Sei paesi: la Francia è il più grande vincitore del primo giorno

L’Arthur Vincent Center segna il terzo tentativo della quindicesima edizione di Francia contro l’Italia allo Stadio Olimpico di Roma, 6 febbraio 2021 Filippo Monteforte

La Francia, clinicamente influente con l’Italia, è sola in testa dopo la prima giornata del torneo Sei Nazioni, segnata dalla sconfitta a sorpresa dell’Inghilterra per mano della Scozia, e dallo strenuo successo di Wells contro gli irlandesi, ridotto a 14.

Implacabile sabato a Roma con “Nacionale” (50-10), la Francia è l’unica ad avere cinque punti al vertice della classifica, grazie alle sue sette prove legate all’accelerato successo.

Ma questa facile vittoria sulla squadra più debole del torneo, che non vince la competizione da febbraio 2015, richiede una conferma domenica prossima a Dublino. La Francia non si è stabilita nella capitale irlandese dal 2011.

Il XV di Clover si vendicherà dopo la sconfitta (35-27) subita il 31 ottobre allo Stade de France, che gli è costata l’incoronazione al termine dell’edizione 2020. Non lo faranno soprattutto gli uomini di Andy Farrell. Hanno il diritto di commettere errori sotto pena di ipotecare le loro possibilità di proprietà.

Hanno già salutato il Grande Slam dopo una battuta d’arresto domenica a Cardiff (21-16) e saranno costretti a fare a meno dell’esterno Peter O’Mahoney che ha ricevuto un cartellino rosso dopo un quarto d’ora di interferenze aggressive.

Nonostante la loro inferiorità numerica, i Verdi si sono comportati meglio della resistenza. Il gallese ha aspettato fino al secondo tempo per segnare due tentativi (North 49, Reese Zemet 59) e tornare in vantaggio. Ma rabbrividirono fino alla fine. Il caso è arrivato in tempo di recupero con un rigore sbagliato di Billy Burns.

READ  Euro 2021: programma TV per le partite di riscaldamento

In vista dell’ultima edizione dell’edizione 2020, con una sola vittoria sull’Italia, la XV di Le Poireau offre una boccata d’aria fresca, con il coach Wayne Pivac.

Questa partita ha causato danni ad entrambe le parti. La terza serie di Dan Lydiat, in particolare, è stata eliminata un quarto d’ora prima della partita a causa di un infortunio. Da parte irlandese, anche James Ryan di seconda elementare viene rilasciato nel primo trimestre. Quanto al capitano e apripista Jonathan Sexton, ha dovuto lasciare il campo con dieci minuti di anticipo per protocollare la commozione cerebrale. Inquietante una settimana di ricevimento del presidente francese.

Per l’Inghilterra, campione in carica, il prossimo fine settimana è anche sinonimo di salvezza dopo la quasi storica sconfitta ricevuta sabato a Twickenham contro la Scozia (11-6). Il XV du Chardon non vince a Londra dal 1983. Il XV de la Rose avrà la possibilità di riprendersi accogliendo sabato l’Italia, accatastata a Roma con la 28esima sconfitta consecutiva nella competizione.

Gli scozzesi e i gallesi si incontrano sabato a Edimburgo. Un duello sarebbe molto costoso sulla strada per il Grande Slam.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *