Studio: le temperature globali aumenteranno di due gradi a causa delle emissioni

6 gennaio 2021 alle 20:48 EST

un uno studio Condotti da un team collaborativo di ricercatori all’interno di diverse istituzioni accademiche: Texas A&M University, Lawrence Livermore National Laboratory e Nanjing University, hanno dimostrato che la temperatura globale interna del pianeta aumenterà inevitabilmente di due gradi a causa dei gas serra che produciamo si sono accumulati nell’atmosfera per anni.

Utilizzando un modello climatico, il team di Scienziati e ricercatori hanno simulato gli effetti dei gas serra sulla temperatura del pianeta. L’attuale risultato dell’osservazione della struttura geografica ha mostrato uno sviluppo molto più elevato (e più inquietante) rispetto agli sviluppi precedenti.

La dannata parte dell’intero studio mostra fino a che punto si estende Effetto serrat, accelerato dalle attività umane – il rilascio rapido e continuo di gas a effetto serra.

In un articolo correlato, Artcic è pericoloso! 5 grafici che mostrano lo stato inquietante nell’Artico

Riscaldamento globale

L’effetto serra è un processo naturale che si riscalda pianeta. La cosa importante da ricordare quando si impara a conoscere l’impatto del riscaldamento globale è come si verifica. Quando la luce solare entra nell’atmosfera, parte di essa viene riflessa nello spazio da diverse condizioni meteorologiche, come le nuvole di basso livello, mentre il calore rimanente viene assorbito dal pianeta.

È un po ‘come il tetto traslucido di una serra aiuta a riflettere parte del calore del sole ea tenerlo fuori.

Questo è accelerato dai gas serra presenti in natura, tra cui vapore acqueo, anidride carbonica, metano, protossido di azoto, ozono, ecc. Questo è un processo naturale. Aiuta a mantenere caldo il pianeta.

Tuttavia, a causa delle attività umane, i prodotti chimici di sintesi stanno rapidamente inquinando l’atmosfera, amplificando il ritmo naturale dell’effetto serra dovuto alle attività umane. Una delle sostanze chimiche di sintesi più note sono i CFC (CFC).

READ  tempo metereologico. Nuvole nella Marna, litigi in Aisne e qualche patatina nelle Ardenne questa domenica

(Foto di Patrick Hendry)

Analisi di simulazione

Tuttavia, va notato che “la cosa importante da rendersi conto è che questo non è ancora successo – non è nella documentazione storica”, ha detto l’autore principale Chen Zhu, ricercatore presso l’Università di Nanchino. “Dopo aver tenuto conto di questo effetto, il riscaldamento futuro stimato sulla base del record storico sarà molto più alto rispetto alle stime precedenti”.

Tuttavia, sulla base dei risultati del loro studio, è probabile che l’umanità abbia già prodotto abbastanza anidride carbonica da consentire un inevitabile aumento di due gradi. Può essere. Fortunatamente, se le emissioni nette di carbonio della Terra continuano a diminuire, potrebbero volerci secoli per superare l’altezza di due gradi.

La maggior parte della superficie terrestre si sta riscaldando. Tuttavia, sembra che molte regioni, compreso l’Oceano Antartico, non siano state colpite da fenomeni globali. A causa della cattiva distribuzione del calore, la mancanza di calore porta alla formazione di nubi basse in queste zone.

Queste nuvole basse riflettono la luce solare nello spazio e aiutano notevolmente nel processo di raffreddamento del pianeta tanto necessario. Ma quando le temperature globali in rapido aumento travolgono questi luoghi, le nuvole probabilmente diminuiranno in massa e numero. L’assenza di questi filtri solari completamente naturali e letterali consentirà di assorbire più luce solare, aggiungendo sempre più calore al rapido riscaldamento del pianeta.

Il cambiamento climatico è inevitabile. Il riscaldamento globale continuerà. Tuttavia, ciò che possiamo fare è garantire che non venga accelerato da attività umane abusive.

Continua a leggere: Celle solari agricole: risposta alla domanda di acqua, alle emissioni di carbonio e alle aree rurali

READ  Neil Turok, fisico che sfida la teoria del Big Bang e difende l'idea di un "universo specchio"

Per ulteriori notizie aggiornate su Cambiamento climatico E argomenti simili, non dimenticare di seguire le notizie del mondo naturale!

© 2018 NatureWorldNews.com Tutti i diritti riservati. Non riprodurre senza autorizzazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *