Una foto del profilo generata dall’intelligenza artificiale può aiutarti a trovare un lavoro?

Una foto del profilo generata dall’intelligenza artificiale può aiutarti a trovare un lavoro?
  • Scritto da Berisha Caudhill
  • Giornalista d’affari

Fonte immagine, Natalie Schuprasert

Commenta la foto,

C’è una tendenza tra i giovani a utilizzare l’intelligenza artificiale per creare selfie dall’aspetto professionale

I filtri e Photoshop sono andati avanti e l’intelligenza artificiale (AI) è la nuova tendenza per la creazione di immagini del profilo online.

Durante l’estate, un video è diventato virale su TikTok. La didascalia era “Usa questa tendenza per ottenere una nuova foto per LinkedIn”.

Nel breve filmato, Una giovane donna mostra il suo aspetto nella vita reale e le foto dall’aspetto professionale che ha creato utilizzando un’app basata sull’intelligenza artificiale chiamata Remini. Il video è stato visto 52,3 milioni di volte e anche una raccolta di video simili di altri TikToker è stata ampiamente vista.

Remini e concorrenti come Try It On AI e AI Suit Up utilizzano software basati sull’intelligenza artificiale per creare splendide foto del profilo pensate per sembrare scattate da un fotografo esperto.

Con Remini, ti viene chiesto di caricare tra gli 8 e i 10 selfie, preferibilmente scattati da diverse angolazioni, tutti con una buona illuminazione. L’intelligenza artificiale usa quelle immagini per riconoscere il tuo aspetto.

Quindi, dopo pochi minuti, inizierà a creare foto sintetiche di te che sembri molto intelligente e persino affascinante, con i capelli in stili o posizioni diversi e indossi abiti diversi mentre sei seduto con un’illuminazione perfetta.

Ti dà anche una pelle impeccabile e migliora il tuo trucco. Inoltre, puoi ottenere sfondi diversi. Alcuni utenti ritengono che li faccia sembrare più magri.

I risultati sono in qualche modo visibili agli occhi di chi guarda: alcuni dicono che sono realistici, mentre altri trovano le immagini artificiali.

Ma mentre le precedenti tendenze di manipolazione fotografica online, come cambiare radicalmente il colore dei capelli o degli occhi, riguardavano il divertimento sui social media, questa tendenza si concentra in gran parte su LinkedIn e altri siti di ricerca di lavoro.

Per alcuni, il fascino dei servizi di intelligenza artificiale è che sono economici.

Divya Shishodia, 24 anni, un’esperta di marketing digitale australiana, afferma che, sebbene i colpi alla testa vengano creati con la tecnologia dell’intelligenza artificiale, “ovviamente alcune persone potrebbero non avere il budget per fare un colpo alla testa professionale”.

Fonte immagine, Divya Shishodia

Commenta la foto,

Divya Shishodia, nel suo aspetto naturale, a sinistra, e la sua immagine generata dall’intelligenza artificiale a destra

Anche se rivolgersi a un fotografo professionista può costare fino a £ 100, Remini e altri fornitori generalmente ti offrono prove gratuite che durano alcuni giorni.

“Non sto dicendo che sia il più realistico, ma per la quantità di tempo e impegno che devi dedicare… il risultato ne vale la pena”, afferma la signora Shishodia. Al contrario, se si tenta di farsi un selfie decente da soli, può essere molto difficile, aggiunge.

“Hai bisogno di angoli, illuminazione e cerchi di evitare le ombre… Solo i veri fotografi possono farlo.”

Per Michel Ginobisa, 26 anni, di Aalborg, Danimarca, è il costo basso o nullo delle immagini del profilo generate dall’intelligenza artificiale che funziona per lei.

“Cambio spesso il mio aspetto, come il colore dei miei capelli… quindi è stato un modo semplice per mettere insieme alcune immagini con l’effetto di un servizio fotografico professionale”, afferma. “È molto costoso scattare questo tipo di foto in modo professionale.”

Altri sono meno impressionati dalla tecnologia, come Molly McCrane, un’attrice australiana di 25 anni. “Penso che sembri molto falso, e si vede che sembra pesantemente modificato, o sembra un’intelligenza artificiale”, dice.

Fonte immagine, Molly McCrane

Commenta la foto,

Molly McCrane afferma che la sua versione basata sull’intelligenza artificiale è chiaramente falsa

“Quando ho pubblicato la mia foto, mi ha fatto sembrare davvero magro, cosa che non assomiglio.”

La signora McCrane aggiunge che pensa che potrebbe essere meglio mostrare ai potenziali datori di lavoro come sei realmente.

Tuttavia, è disposta anche a vedere l’altro lato della questione. “Qualcuno ha scritto un commento con cui sono davvero d’accordo: se questa azienda si baserà sull’aspetto, voglio entrare nella stanza. Se questo mi farà entrare nella stanza, userò i colpi alla testa dell’intelligenza artificiale per ottenere l’intervista.”

Ma che dire del potenziale impatto che le foto potenziate dall’intelligenza artificiale potrebbero avere sulla nostra autostima? Lo psicologo dei consumatori Dr. Paul Marsden afferma che ci sono due aspetti della questione.

Spiegazione video,

Gli utenti erano divisi sulle foto del profilo generate dall’intelligenza artificiale

Ha detto alla BBC: “Da un lato, può permetterci di presentare il meglio di noi stessi, l’immagine di noi stessi che vogliamo proiettare al mondo, e questo a sua volta ci motiva ad essere inclini a questo modo nella vita reale. “

“La psicologia della prima impressione è il modo in cui prendiamo decisioni rapide basate sulle prime impressioni e, con l’intelligenza artificiale, le persone possono mettersi in corsa per una potenziale opportunità. D’altra parte, può influenzare l’autostima delle persone e le convinzioni che essi stessi non sono buoni.” “Abbastanza rispetto alla loro generazione di intelligenza artificiale, con conseguente diminuzione della fiducia.”

Ai reclutatori importa? Tristan Barthel della Tate Recruitment con sede a Londra ha notato un enorme aumento del numero di persone che utilizzano l’intelligenza artificiale per migliorare le proprie foto.

Dice che non fa alcuna differenza il modo in cui gestisce la richiesta di una persona. “Posso vedere se l’immagine è stata generata dall’intelligenza artificiale e non influenzerà la mia decisione, per me è una questione di qualifiche.”

READ  Questa è la prima supercar elettrica indiana, con un'autonomia di 523 chilometri con una singola carica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *