Sofferto…deja vu e l’Italia è andata in pareggio

Pochi mesi dopo aver vinto gli Europei, la “Squadra azura” non è riuscita a vincere in casa contro l’Irlanda del Nord (0-0), così come ha fatto nelle qualificazioni ai Mondiali del 1958 e otterrà il biglietto per il Qatar nelle qualificazioni.

In qualche modo, la Svizzera ha vinto 3-0 contro la Bulgaria con il primo posto del Gruppo C e ha ottenuto la qualificazione diretta per la Coppa del Mondo 2022!

A Belfast, poi, l’Italia cercava la vittoria, magari con un punteggio ampio da prendere prima nel girone e non prendere parte alle avventure… come ha fatto la “Squadra azura” nell’ultima partita, ha perso un rigore in 90 e resta sull’1-1 con la Svizzera. Dovevano dimostrare di essere lui il capogruppo. Tuttavia, ciò non è mai accaduto e i ricordi vengono evocati dal 1958, quando persero 2-1 per mano dell’Irlanda del Nord nell’ultima partita di qualificazione e furono eliminati dalla Coppa del Mondo. Nel complesso, l’Italia è stata loquace e prevedibile per tutta la partita, ha avuto molti problemi dall’irruente Irlanda del Nord e ha quasi perso in finale, ma non è cambiata 0-0.

A Lucerna, la Svizzera ha sprecato il primo tempo contro la Bulgaria che ha giocato una difesa completa ma è andata in replay con i forum e non solo ha ottenuto i tre punti per qualificarsi, ma ha anche segnato… un gol impeccabile. Okafor ha aperto le marcature al 49′, e Vargas è arrivato dopo otto minuti e ha segnato il punteggio di 2-0. Seguono due reti annullate dal VAR per fuorigioco, ma Eten al 72′ alza il punteggio sul 3-0. La ciliegina sulla torta è stata messa da Freuler nel primo minuto di ritardo, per dare forma al 4-0 finale e dare un tono ufficiale alla qualificazione per la vittoria svizzera, mentre giocatori, staff e tifosi si sono impigliati nella finale per questo grande successo.

READ  Guarda tutti i goal dei maggiori campionati europei

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *