Missione DART: i detriti dell'asteroide della NASA potrebbero entrare in collisione con Marte

Missione DART: i detriti dell'asteroide della NASA potrebbero entrare in collisione con Marte

La NASA ha deviato con successo un asteroide durante la missione DART. Ma l'impatto della nave potrebbe aver causato danni collaterali. Le rocce espulse dall'asteroide si dirigeranno verso Marte.

La NASA ha concluso il 2022 con un enorme successo. Il test DART, un test per deviare un asteroide per proteggere la Terra, ha avuto successo. Il 27 settembre la nave è atterrata sull'asteroide Demorphos, dopo un lungo viaggio durato 10 mesi (e percorso 11 milioni di chilometri per raggiungerlo). L'impatto ha sconvolto l'orbita dell'asteroide, anche più di quanto la NASA si aspettasse.

Tuttavia, potrebbero esserci stati dei danni collaterali inaspettati. È possibile che alcuni dei detriti espulsi dall'asteroide durante l'impatto siano attualmente diretti direttamente verso Marte. Questo è ciò che si interrogano gli scienziati in uno studio sulla rivista Avvisi mensili della Royal Astronomical Societynotato prima Avviso scientifico Il 13 aprile 2024. È possibile che alcune rocce [ndlr : éjectées par l’impact de DART] Collisione con Marte nel futuro », dicono i ricercatori.

Missione DART, illustrazione.  // Fonte: screenshot dell'ESA di YouTube
Missione DART, illustrazione. // fonte : Screenshot del sito YouTube dell'ESA

Lo studio degli scienziati si basa su osservazioni effettuate utilizzando il telescopio spaziale Hubble, che ” Ha permesso di identificare 37 blocchi di roccia con una lunghezza da 4 a 7 metri che sono stati espulsi durante la collisione con la navicella spaziale DART I ricercatori hanno poi lavorato su simulazioni numeriche per studiare il percorso delle masse espulse e prevederne il percorso attraverso lo spazio dopo un massimo di 20.000 anni.

Ci sono buone notizie: secondo i loro risultati, queste rocce spaziali non rappresentano un pericolo per la Terra, ma passeranno molto lontano. ” Tutte le osservazioni fatte finora dimostrano che DART è stato un test di successo sulla deflessione degli asteroidi perché ha cambiato il periodo orbitale dei dimorfi e non ha creato altre rocce che potrebbero colpire la Terra », confermano i ricercatori.

READ  La sonda Emirati Hope entra nell'orbita di Marte

Si prevede che le rocce creeranno crateri da impatto sulla superficie di Marte

D’altro canto, alcune rocce espulse dall’asteroide potrebbero colpire Marte, il pianeta vicino. Due rocce potrebbero colpire Marte in 6.000 anni e altre due in 15.000 anni. Come sarebbe la loro caduta sul Pianeta Rosso? ” Data la debole atmosfera di Marte, ci aspettiamo che le masse atterrino intatte sulla Terra e creino un piccolo cratere da impatto », scrivono gli studiosi.

Dato che Marte è già ricoperto di crateri abbastanza profondi, è una fortuna che l'impatto di queste rocce non distorca troppo il suo paesaggio, che è attualmente monitorato da rover come Perseverance.


Se ti è piaciuto questo articolo, ti piacerà anche il seguente: Non perderlo iscrivendoti In Numerama su Google News.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *