Mancanza di pioggia, i cicloni colpiscono l’agricoltura nei paesi della Comunità di sviluppo dell’Africa australe: rapporto

Il sud-est dell’Angola, la Namibia meridionale, il Botswana meridionale e gran parte dell’Africa meridionale hanno ricevuto piogge monsoniche superiori alla media tra gennaio e marzo 2022.

Ciò è stato incluso nell’ultimo rapporto SADC Food Early Warning System preparato dalla direzione della SADC dell’Autorità federale per la supervisione finanziaria e monetaria in collaborazione con USAID / FEWS Net.

Ha detto che il Malawi, la metà orientale dello Zambia, gran parte del Mozambico settentrionale e il Madagascar centrale e orientale hanno ricevuto precipitazioni monsoniche nella media, nonostante le forti piogge che hanno ricevuto a causa di diversi cicloni che hanno colpito alcune di queste aree.

“I totali stagionali in Malawi, nella metà orientale dello Zambia, nella maggior parte del Mozambico settentrionale e nelle regioni centrali e orientali del Madagascar sono vicini alla normalità nonostante le forti piogge durante gli eventi ciclonici tra la fine di gennaio e l’inizio di marzo”, afferma il rapporto.

“Le forti precipitazioni all’inizio del 2022 hanno ridotto il deficit piovoso stagionale; tuttavia, la scarsa distribuzione temporale delle precipitazioni ha causato prestazioni delle colture non ottimali in un certo numero di regioni, comprese parti del Malawi, del Mozambico e dello Zimbabwe”.

Per quanto riguarda le condizioni delle colture, la SADC ha affermato che la siccità prolungata a febbraio e all’inizio di marzo ha ridotto l’umidità del suolo disponibile per le colture nel Mozambico meridionale, nella Namibia settentrionale, nel Sud Africa nord-orientale e in gran parte dello Zimbabwe.

“Sebbene l’esatto impatto della siccità dipenderà in una certa misura dalle pratiche di gestione agricola locale, compreso l’uso di tecniche di agricoltura conservativa, la selezione della diversità delle colture e del tipo di colture, la gestione del suolo e le date di impianto, l’osservazione generale è stata che le colture in molti regioni centrali che ne hanno risentito negativamente.

READ  Фільм Навального про палац Путіна увірвався в тренди YouTube

“Nel Mozambico meridionale e nello Zimbabwe, i rapporti hanno indicato che i raccolti in molte aree sono stati cancellati, con poco o nessun raccolto a causa della siccità”.

La Comunità per lo sviluppo dell’Africa australe ha aggiunto che i rapporti iniziali indicavano che le colture di mais, le colture dominanti coltivate in molte aree colpite, erano più colpite di altre colture.

“È probabile che molte di queste aree abbiano registrato rese dei raccolti inferiori alla media. Al contrario, le aree medie di coltivazione del mais del Sud Africa erano nella media o al di sopra della media a causa delle condizioni favorevoli delle precipitazioni che sono persistite per la maggior parte della stagione di crescita. raccolti” .

Il rapporto della SADC ha anche indicato a Bestiame e pascoli che, nonostante una prolungata siccità che ha colpito le parti centrali della regione, la vegetazione si è comportata relativamente bene in queste aree, sulla base di un’analisi della percentuale di fogliame stagionale medio.

“Indicatore della copertura vegetale rispetto alle condizioni medie dello stesso periodo, e nel corso di una stagione, tende a dare una buona indicazione della quantità totale di biomassa (come materiale da pascolo, in aree prevalentemente prative) accumulata, e quindi la quantità di pascolo a disposizione del bestiame”.

Ha detto che la maggior parte delle parti della regione aveva pascoli sopra la media ad eccezione del Madagascar meridionale, dove i pascoli erano al di sotto della media, mentre nell’Angola sudoccidentale, nella Namibia nord-occidentale, nel Malawi, nello Zambia orientale e nel Mozambico settentrionale, i pascoli erano leggermente al di sotto della media. Una media.

“In queste aree, è probabile che le condizioni di pascolo siano state influenzate negativamente dalle scarse prestazioni delle precipitazioni, in particolare nel Madagascar meridionale, dove le condizioni sono ben al di sotto della media. Gli impatti dei cicloni hanno colpito cinque tempeste e cicloni tropicali e hanno colpito diversi Stati membri della Comunità di sviluppo dell’Africa australe ., compresi Madagascar, Malawi, Mauritius, Mozambico, Sud Africa, Zambia e Zimbabwe.

READ  변이 줄잇는 코로나···모더나 CEO "종식 불가능, 풍토병될 것"

“Tempeste tropicali e cicloni hanno portato piogge torrenziali e forti venti, hanno causato gravi inondazioni e smottamenti e causato morti, sfollamenti, distruzione di infrastrutture e inondazioni nelle aree coltivate”.

Gli impatti agricoli del rapporto della Comunità di sviluppo dell’Africa australe (SADC) includevano oltre 60.000 ettari di riso che sono stati allagati due volte nel Madagascar orientale dai gravi cicloni tropicali Batsirai e Imenati, con preoccupazioni per la produzione di riso di fine stagione in Madagascar.

“In Mozambico, si stima che oltre 220.000 ettari di raccolti siano andati persi a causa dei tre cicloni e delle tempeste che hanno colpito nel corso della stagione”, aggiunge il rapporto della SADC.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.