Tutto sulla nuova versione della navicella Elon Musk per tornare sulla luna

Se tutto andrà come previsto *, gli umani metteranno di nuovo piede sulla luna nel 2024. Una versione speciale di Elon Musk lo farà a bordo della Starship HLS. Conosciamo le basi di questa nuova nave, ma ci sono incognite irrisolte tra cui Grande segreto: distribuisci il tuo spazio interno.

Il piano della NASA per tornare sulla Luna è cambiato molto da quando è stato annunciato come programma Constellation nel 2005. Riedizione del programma Apollo Con un nuovo missile chiamato Ares e una capsula un po ‘più grande e parzialmente riutilizzabile chiamata Orion. Constellation è stato cancellato nel 2010, dopo diversi ritardi e la crisi economica del 2008.

La navicella Orion in viaggio verso la luna (NASA)

Nel 2017, la NASA ha annunciato il programma Artemis, anch’esso Ha subito innumerevoli ritardi e tagli Ciò alla fine portò SpaceX a entrare e sviluppare un nuovo piano per Artemis 3, la prima missione per portare gli umani sulla luna dopo l’Apollo 17.

Quello che sappiamo della Starship HLS

Secondo questo piano, SpaceX arriverà sulla luna Prima di fare la nave con equipaggio Orion. Lanciato dal Super Heavy Booster, il veicolo spaziale HLS caricherà prima il carburante nell’orbita terrestre, utilizzando un serbatoio in orbita precaricato alle manopole con ossigeno e metano utilizzando altre navi.

Una volta riempito di carburante, accelererà la sua uscita dalla gravità terrestre ed entrerà in orbita polare attorno al nostro satellite, in attesa dei suoi primi membri dell’equipaggio. Gli astronauti, in teoria, partiranno nell’ottobre 2024, utilizzando la capsula Orion su un razzo SLS. In arrivo , L’Orion attraccherà con l’astronave usando il portello anteriore – Avrà un altro portello laterale in modo da poter scendere sulla superficie della luna – ei due astronauti passeranno accanto alla nave. L’astronave li porterà sulla superficie della Luna e poi li riporterà su Orion una settimana dopo.

Illustrazione della navicella spaziale Starship HLS con la navicella Orion (Mack Crawford)

Gli astronauti torneranno sulla Terra a Orion e la navicella HLS rimarrà in orbita attorno alla luna, in attesa della seconda missione Orion per riportare un nuovo equipaggio su e giù, presumibilmente fino a otto persone.

Ciò rappresenta una differenza di progettazione fondamentale tra la Starship e la Starship HLS. Quest’ultimo è Progettato per volare esclusivamente nel vuoto. Non conterrà uno scudo termico per rientrare nell’atmosfera né le alette di navigazione aerea che servono a guidare la navicella nel suo viaggio verso la base.

READ  Gli scienziati hanno scoperto come si formano misteriosi "ragni" su Marte

Invece di uno scudo termico o di alette, la parte superiore della Starship HLS conterrà un anello di pannelli solari, appena sotto il cono (i normali pannelli di astronavi appariranno come vele sulla strada per Marte). La spiegazione di questa configurazione unica risiede nell’angolo del Sole rispetto al sito di atterraggio. Le missioni Artemis atterreranno al polo sud della luna, quindi i raggi del sole raggiungeranno paralleli alla superficie. Logicamente I pannelli devono essere completamente verticali Per poter ricevere quei raggi verticalmente e ottenere la massima potenza possibile.

Un anello di pannelli solari verticali alimenterà la sonda HLS sulla superficie della Luna (SpaceX)

Un altro aspetto essenziale del design è dettato dai requisiti di riutilizzo. Se usasse i suoi missili posteriori, la propulsione della navicella HLS entrerebbe in collisione direttamente con la regolite lunare, lanciando violentemente pietre e polvere. la nave Potresti subire danni irreparabili E con ogni operazione lunare, questi rischi si accumuleranno, riducendo drasticamente la sua vita potenziale. Nel caso delle missioni Apollo, questo non era un problema per il modulo lunare perché era monouso e il motore per tornare in orbita lunare era protetto dalla base e dal motore di atterraggio. E nel caso della navicella su Marte, non ci sarebbero stati problemi anche perché la nave sarebbe tornata sulla Terra.

Per evitare potenziali danni, la Starship HLS avrà motori situati nella metà superiore della fusoliera. SpaceX afferma che scenderà negli ultimi metri prima di toccare la superficie, oltre a decollare dalla luna senza sollevare la spaventosa nuvola di polvere e rocce.

L’ultimo segreto della navicella

Questi motori richiedono 24 serbatoi di carburante situati alla stessa altezza, il che influenzerà la distribuzione dello spazio all’interno della Starship HLS.

Una possibile configurazione interna per Starship HLS (DF)

La normale navicella spaziale non utilizzerà questi motori, quindi i loro serbatoi di carburante saranno sul fondo della nave. Sulla nave lunare – che avrà una stazza di 100 tonnellate – lo spazio sarà diviso a metà. Tuttavia, avrebbero abbastanza per mantenere otto astronauti per diverse settimane sulla superficie della luna e fino a 100 giorni in orbita. In effetti, un’idea è potere L’uso delle navi come habitat sulla luna Una volta raggiunta la fine della vita utile del traghetto.

READ  Ecologia ed evoluzione: ecologia ed evoluzione: esseri umani e animali: notizie:

A parte questa divisione centrale, la distribuzione del grande spazio interno è la grande incognita di Starship HLS. Finora, SpaceX non ha mostrato alcun interno per questa navicella spaziale o navicella spaziale Marte.

Concetto dell’interno di una normale navicella spaziale (Spacenews)

Quanto a quest’ultimo, Musk dice che offrirà l’habitat quando il prototipo sarà assemblato in “due o tre anni”, come ha fatto con la nave Dragon Crew. Finora abbiamo visto solo concetti di designer indipendenti. Ciò che puoi in queste righe si adatta meglio al linguaggio di design industriale di SpaceX rispetto a quello qui sotto.

Concetto di interior design della navicella spaziale Starship HLS

Il veicolo spaziale lunare dovrebbe arrivare molto prima che questo prototipo sia probabilmente dettato dai requisiti della NASA. Sebbene l’agenzia spaziale abbia pubblicato il peso del carico utile richiesto nell’offerta del Lunar Shuttle – uno che lo StarShip HLS supera di gran lunga – deve ancora specificare il tipo di spazi e funzioni di cui avrà bisogno per le missioni Artemis.

Concezione degli interni della Starship HLS (Smallstars)

Partiamo dal presupposto che almeno avrai una cabina di pilotaggio, un’area di sosta, un’area di esercizio, un’area di laboratorio, un’area di toelettatura e una stiva di carico, che probabilmente trasporterà un rover e provviste per vari compiti. Ma La sua composizione e altre possibili aree non sono completamente note.

Dettagli del potenziale supporto per l’atterraggio lunare (SpaceX)

Inoltre, non conosciamo la soluzione di SpaceX per le gambe per atterrare sulla luna. Sarebbe probabilmente utilizzabile per estendere il raggio dell’ampia area di supporto del pozzo della Starship HLS, adattandosi così al terreno lunare e mantenendo la stabilità del veicolo spaziale. Sappiamo anche che queste gambe non dovevano avere le “ scarpe ” del Modulo Lunare Apollo, progettato troppo grande perché, ai loro tempi, gli ingegneri non erano a conoscenza della composizione del suolo lunare e pensavano che potesse essere troppo morbido e instabile.

Procedi a un buon ritmo

Il 2024 è dietro l’angolo Presto rimuoveremo queste incognite. Dopo diverse missioni fallite dalla Starship, SpaceX è atterrato il 5 maggio per la prima volta e senza problemi dopo un volo di prova in alta quota. Ci sono ancora molti passaggi per raggiungere le pietre miliari della NASA – dal rifornimento di carburante nell’orbita terrestre al primo display di atterraggio sulla luna senza pilota – ma per ora sembra che Elon Musk e il suo team siano sulla strada giusta.

Tuttavia, la sfida è incredibile e persino più pericolosa di Apollo, che aveva anche un impegno da parte dell’intero Paese e un budget di 152.000 milioni di dollari (aggiustato per l’inflazione) rispetto ai 2.900 milioni della Starship. HLS.

Realtà, Pubblicizza il muschio Probabilmente rilanceranno la nave che è atterrata all’inizio di maggio – SN15 – il prima possibile Per testare la riusabilità del sistema. E, come abbiamo visto, questo riutilizzo è fondamentale sia per la fattibilità dei piani di Musk di andare su Marte che per il progetto Artemis della NASA. Ci saranno sicuramente più esplosioni e ritardi prima che la prima donna e l’uomo atterrino in pace. Ma siamo decisamente in cammino e sono sicuro che vedremo presto Una nuova pietra miliare storica per il ritorno dell’umanità alle stelle.

Confronta le dimensioni delle tre navi lunari che hanno gareggiato nella gara di missione Artemis

* Nota: la NASA ce l’ha Sospeso temporaneamente il contratto lunare con SpaceX Per l’ufficio che monitora la spesa del governo degli Stati Uniti per esaminare la protesta della squadra nazionale guidata da Blue Origin, che è una delle tre proposte presentate al concorso. Secondo Jeff Bezos e i suoi partner – i dinosauri volanti Lockheed Martin, Northrop Grumman e Draper – è ingiusto che SpaceX abbia vinto la competizione, anche se è chiaramente in vantaggio rispetto al resto delle proposte e Blue Origin non ne ha ancora lanciata nessuna. Veicolo spaziale in orbita. O, come ha spiegato lo Skinny Musk dopo aver appreso della protesta, a Bezos Non sollevare (in orbita)“.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *