/ Notizie / Blackout al Tredicesimo Teatro Artistico

Storia accorciata. Il Tredicesimo Teatro Artistico è stato lanciato con grande clamore solo tre anni fa, ed è il più grande teatro privato della Rive Gauche di Parigi, e non ha dato segni di vita dalla sua prima prigionia. Ma Covid-19 non ha niente a che fare con questo.

“Rendi felici le persone”, Facilmente. Questo è l’obiettivo che Just for Laughs mostra con orgoglio in prima linea nel loro sito web hahaha.com. Questo grande gruppo di intrattenimento culturale americano-canadese è poco conosciuto in Francia, dove hanno comunque lanciato Florence Foresti e Frank Duboussque. Anche solo tre anni fa si è aperto con grande clamore, con lo stesso Gerard Depardieu sul palco Inaugurazione, Tredicesimo Teatro d’Arte, il più grande teatro privato della Rive Gauche di Parigi, un ex cinema trasformato in Italian Mall 2.

Solo tre anni dopo, è buio. Il tredicesimo sito web del teatro artistico dal primo inventario dello scorso marzo ha esposto lo stesso striscione non rimovibile che annunciava la sospensione degli spettacoli. Nessuno risponde al telefono. Al piano inferiore del Centro Commerciale Italia 2, le porte delle due sale, da 900 e 120 posti, sembrano essere chiuse una volta per tutte. Quando contattiamo Just for Laughs in Canada, che sta ancora gestendo la sede, rispondono brevemente: “Just for Laughs non commenterà la situazione attuale e il futuro dell’organizzazione”.

Un piccolo passo indietro. Nel 2017 Gilbert Rozon, l’iniziatore dello sviluppo del Juste pour rire in Francia e l’architetto della tredicesima apertura del teatro artistico, è stato processato per violenza sessuale. Così ha venduto la sua collezione nella primavera del 2018. È stata acquisita da Bell e Evenko, le principali società di intrattenimento statunitensi e canadesi, a maggio. Immediatamente, perdono interesse per il posto. “A loro non importava. Per loro, era solo immobiliare.”André, fondatore di Save the big screen, che ha lottato per rimodellare il luogo, spiega. Così il regista, Olivier Peronaud, si è dimesso. Non sostituire mai. Il teatro vive anno dopo anno. La scorsa stagione, in particolare, perché il Théâtre de la Ville si è esibito lì a causa di lavori che gli hanno impedito fino al 2022 di esibirsi tra le sue mura. Ma dallo scorso marzo, è un diagramma cerebrale piatto.

READ  Suffisso e latino: pezzi di cultura ateniese

Alla morte clinica. Perché dopo aver chiarito per mesi a uno spettatore che chiedeva il suo diritto (pagando i suoi biglietti, che sono stati ottenuti per un importo di 89 euro, in cambio di uno spettacolo che è stato annullato a causa della prenotazione) che l’importo non poteva essere pagato perché l’amministrazione canadese non ha dato istruzioni su questo argomento, gli ha annunciato il servizio clienti del teatro artistico Il tredici l’8 ottobre che la squadra non sarebbe stata presente per rispondere alle loro mail. Antincendio. Muoviti, niente da vedere.[1] Scrivi una croce sui tuoi soldi. Ma è vero che quest’ultimo non porta la felicità …

Per essere felici in futuro, non dobbiamo fare troppo affidamento sul gruppo Just for Laughs, che ha comunque chiuso la sua filiale francese da più di due anni. Che ne sarà del vecchio cinema trasformato in teatro per almeno 20 milioni di euro? 5 sul conto Juste pour Rire. 15 a Hammerson, proprietario delle mura e del centro commerciale Italy 2 nel suo complesso. Non lo sappiamo. Né Just for Laughs né Hammerson, nonostante i numerosi solleciti, hanno voluto darci una risposta. Nelle ultime notizie, ad ottobreMadame Andre si fida, Hammerson mi ha detto che sono vicini a fare un accordo con un grande gruppo di arti dello spettacolo, questa volta francese, per commissionarli al teatro. ”. Da qui la possibilità di una rinascita. Ma per ora, sembra che tutto questo debba rimanere nel segreto della famosa opera …

[1] È stato rilanciato sulla questione del rimborso dei biglietti per gli spettatori feriti a causa della reclusione e non ha dato seguito a Just for Laughs.

READ  "Drago Bianco": nel bando nazionale produzione di idrogeno "verde" in Macedonia occidentale

Eric Demi – www.sceneweb.fr

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *