Dare priorità alle persone per rafforzare la resilienza dell’Africa ai cambiamenti climatici – esorta il nuovo rapporto

Dare priorità alle persone per rafforzare la resilienza dell’Africa ai cambiamenti climatici – esorta il nuovo rapporto

Secondo un recente rapporto, gli investimenti nelle infrastrutture in Africa possono migliorare la resilienza alle minacce del cambiamento climatico.

Tradizionalmente, l’attenzione si è concentrata sui rischi per i sistemi infrastrutturali come i trasporti, l’acqua e l’energia in termini di resilienza ai cambiamenti climatici.

Tuttavia, un nuovo rapporto intitolato: “Climate Solutions in Africa: Investing in Infrastructure for Climate Change Resilience Across Africa”, è stato lanciato il 7 dicembre 2023, alla COP 28, dal Gruppo speciale sullo sviluppo delle infrastrutture (PIDG) e dall’Università di Exeter, esortano finanziatori e sviluppatori ad ampliare la loro attenzione.

Sottolinea l’importanza di considerare come le infrastrutture possano effettivamente contribuire a rafforzare la resilienza delle società e delle economie, in particolare di quelle più vulnerabili agli eventi climatici estremi.

Il professor Richard Bates, uno degli autori principali del rapporto, ha affermato che l’Africa sta assistendo a un aumento dei rischi climatici come il caldo estremo, l’umidità, la siccità, le forti piogge e l’innalzamento del livello del mare, e si prevede che queste sfide diventeranno sempre più diffuse e gravi. nei prossimi decenni.

“Milioni di persone in Africa sono più vulnerabili a queste minacce perché non hanno accesso all’energia vitale, ai trasporti e ai servizi idrici, o fanno affidamento su infrastrutture obsolete, tese o informali”.

Il rapporto identifica diverse minacce climatiche che colpiscono diverse regioni dell’Africa. Mentre gran parte del continente vedrà un’escalation dello stress da caldo, regioni specifiche, come il Nord Africa, l’Africa meridionale e parti del Sahara, sono più vulnerabili alla siccità.

Nel frattempo, altre regioni, come l’Africa orientale, centrale e occidentale, vedranno probabilmente un aumento delle forti piogge e delle inondazioni. Alcune regioni potrebbero dover affrontare la duplice sfida di citare il Madagascar come esempio.

READ  MTMA 2023: celebrare il meglio del giornalismo di viaggio medico

Si prevede un aumento delle inondazioni costiere e degli incendi in aree specifiche. In risposta a queste crescenti minacce, il rapporto raccomanda agli investitori di acquisire una comprensione completa delle vulnerabilità che richiedono attenzione e di identificare le tipologie di investimento di maggior impatto per migliorare la resilienza.

La co-autrice Anna Murphy ha sottolineato la necessità di concentrarsi sulle persone che utilizzano le infrastrutture quando si considera la resilienza climatica negli investimenti infrastrutturali.

Anna ha sottolineato che le soluzioni più stimolanti ed efficaci ruotano attorno alle persone affrontando contemporaneamente molteplici questioni.

“Ho parlato con imprenditori che stanno costruendo sistemi di irrigazione a energia solare a prezzi accessibili che migliorano i raccolti anche in periodi di siccità e forniscono energia pulita alle comunità, fornendo così una cascata di istruzione, informazione e opportunità economiche”.

Anna ha suggerito che si potrebbero progettare metodi multiuso per mitigare i rischi di inondazioni e immagazzinare acqua da utilizzare durante i periodi di siccità. Inoltre, i fanghi di depurazione possono essere convertiti da un rischio per la salute aggravato dalle inondazioni in carburante, riducendo così le emissioni commerciali, abbassando i costi e affrontando la deforestazione: una soluzione efficace ai rischi per la salute.

“Gli imprenditori hanno sviluppato queste soluzioni lavorando a stretto contatto con i loro utenti. Mostrano come una risoluzione dei problemi determinata e creativa identifichi soluzioni vantaggiose per la resilienza dei mezzi di sussistenza locali, delle economie più ampie e del pianeta.”

Il rapporto sottolinea che la resilienza ai cambiamenti climatici e lo sviluppo sostenibile possono essere reciprocamente vantaggiosi. Se visti insieme, possono innescare processi di trasformazione che si ampliano e accelerano, andando oltre il cambiamento incrementale per avere un impatto positivo sulla vita e garantire uno sviluppo e una crescita sostenibili per le economie africane di fronte ai rischi climatici.

READ  Il Dudley Council "non andrà in bancarotta", ma occorre fare scelte difficili, dice il leader

Tom Powell, un altro autore principale, ha sottolineato la sfida per gli investitori di allocare strategicamente le risorse per massimizzare lo sviluppo resiliente al clima.

“In questo modo, gli investimenti possono guidare processi e risultati che possono persistere, autoperpetuarsi e diffondersi a cascata, anche di fronte al cambiamento climatico. Tali opportunità esistono”.

Tom ha osservato che, a differenza di altre regioni, l’elevata domanda dell’Africa di nuove infrastrutture rappresenta un’opportunità per adottare un approccio integrato in linea con gli obiettivi di sostenibilità, adattamento e resilienza.

“I giovani istruiti e gli imprenditori in Africa stanno sviluppando e ampliando soluzioni che forniscono sviluppo, adattamento e resilienza contemporaneamente”.

Il rapporto sottolinea il grande potenziale delle soluzioni “infrastrutture verdi” basate sulla natura in determinati contesti e sottolinea la loro efficacia nel fornire resilienza, adattamento e sviluppo.

Queste soluzioni sono spesso più convenienti rispetto ai tradizionali approcci infrastrutturali. Le infrastrutture svolgono un ruolo fondamentale nel migliorare la resilienza e lo sviluppo climatico fornendo benefici diretti di adattamento o resilienza che proteggono dai rischi climatici.

Inoltre, guida lo sviluppo economico, migliora la resilienza e le risorse delle persone e contribuisce alla resilienza macroeconomica facilitando il commercio o riducendo la dipendenza dalle importazioni.

Philip Valahou, rappresentante del Gruppo per lo sviluppo delle infrastrutture, ha sottolineato il ruolo fondamentale del finanziamento delle infrastrutture su vasta scala e ritmo nei mercati in via di sviluppo ed emergenti. Ciò è particolarmente fondamentale per affrontare le sfide dell’adattamento ai cambiamenti climatici e dello sviluppo sostenibile nelle regioni in cui questi problemi sono più urgenti.

“Il nostro rapporto identifica rischi e opportunità – e mira a ridefinire cosa significa investire nell’azione per il clima in Africa, aprendo nuovi orizzonti per gli investitori e aiutandoli a prendere decisioni che consentano e accelerino uno sviluppo resiliente al clima”.

READ  Il passaporto pachistano è il quarto peggior passaporto al mondo

Disclaimer: I punti di vista, i commenti, le opinioni, i contributi e le dichiarazioni fatti dai lettori e dai contributori su questa piattaforma non rappresentano necessariamente le opinioni o la politica di Multimedia Group Limited.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *