Nations League – L’Italia ha vinto l’Olanda (0-1) e ha vinto il proprio girone

Va detto che è l’Italia con un volto completamente diverso rispetto al confronto dei bosniaci di tre giorni fa (1-1) che si è presentato lunedì sera sul prato del Cruyff Stadium di Amsterdam. Gli uomini di Roberto Mancini hanno dominato il dibattito sin dall’inizio e sono stati felicissimi di guidare una difesa olandese che ha avuto tutti i guai del mondo per arginare il loro entusiasmo.

La Società delle Nazioni

Holland Depay è fantastico ma è uscito

18/11/2020 alle 21:45

Italia cento miglia orarie

E chi non è il capocannoniere del campionato italiano per iniziare la lotta? Ciro Immobile è stato trovato sulla fascia sinistra da Locatelli, che fissa completamente Veltman prima di far rotolare la sua palla dal palo di Cillessen (17) prima che Zaniolo tentasse con uno scalpello acrobatico di toccare il palo della porta olandese (19). Certi della loro forza nonostante la poca paura di Promise (32 °), gli italiani hanno continuato a spingere. Ma Insigne (35) e Immobile (37) non sono riusciti ad aprire la registrazione.

Di fronte alla sua mancanza di precisione contro Celsin, Ciro Immobile, segnando 37 gol nell’ultimo campionato italiano, ha deciso di trasformarsi in un giocatore di passaggio. Dopo un ottimo lavoro di squadra dalla fascia sinistra, quest’ultimo ha posizionato il pallone direttamente sulla testa di Niccolò Barrela, arrivato a lanciare il pallone in profondità nella porta olandese. E questo è il momento migliore: quando l’arbitro stava per fischiare nel primo tempo (45 + 1).

L’arancia non abdica

Al rientro dagli spogliatoi con migliori intenzioni, l’Olanda non ha potuto impedire a Lorenzo Insigne di sferrare un potente colpo di venti metri per costringere Silesen a rilassarsi completamente per respingerla (54 ° posto). Ma per desiderio, finalmente avevano i riflettori su di loro. Sfortunatamente per gli Oranjes, Van de Beek ha visto il suo recupero da distanza ravvicinata alla fine della sua corsa sulla traversa Donnarumma. Poi è stata la volta di Memphis Depay a sbagliare il gol del pareggio, con un potente tiro dalla fascia sinistra che ha centrato l’angolo superiore (61).

READ  Athens Photo World 2021: mostre speciali ad Atene - elcblog - eccitazione

Di fronte all’incapacità degli italiani di segnare il gol del primo tempo nonostante molti blocchi, la squadra di Dwight Ludwigs ha intrapreso una missione per pareggiare. Tuttavia, gli olandesi, che hanno mantenuto un controllo serrato negli ultimi dieci minuti, hanno continuato a rompersi costantemente i denti sul blocco italiano, magistralmente organizzato dall’imperiale Giorgio Chiellini, permettendo al suo popolo di tenere un sesto incontro senza sconfitte. Ma soprattutto ha presieduto il primo gruppo della Società delle Nazioni.

La Società delle Nazioni

L’Italia non ha rabbrividito e ci sarà

18/11/2020 alle 21:32

La Società delle Nazioni

Dal trauma svedese alla rivoluzione Mancini: l’Italia, una storia del Rinascimento

17/11/2020 alle 22:37

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *