Mitsotakis: bar chiusi e intrattenimento notturno fino al polline

Roadmap fino all’annuncio del vaccino Kyriakos Mitsotakis Al trentunesimo vertice economico greco. Quello che ha detto del bar, del ristorante e del siero.

Bar chiusi e tutte le professioni / attività precedentemente annunciate relative all’intrattenimento notturno Kyriakos Mitsotakis Fino all’arrivo del vaccino.

In particolare, il primo ministro, intervenendo al 31 ° vertice economico greco, ha rivelato che la riapertura dei bar e della vita notturna avverrà solo quando avremo i vaccini.

In particolare, ha detto: “Nel caso della Grecia, spero che abbiamo imparato la lezione. Dato che abbiamo fatto molto bene nella prima fase, penso che ci siamo rilassati un po ‘durante l’estate e ora vediamo le conseguenze di questa inerzia. Quindi, spero che uscendo dal secondo blocco, saremo di più. Ma poi di nuovo, questo potrebbe significare che devi spendere per queste operazioni: “Non possiamo avere una folla di persone nei bar finché non avremo il vaccino”.

Per quanto riguarda la ristorazione e i servizi di vendita al dettaglio, ha detto che avrebbero aperto gradualmente e con molte restrizioni.

Burla: Il ritorno alla vita normale non è ancora arrivato

Da parte sua, il presidente della Pfizer ha indicato che “i governi saranno responsabili della distribuzione del vaccino” e che “dovrebbero farlo strategicamente e ascoltare gli esperti”, mentre esorta i governi a non affrettarsi a farlo. Torna alla vita normale, ma usa il vaccino come strumento. “Tornare alla vita normale non è lontano, ma non lo è adesso”, ha detto.

Ottieni subito aggiornamenti istantanei su Google News: segui iEidiseis.gr su Google News

Il signor Burla ha anche affermato che “anche se una piccola percentuale della popolazione fosse vaccinata, avremmo una significativa riduzione degli indicatori critici, come il ricovero in ospedale”.

READ  Due psicologi parlano con ET. Alle grida di tormento dei Greci in "10306"

Quanto ad Albert Burlas, il primo ministro Kyriakos Mitsotakis ha sottolineato che “siamo orgogliosi di avere un leader greco per l’azienda che ha trovato la soluzione a un problema così grande, ovvero la soluzione all’epidemia” e ha aggiunto che potrebbe anche parlare di come e perché Pfizer ha scelto di investire in Grecia prima della pandemia e ha confermato che il paese ha risorse umane Con talenti e capacità. “Abbiamo persone fantastiche in Grecia”, ha detto.

Ricostruiremo il paese

“L’epidemia ci ha resi più saggi”, ha detto Kyriakos Mitsotakis, aggiungendo: “Stiamo affrontando una crisi difficile e vediamo i nostri punti di forza e di debolezza, ma siamo più impegnati nel nostro programma di riforme”. È un nostro bisogno e una nostra priorità e con il fondo per il recupero non perderemo l’opportunità di ricostruire il Paese e andare avanti “, ha osservato e commentato il Primo Ministro sull’epidemia,” Ci impegniamo a salvare vite umane ogni giorno e questa è la cosa più importante. La sfida è adesso. “

Terremo le scuole chiuse finché ce lo diranno gli esperti

Nel concludere la discussione, il signor Mitsotakis ha risposto ai CEO che vi hanno partecipato. “L’epidemia ci ha dimostrato che si può lavorare da qualsiasi luogo e questo fornisce sicurezza”. Il primo ministro ha detto all’inizio: “La Grecia non è solo un luogo piacevole per il turismo, ma anche per la residenza e il lavoro”, aggiungendo che l’obiettivo è che la Grecia diventi una destinazione non solo per il turismo, ma anche per gli investimenti. O quei pensionati che desiderano stabilirsi definitivamente.

Ha anche osservato che “Attribuire importanza alla digitalizzazione dello stato, dei servizi e del governo è stata una rivoluzione e i greci erano entusiasti”. È un modo per combattere la burocrazia e i ritardi “. Riferendosi all’e-learning, ha sottolineato che” un anno fa non credevamo che ogni semestre, dall’asilo all’asilo, Università, funzionerà elettronicamente “. Ha anche ringraziato gli studenti e gli insegnanti che hanno adottato l’iniziativa e ha concluso dicendo:” Terremo le scuole chiuse finché ci diranno gli esperti, ma quando torneremo alle lezioni di fisica, sapremo che ora abbiamo l’infrastruttura per l’educazione digitale “.

READ  "The Dome": Dall'Italia nel piatto, il focus - ristoranti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *