Verso un incontro tra Mitsotakis e Alpidophoros dopo “Mia Kolba” Arcivescovo d’America per “Turkey House”

L’incontro del Primo Ministro avrà finalmente luogo – come tutti mostrano Kiriyako Mitsutaki di Arcivescovo d’America Hope, dopo la dichiarazione resa da quest’ultimo in occasione della sua presenza all’inaugurazione della “Turkish House” a New York.

Aperta la strada per l’incontro tra Mitsotakis e Alpidophorus

In questo contesto, quando gli è stato chiesto, il portavoce del governo Ioannis Okonomou, parlando con SKAI, ha affermato che il caso è considerato chiuso per il governo. “Subito dopo le dichiarazioni dell’Arcivescovo… il governo greco e l’Arcivescovo d’America non possono che essere sullo stesso lato della collina, nonostante le cose sfortunate che accadono di tanto in tanto. Penso che ci sarà un incontro tra il Primo Ministro e l’Arcivescovo”, ha aggiunto.

Politiche

Ottimista sulla partecipazione all’inaugurazione di “Turkish House”: mi dispiace per il dolore che ho inavvertitamente causato

Ottimista sulla partecipazione all’inaugurazione di “Turkish House”: mi dispiace per il dolore che ho inavvertitamente causato

Ha anche notato che c’era un problema con la manipolazione che si è verificata e ha aggiunto: “Penso che si debba dire che è stato detto e abbiamo capito tutti. I messaggi erano molto chiari”. abbastanza esplicativo e che tutti hanno avuto le risposte che avrebbero dovuto avere. . Sarebbe stato possibile evitare di stare con il capo dello Stato che non è stato identificato allo stesso evento”.

dichiarazione di speranza

In precedenza, Elpidophorus aveva lamentato il “dolore” che aveva causato, dice, e continua: “La mia esistenza ha sempre avuto lo stesso orientamento stabile: dialogo onesto e coraggioso, per un futuro di pace e la tutela della libertà religiosa. Siamo tutti uniti nel la difesa dei nostri interessi nazionali, ognuno per la sua strada e il suo ruolo, ma uniti sono impegnati nello stesso obiettivo”.

“Come greco di Istanbul, io e la mia famiglia abbiamo subito le terribili conseguenze dello sradicamento delle case dei nostri antenati, così come di molti dei miei compatrioti, ma anche Imbrion e TenediaA causa di un’altra escalation della questione cipriota negli anni ’70, sono cresciuto con questo dolore, e per questo capisco il dolore dei nostri fratelli ciprioti, così come i loro sentimenti e reazioni. Li considero espressioni del dolore di persone che hanno perso tutto: beni, patrie, sogni, famiglia, parenti.

Quindi voglio parlarne a tutti Lunedì sono a un eventoNon può essere il riconoscimento di un disastro, di un rifugiato o di un’occupazione. Il Ho sempre avuto la stessa tendenzaDialogo onesto e coraggioso per un futuro di pace e la tutela della libertà religiosa. Siamo tutti uniti nella difesa dei nostri interessi nazionali, ciascuno a suo modo e ruolo. Ma uniti, impegnati per lo stesso obiettivo.

Sono sinceramente dispiaciuto per il dolore che inavvertitamente ti ho causato Fratelli ciprioti e greco-americani Soprattutto per il mio gregge preferito. Prego Dio che si trovi una soluzione giusta e sostenibile nel martirio di Cipro come I ciprioti si aspettanoSulla base del diritto internazionale e della tutela dei diritti umani in conformità con le risoluzioni delle Nazioni Unite, e mi sto adoperando per questo scopo.

Da un secolo l’arcidiocesi greco-ortodossa d’America si schiera ovunque con l’ellenismo, difendendone le aspettative. “La nostra unità è il mio ministero e il mio debito”.

READ  187 migranti sono stati soccorsi in un'area marina vicino a Lampedusa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *