Francia e Italia, l'ultima partita per Joy Neville, pioniera dell'arbitraggio femminile

Francia e Italia, l'ultima partita per Joy Neville, pioniera dell'arbitraggio femminile

All'età di 40 anni, l'irlandese domenica arbitrerà la partita tra Blues e Transalpines, la sua ultima partita di rugby, prima di assumere un nuovo ruolo nel World Rugby Championship.

Francia TV – Redazione sportiva

pubblicato


Tempo di lettura: 3 minuti

Joy Neville durante la partita del Sei Nazioni femminile tra Scozia e Inghilterra a Edimburgo il 26 marzo 2022. (SIPA)

Sul manto erboso dello stadio Jean Boyne scenderà in campo una figura di spicco del rugby femminile. Durante la locandina finale della terza giornata del Campionato Sei Nazioni tra Francia e Italia, domenica 14 aprile, Joy Neville arbitrerà la sua partita finaledopo una lunga carriera di oltre dieci anni al fischio dell'arbitro.

Se l'arbitraggio del rugby femminile avesse un nome, sarebbe senza dubbio il suo. Nel corso della sua carriera, Joy Neville ha segnato la storia del suo sport, firmando numerosi traguardi storici, dai quali possiamo attingere quasi quanto vogliamo. Nel 2016, è diventata la prima donna di un trio ad arbitrare una partita europea maschile, nella Challenge Cup. Poco più di un anno dopo, fischiò in una partita del girone UBB-Enisei, cosa che nessun arbitro aveva mai fatto prima di lei. Questo è stato seguito dal suo primo ruolo come video arbitro (TMO) in una competizione internazionale maschile, nella Autumn Cup Series 2020, e ha ottenuto il riconoscimento alcuni mesi fa quando è stata nominata nella squadra di video arbitri per la Coppa del Mondo in Francia. .

Personalità rispettata e apprezzata

“Joey Neville è sempre stato una persona che ho sempre osservato da vicino, ho visto un enorme potenziale in lui, aveva una comprensione e una sensibilità per il gioco.”“, spiega Joel Goetje, capo degli arbitri del World Rugby, che lo ha lanciato nelle competizioni maschili quando era 'direttore referente' dell'EPCR, l'unione europea di rugby. “Rappresenta quello che dovrebbe essere un arbitro professionista, nella sua preparazione fisica e nella preparazione alle partite”.esprime il suo apprezzamento a Dorian Domingo, l'arbitro internazionale francese che ha incontrato più volte l'irlandese.

READ  Il duello: una delegazione italiana è presente a Epinal questa settimana

Joy Neville colpisce soprattutto per il suo livello fisico e la sua visione da ex giocatrice, che si vedono chiaramente nel suo approccio all'arbitraggio. “Ci dà la possibilità di comprendere la recitazione, di entrare in contatto con attori e attrici, e lei aveva tutti questi punti di forza. Abbiamo visto molta onestà e il desiderio di essere onesti”.Joel Gotje conferma. “È saggia e mi è davvero piaciuto parlare con lei, ed è molto disponibile.”Gaëlle Hermit, che ha incontrato durante le numerose partite femminili arbitrate dall'irlandese, tra sei campionati del Sei Nazioni e due Coppe del Mondo, è d'accordo.

Un'ispirazione nel rugby femminile

L'ex giocatrice, che è stata uno dei primi arbitri professionisti, ha aperto la strada anche al fischietto femminile. “Sono sicura che sia stata una grande forza trainante per l'arbitraggio femminile, e si vede. […] “È stato stimolante vedere una ragazza muoversi bene, correre bene e capire il gioco.”Segue Joel Gotje. “Penso che per tutti rimanga il primo arbitro conosciuto e riconosciuto al mondo. È la pioniera che ha dimostrato che è possibile”.concorda con Dorian Domingo, che è sicuro di aver assistito a un esperimento “sogno” Arbitrare per la prima volta al suo fianco nel 2017.

Joey Neville In generale era un modello per il posto delle donne nel rugby. “Ha condiviso molta della sua esperienza, aveva una visione per sviluppare l’arbitraggio femminile e il desiderio che l’arbitraggio femminile crescesse”.“, conferma Dorian Domingo. Nel 2021, ad esempio, ha sospeso la sua carriera per dare alla luce suo figlio Alfie. “Ha messo in pausa la sua carriera per diventare madre ed è tornata più forte per partecipare alla Coppa del Mondo, e questo richiede molto coraggio”.viene a conoscenza del dominio francese.

READ  Altlegeri Enzo Marshall è stato incoronato campione del mondo di enduro all'Open 4

Domenica, a ovest di Parigi, fischierà per l'ultima volta, prima di partire per assumere il ruolo di capo allenatore degli arbitri al Campionato mondiale di rugby. I Blues, che condivideranno questi 80 minuti in campo, hanno confermato di volerlo offrire “Il miglior incontro possibile per onorarlo così magnificamente”.. Questo è sorprendente “numero reale” Ne vale la pena.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *