Comprò casa in Italia per 1 euro e poi scoppiò una pandemia: “Non so cosa fare senza i vicini”

Quando le città italiane hanno iniziato a offrire case in vendita per circa un euro, molti hanno deciso di tentare la fortuna in un angolo d’Italia.

Ma cosa succede quando sei in quarantena in una casa fatiscente in un villaggio remoto, e non parli un po ‘di lingua e non puoi tornare dai tuoi cari?

Nonostante le difficoltà, la vita non si rivela un incubo, dicono le persone che hanno acquistato alcune di queste case, che le città italiane hanno messo a disposizione per aumentare la loro popolazione. Invece, si sono detti tutti entusiasti e ansiosi di completare la ristrutturazione della loro casa, pur apprezzando così tanto la campagna italiana che non vedevano l’ora di acquistare più case.

L’artista di Miami Alvaro Solorzano attualmente vive a Musumeli, una pittoresca città della Sicilia, dove l’anno scorso ha acquistato due case a basso costo, una delle quali costa solo 1 euro. È arrivato a marzo con la moglie, il figlio e la ragazza per iniziare i lavori di ristrutturazione. Gli altri tre sono tornati a Miami e sarebbero seguiti dopo poche settimane, ma il suo volo è stato cancellato.

“Ho perso la cognizione del tempo. Ci siamo messi insieme e abbiamo finito per isolare Mussomeli da solo, senza mobili, solo un letto e una TV, senza nessuno con cui parlare. E quella è stata la parte più difficile”. Ha detto alla CNN: “Se mio figlio o la moglie fossero insieme, sarebbe “È diverso”.

Solorzano era solito stare in un ostello, ma quando ha chiuso per il Coronavirus, è stato costretto a trasferirsi in una delle due case, scegliendo l’abitazione più adatta. Da allora, ha passato il suo tempo guardando la TV, imparando l’italiano, andando al supermercato (“il momento migliore della giornata”, dice) o parlando al telefono con la sua famiglia. A poco a poco, i lavori di restauro e la tinteggiatura delle pareti furono quasi ultimati.

READ  Il presentatore televisivo Michel Hunziker si scusa per la serie razzista

“Ho fatto alcune cose ma mi hanno aiutato a passare il tempo, quindi quando mio figlio e la ragazza torneranno, la casa sarà pronta. Fortunatamente il negozio con gli articoli necessari è rimasto aperto. Sono così felice di aver comprato una seconda casa , non solo un euro “, spiega. Non c’è né elettricità né acqua”.

Ha comprato casa in Italia per 1 euro e poi è scoppiata una pandemia:

Nonostante le difficoltà iniziali, dice che pochi dei suoi vicini lo hanno aiutato moltissimo. “Le prime notti sono state orribili, faceva freddo e ho dormito nella mia giacca, ma i vicini sono stati meravigliosi. Mi hanno dato termosifoni, persino coperte, e ho anche usato il loro Internet. Mi hanno portato tonnellate di cibo, e io no so cosa farei senza di loro. “

Segui lei LiFO.gr su Google News E sii il primo a conoscere tutte le novità

Vedi le ultime notizie dalla Grecia e dal mondo su LiFO.gr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.