Nuovo capo del Centro africano per il controllo delle malattie legato all'indagine sulla corruzione

Nuovo capo del Centro africano per il controllo delle malattie legato all'indagine sulla corruzione

Dott. Jean Cassia, Direttore generale dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Fonte: LinkedIn – Immagine: 2024

Scritto da Lisa Vives, Rete mondiale dell'informazione

Nuova York | 12 maggio 2024 (IDN) – Si stanno profilando problemi Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie.

I revisori dei conti dell’Unione africana affermano che il nuovo direttore generale dell’Africa CDC non ha rispettato le norme sugli appalti, creando potenzialmente un “veicolo per la frode”.

Il Dr. Jean Cassia è ora confuso riguardo al suo stile di leadership dopo solo un anno in carica.

Cassie, epidemiologa e medico di sanità pubblica della Repubblica Democratica del Congo, è diventata famosa durante il culmine della pandemia di COVID-19 quando il CDC ha coordinato una risposta a livello continentale alla malattia e ha denunciato pratiche dannose come le donazioni. I vaccini scadono.

Tuttavia, i problemi sono stati menzionati in una recente revisione delle prestazioni di Kaseye. Tra questi vi è il mancato monitoraggio dell’uguaglianza di genere e della diversità regionale.

Quando Cassia è entrata in carica un anno fa, gli uomini costituivano il 70% del personale e oltre il 90% del top management. Le recenti assunzioni di Kasya non sempre hanno affrontato questi squilibri né si sono concentrate sul merito.

Inoltre, circa l’81% dei dipendenti parla inglese in un continente con un’ampia gamma di diversità linguistiche – questo include il 39% dei paesi ufficialmente francofoni. Più della metà del personale proveniva dal Kenya e dall’Etiopia, un equilibrio ineguale per un continente di 54 paesi.

La revisione ha rilevato che alcuni dei funzionari tecnici nominati da Casey hanno valutato male. Uno aveva la media dei voti più bassa e “sostanzialmente non ha superato il colloquio”, hanno scritto i revisori.

READ  பருவநிலை மாநாடு: காடழிப்பு ஒப்பந்தம் நியாயமற்றது என விமர்சித்த இந்தோனீசிய அமைச்சர் - கையெழுத்திட்ட அதிபர் விடோடோ

In un altro caso, Cassie ha nominato un uomo al posto di una donna dello stesso paese, anche se il comitato di selezione la riteneva più qualificata di lui.

Cassia nominò anche una decina di consiglieri. Sebbene ciò non costituisca una violazione delle norme AU, la maggior parte dei consulenti ha titoli simili a quelli di altri manager e può essere un duplicato del lavoro.

Un progetto, Image Promotion Limited, con sede in Zambia, ha attirato particolare attenzione quando si è aggiudicata un contratto come miglior offerente per 618.638 dollari, ma si è aggiudicata 1,6 milioni di dollari dopo che la società aveva già vinto la gara.

Alla fine la società ha ricevuto circa 2,4 milioni di dollari per il lavoro.

Accusato di “abuso dei fondi dei donatori”

In un altro caso, Kawya è stato accusato di “abuso dei fondi dei donatori” per acquistare un “mega veicolo” del costo di oltre 120.000 dollari per uso personale nonostante possedesse un altro veicolo di lusso fornito dall’Unione Africana. Un finanziere ha accettato di pagare il denaro e l'accusa è stata respinta.

In difesa di Cassia, i revisori hanno convenuto che i problemi di supervisione erano legati alla reputazione dell'organizzazione – in altre parole, non erano iniziati con Cassia.

Nella sua risposta ai revisori, Cascia ha accettato di migliorare il modo in cui opera l’organizzazione e di creare un ufficio etico “per migliorare la cultura del posto di lavoro, supportare i dipendenti e fornire uno spazio riservato per identificare e affrontare i problemi”.

In uno sviluppo separato, l’Africa CDC e l’UNICEF hanno annunciato una partnership ampliata dedicata al rafforzamento dell’assistenza sanitaria primaria, della gestione della catena di approvvigionamento, della governance locale e della risposta alle emergenze. La partnership mira a raggiungere gli obiettivi stabiliti nell’Agenda 2063 dell’Unione Africana: L’Africa che Vogliamo, e dovrebbe avere un impatto significativo sulla salute pubblica in Africa, con particolare attenzione all’immunizzazione dei bambini in tutto il continente. [IDN-InDepthNews]

READ  Pandora Papers: у Путіна знайшли активи у Монако. Про що йдеться у розслідуванні офшорів

Foto: Dr. Jean Cassia, Direttore generale dei Centri africani per il controllo e la prevenzione delle malattie (CDC). Fonte: LinkedIn

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *