Ogni anno vengono mangiati più di 100 miliardi di animali. In alto c'è…

Ogni anno vengono mangiati più di 100 miliardi di animali.  In alto c'è…

Ogni anno vengono mangiati due miliardi di polpi e 100 milioni di squali.

Il consumo di carne può essere un argomento delicato. I vegetariani e coloro che mangiano carne non trovano mai punti in comune. Ma nel dibattito sull’etica del consumo di carne, ci sono alcuni fatti concreti che non possono essere ignorati. Lo dimostra il videoclip diventato virale sui social. Secondo le statistiche mostrate nella clip, gli esseri umani in tutto il mondo consumano miliardi di animali. Secondo un vecchio rapporto in L'economistaCi sono più animali da fattoria che esseri umani: polli (19 miliardi), mucche (1,5 miliardi), pecore (1 miliardo) e maiali (1 miliardo). Sebbene il numero di questi animali in un dato momento sia tre volte maggiore del numero degli esseri umani, questi numeri sono sminuiti rispetto al numero di animali che mangiamo.

Secondo il video diventato virale, il pollo è sopra. Il numero giornaliero è molto elevato: 205 milioni di polli al giorno. Per comprendere la portata, sarebbe più semplice comprendere se i dati fossero ridotti a una media minuto per minuto: ogni minuto vengono macellati più di 140.000 polli.

Altri animali in testa sono le sardine (14 miliardi all'anno), i gamberi (3 miliardi all'anno), le anatre (2,9 miliardi) e le oche (2,1 miliardi).

Sorprendentemente, ogni anno vengono mangiati due miliardi di polpi e 100 milioni di squali.

Quasi 1,5 miliardi di maiali vengono uccisi per soddisfare il crescente appetito di carne di maiale, pancetta e salsicce – un numero che è triplicato negli ultimi 50 anni.

READ  L'OMS riceve un dipinto squisito da un artista visivo namibiano locale

Forum economico mondiale (WEF) Nel suo rapporto si afferma che la maggior parte della sua domanda proviene da paesi a reddito medio come la Cina, che è diventata il più grande consumatore di carne al mondo durante il boom economico.

in contrasto, Forum economico mondiale Egli ha dettoIl consumo si è stabilizzato in Europa e Nord America e in alcune regioni è addirittura diminuito.

Nonostante il rapido raggiungimento della Cina in termini di popolazione, l’India consuma ancora una piccola percentuale della carne mondiale.

Il sorprendente numero di polli è dovuto al fatto che il pollame ha sostituito la carne di maiale sulle tavole. La quota di pollo, anatra, oca, tacchino e pollame è passata da appena il 12% a un terzo della carne totale consumata in tutto il mondo.

La carne rossa più popolare, il manzo, ha visto la sua quota globale quasi dimezzarsi negli ultimi 50 anni, raggiungendo il 22%, secondo il rapporto del World Economic Forum. Ma è ancora circa cinque volte più popolare dell’agnello.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *