Ritratto – Maurice Magnificat – Informazioni sportive – Sci

Dai principianti ai primi 5 al mondo

Nato a Salanch, in Alta Savoia, Maurice Magnificat nel 1986 (35 anni) ha impressionato nelle diverse fasce d’età a cui appartiene.

Miglior giocatore francese della sua generazione e molto in vista nella categoria cadetti durante la stagione 2001/02, ha vinto la Coupe de France Jean due anni dopo, nell’inverno 2003/2004, e ha iniziato la sua carriera di alto profilo.

Nel 2005 ha vinto la medaglia di bronzo nella staffetta dei Mondiali Junior a Rovaniemi (Finlandia).

L’anno successivo vince l’OPA (Il circuito di Coppa delle Alpi per aspiranti). Il 2006 segna anche una svolta nella sua carriera, entrando nel circuito dei big league partecipando per la prima volta ai Mondiali di dicembre, sempre in Francia, a La Clusaz.

Dopo due stagioni di formazione professionale, Maurice Magnificat è decollato nel 2008/2009. Ha vinto la medaglia di bronzo in una partenza di gruppo di 30 km al Campionato del Mondo U-23 a Males Venusta (Italia), e ha vinto il suo primo podio in Coppa del Mondo nella stessa stagione, e il terzo posto nella staffetta, sempre in Francia, e ancora al n. Closeaz.

Se si classifica “solo 55” nella classifica generale della Coppa del Mondo, la stagione 2009/10 lo rivela.

Il campione del mondo under 23 nella gara di 15 km stile libero a Praz de Lis (Francia), primo podio individuale in Coppa del Mondo (terzo nella 15 km stile libero a Davos) seguito da altri tre.

Ecco Morris che sta semplicemente passando dal 55 ° posto assoluto un anno fa al 5 ° posto ed è posizionato come una grande speranza per il background francese.

READ  Creta è la destinazione numero uno per German Type Overview DW

Poi sono arrivate le Olimpiadi di Vancouver nel 2010, le sue prime, durante le quali è arrivato tra i primi 5 (con staffetta), i primi 10 e i primi 30 in tre gare.

Soprattutto a marzo, al rientro dai giochi, ha conquistato la sua prima vittoria in Coppa del Mondo nella 30km di Lahti.

Affamato

Ma Maurice Magnificat lotta per confermare il suo buon umore nelle stagioni successive.

Ha ottenuto la sua seconda vittoria in Coppa del Mondo nel dicembre 2012 a Canmore Skiing, un anno e mezzo dopo la prima, e ha concluso solo 26 ° nel 2012/2013 e 23 ° nel 2013/2014.

Rinnovo

Alle Olimpiadi di Sochi nel 2014, ha ottenuto un’Olimpiade di singolo misto con il nono posto al massimo nello skateboard ma ha salvato le sue partite con una medaglia di bronzo nella gara 4×10 km con i suoi amici Jean-Marc Gillard, Robin Deauville ed Evan Perilat – zoppicante.

Sempre nel 2014 è diventato il padre del piccolo Ethan e ha ricevuto l’Ordine al Merito Nazionale dalla Persia, e Maurice Magnificat si rilancerà completamente dopo le Olimpiadi di Sochi e questo passa per il mondo del Falun 2015, dopo che i primi tre mondi (2009, 2011 e 2013) si sono conclusi senza medaglia.

Terzo posto nella gara 4×10 km con la staffetta e secondo nella 15 km stile libero, “MOMO” diventa il primo fondista francese a vincere due medaglie negli stessi mondi e la quarta medaglia francese nella storia dello sci di fondo. Solo quello!

Ha lasciato anche la Svezia con un bellissimo quinto posto nello sci. La stagione successiva, quella 2015/2016, è stata senza dubbio la migliore della sua carriera: 6 podi, 1 vittoria, record di punti complessivi per un francese (1131), 5 complessivi e 2 complessivi nelle gare sulla distanza. .

READ  Alexandros Papifthimieu nella FIA Karting Academy Cup 2021

Manificat25022015cm8.jpg

Altre medaglie

Dopo che la stagione 2016/2017 si è conclusa al tredicesimo posto, la stagione 2017-2018 si è conclusa con l’8 ° posto e le indecise Olimpiadi 2017, arriva il momento per l’inizio delle Olimpiadi di Pyeongchang nel 2018, che è già il terzo.

E Maurice Magnikat ha ottenuto ottimi risultati: terzo posto nella gara 4×10 km con Jean-Marc Gillard, Clement Paris e Adrian Bakeshider, quinto nella gara 15 km stile libero, quinto nello sci e terzo nella gara a squadre con Richard Gove.

È la prima volta che una squadra di sci di fondo vince due medaglie nella stessa edizione delle Olimpiadi invernali.

Successivamente, Maurice Magnikat, insieme ai suoi amici, ha vinto il terzo posto nella gara di 4×10 km al mondo a Seefeld (Austria) nel 2019, una nuova medaglia che ha adornato il suo palmarès.

È chiaro che sperava di continuare a brillare durante l’inverno 2020, ma una serie di piccole cose gli impedirà di tornare in pista.

Per non scoraggiarsi, con la sua grande mente e sicurezza, si sta rilanciando durante la preparazione di questa tariffa estiva, con un programma basato sulla freschezza, non sulla quantità.

Un programma che sembra avere un discreto successo, i cui risultati sono dimostrati nel tour …

01032019fm11545 collezione .JPG

È il migliore nella sua specialità

Come capisci, in un campo che a volte è scandalosamente dominato dagli scandinavi, un laureato in biologia cellulare e molecolare presso l’Università di Grenoble è uno dei corsi di Coppa del mondo più esperti e uno dei più belli nell’elenco dei premi di base francesi.

Concesso in licenza allo sci club Agy Saint-Sigismond e al CMI Sports Club (Coureurs du Monde en Isère) per le sue gare in montagna, sponsorizzato dalla dogana e attrezzato da Salomon (uno dei principali fondatori del marchio), ha accumulato non meno di 32 trofei di Coppa del Mondo , Di cui 10 vittorie singole.

READ  Respiro dell'Udinese, Genoa 1-0

Ecco il link per il suo blog: http://mauricemanificat.over-blog.com/

Da leggere anche:

* Foto di Alexis Pintorault qui

* Ritratto di Perrin Lafont qui

* Ritratto di Tadige Bojacar qui

Ritratto di Hanna Auberge qui

* La foto di Fiona Ferro qui

* Ritratto di Quentin Fillon Millet qui

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *