mentre le altre hanno sostenuto il rinvio e la graduale ripresa dei corsi (a seconda di ciascuna regione geografica) dal 20 gennaio all’inizio di febbraio.

“Anch’io sono preoccupato. È molto difficile per i nostri studenti capire perché non possono tornare a scuola. Viviamo in un” blackout “dei contatti sociali, i giovani sono confusi e c’è rabbia”. C’è anche un pericolo evidente “, ha detto il ministro dell’Istruzione italiano, Lucia Atsulina. Una grande percentuale di studenti abbandona definitivamente la scuola superiore “.

Agenzia per la protezione ambientale

Agenzia per la protezione ambientale

Agenzia per la protezione ambientale

Secondo molti osservatori, il ritorno al liceo dovrebbe essere accelerato, visto che troppo spesso per le strade e nelle piazze d’Italia si registrano tensioni, conflitti e manette, con la partecipazione di giovani che iniziano a presentarsi senza precedenti. Dati di stato, aggressività.

READ  Due nuovi canali di intrattenimento gratuiti su Pluto TV

Con informazioni da ΑΠΕ-

Segui lei LiFO.gr su Google News E sii il primo a conoscere tutte le novità

Vedi le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo su LiFO.gr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *