Ramaphosa elogia il record dell'ANC mentre il Sudafrica celebra 30 anni di democrazia | Notizie su Nelson Mandela

Ramaphosa elogia il record dell'ANC mentre il Sudafrica celebra 30 anni di democrazia |  Notizie su Nelson Mandela

Il presidente Cyril Ramaphosa ha elogiato i risultati ottenuti dal Sudafrica sotto la guida del suo partito dalla fine dell'apartheid nel 1994.

Il presidente Cyril Ramaphosa ha elogiato i risultati ottenuti dal Sudafrica sotto la guida del suo partito, in occasione della celebrazione dei 30 anni di democrazia dalla fine dell'apartheid.

Il 27 aprile è il giorno in cui “ci libereremo dalle catene”. “Le campane della libertà hanno suonato in tutto il nostro grande Paese”, ha detto sabato Ramaphosa, 71 anni, ricordando ai sudafricani le prime elezioni democratiche del 1994 che posero fine al dominio della minoranza bianca.

“La democrazia del Sud Africa è giovane. Ciò che abbiamo realizzato in questi 30 anni è qualcosa di cui dovremmo essere tutti orgogliosi. Questo è un posto molto migliore di quello che è”, ha detto in un discorso per il Freedom Day all'Union Buildings, la sede del paese governo, a Pretoria “È stato 30 anni fa”.

Il presidente sudafricano Cyril Ramphosa tiene un discorso mentre partecipa alle celebrazioni del Giorno della Libertà a Pretoria, in Sud Africa [Themba Hadebe/AP]

Le prime elezioni globali hanno visto l'African National Congress, precedentemente bandito, vincere con una maggioranza schiacciante e fare del suo leader, Nelson Mandela, il primo presidente nero del paese, quattro anni dopo il suo rilascio dal carcere.

Con la vittoria schiacciante dell’ANC, è stata redatta una nuova costituzione, che è diventata la legge più alta del Sud Africa, garantendo l’uguaglianza per tutti, indipendentemente dalla razza, dalla religione o dal genere.

L’ANC è al potere dal 1994 e continua a essere riconosciuto per il suo ruolo nella liberazione dei sudafricani, ma per alcuni non viene più celebrato nello stesso modo in cui la povertà e la disuguaglianza economica rimangono diffuse.

READ  Xinhua Immagini giornaliere | 9 marzo 2024 - Xinhua

L’ANC è in difficoltà alle urne

Ramaphosa ha colto l'occasione per elencare i miglioramenti promossi dall'ANC, che si trova in difficoltà nelle elezioni previste per il 29 maggio e rischia di perdere per la prima volta la maggioranza assoluta parlamentare.

“Abbiamo portato avanti la riforma agraria e distribuito milioni di ettari di terra a coloro che sono stati espropriati con la forza”, ha affermato.

“Abbiamo costruito case, cliniche, ospedali, strade, costruito ponti, dighe e molte altre strutture. Abbiamo fornito elettricità, acqua e servizi igienico-sanitari a milioni di case in Sud Africa.

Jonah Hall di Al Jazeera, della capitale Pretoria, ha affermato che, sebbene esista la libertà di espressione, molti sudafricani diranno che non esiste libertà economica.

“Il tasso di disoccupazione nel paese è del 32%. Hall ha affermato che la Banca Mondiale descrive questa società come la più diseguale sulla terra.

“La corruzione dilaga. Le infrastrutture sono a brandelli e, nelle elezioni previste per il mese prossimo, i sondaggi d’opinione prevedono che l’ANC potrebbe per la prima volta scendere sotto il 50% dei voti. Questo, se ciò accadesse, sarebbe di per sé un problema pietra miliare in questo Paese”.

La gente ascolta il presidente sudafricano Cyril President,
La gente ascolta il presidente sudafricano Cyril President, a destra, attraverso lo schermo, durante le celebrazioni del Giorno della Libertà a Pretoria, in Sudafrica [Themba Hadebe/AP]

Un sondaggio Ipsos pubblicato venerdì ha mostrato che il sostegno al partito al governo, che ha ottenuto più del 57% dei voti nelle ultime elezioni nazionali del 2019, è sceso a poco più del 40%.

Se dovesse ottenere meno del 50% dei voti, l’ANC dovrà cercare partner di coalizione per restare al potere.

L’immagine del partito è stata gravemente danneggiata dalle accuse di corruzione e dalla sua incapacità di affrontare efficacemente la povertà, la criminalità, la disuguaglianza e la disoccupazione, che rimangono incredibilmente elevate.

READ  Prédio que desabou parcialmente em Miami é demolido veja vídeo | Mundo

Il partito al potere è in gran parte accusato della mancanza di progressi nel migliorare la vita di molti sudafricani.

Thandeka Mfakali, 28 anni, della cittadina di Alexandra a Johannesburg, ha detto che la vita non era diversa dai giorni dei suoi genitori durante l'apartheid.

“È quasi la stessa cosa. Vedi, viviamo in una camera da letto, siamo forse 10 persone in casa, per la mia famiglia, siamo 10 persone e forse due lavorano, come mia madre [and] Mio fratello”, ha detto Mokale ad Al Jazeera.

“Siamo tutti disoccupati, siamo andati a scuola ma in Sud Africa non c’è lavoro”.

Mukale ha aggiunto che voterà per la prima volta alle elezioni del 29 maggio perché “spera” che la sua voce questa volta abbia importanza.

Ramaphosa ha riconosciuto l'esistenza di questi problemi, ma ha condannato i critici come persone che deliberatamente “chiudono gli occhi”.

Ha aggiunto: “Abbiamo fatto grandi progressi e siamo determinati a fare di più”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *