Le placche tettoniche si indeboliscono quando affondano; La ricerca rivela parti della crosta terrestre che si piegano quando entrano nel mantello

I risultati di una ricerca pubblicata di recente condotta dall’ETH di Zurigo conciliano due ipotesi, mostrando che la tettonica a zolle si indebolisce in modo significativo solo quando affonda.

Lo studio ha concluso che queste piastre si piegano, a Posta in linea Rapporto specifico, mentre affondano nel mantello terrestre nelle cosiddette zone di subduzione, e si frammentano simili a un serpente morbido.

Inoltre, per la maggior parte, il movimento delle placche della Terra è attratto dal peso della densa e fredda crosta oceanica, che affonda nel mantello, trascinandosi dietro il resto della placca.

Ragionevolmente, le placche fuse dovrebbero rimanere intatte mentre scendono nel mantello, altrimenti non sarebbero in grado di continuare a trascinarsi lungo la crosta collegata. Tuttavia, le prove geofisiche hanno fornito che queste placche tettoniche sopra menzionate si sono invece frantumate.

Leggi anche: Gli ingegneri creano macchine per rimuovere l’anidride carbonica dall’aria, che potrebbe fermare il cambiamento climatico

(Foto: USGS/USGov, a cura di Eurico Zimbres su Wikimedia Commons)
confini delle placche tettoniche

Incorporazione di metodi di indebolimento della piastra

Nella loro ricerca pubblicata in temperamento naturaGli autori dello studio sono giunti a tale conclusione dopo aver eseguito simulazioni al computer che hanno esplorato l’influenza di tutte le diverse forze geologiche che influenzano la crosta oceanica.

Finora, hanno detto i ricercatori dello studio, i geofisici non hanno una spiegazione completa di come le placche tettoniche della Terra si piegano meno la frattura.

Nella loro ricerca, il geofisico dell’ETH Zürich Taras Gerya e colleghi hanno sviluppato un prototipo bidimensionale della tettonica delle placche che incorpora diversi modi di indebolire le placche e che include dati su come cambiano i grani delle rocce nel mantello profondo.

Il modello ha mostrato che quando le placche entrano nel mantello, si piegano improvvisamente verso il basso, causando il raffreddamento della schiena e la rottura della fragilità mentre la struttura a grana fine lungo il fondo cambia, lasciandole deboli.

Presi insieme, questi fattori fanno sì che la lamina pizzichi nei suoi punti deboli, rendendola intera ma frammentata, come detto, molto simile a un’anguilla sottile.

Simulazione con il mantello più caldo

In questo modo, la piastra inclinata può continuare a trattenere il resto della piastra durante la rotazione distorta e piegata. Secondo l’autore dell’articolo Thorsten Becker, sebbene questa ricerca sia lungi dal chiudere il libro su ciò che accade nella tettonica delle placche mentre affondano nel mantello, non si dimostra una spiegazione convincente per molti processi geologici di base.

Becker, un geofisico dell’Università del Texas ad Austin, ha aggiunto che questa tacchetta è un esempio della potenza della scienza computazionale della Terra.

Nel loro lavoro, simili La storia del grande mondo Nel rapporto specifico, i ricercatori hanno combinato i due processi menzionati che la geologia e la meccanica delle rocce raccontano sul loro verificarsi. Hanno scoperto che la fisica generale di come terra Funziona non previsto. E come fisico, l’autore dello studio ha spiegato che lo trova eccitante.

I ricercatori hanno anche condotto gli esperimenti e hanno eseguito le loro simulazioni con un mantello più caldo, simile alle condizioni che sarebbero state osservate nella Terra primordiale.

serpente tettonico

In queste condizioni, i segmenti tettonici simili a serpenti stavano solo avanzando su di loro, portandoli entro due miglia dal mantello prima di rompersi, suggerendo che la subduzione potrebbe essere avvenuta solo sporadicamente.

Il team di ricerca ha spiegato che la loro scoperta solleva la possibilità che la moderna tettonica a placche sia iniziata solo negli ultimi miliardi di anni.

Il professor Baker ha avvertito che pensa che ci siano molte discussioni interessanti sul fatto che la tettonica a zolle “è molto più antica.

Tuttavia, ha aggiunto, il meccanismo rivelato dal loro modello suggerisce che gli oggetti potrebbero essere più sensibili alla temperatura del mantello di quanto si pensasse.

Un rapporto correlato sul movimento tettonico delle placche è presente nel video YouTube di Evans-Wolf Media di seguito:

Argomento correlato: La più grande mega città di energia rinnovabile del mondo in India ha le dimensioni di Singapore

Scopri altre notizie e informazioni su ambiente e clima In tempi di scienza.

READ  L'unico fossile di dinosauro conservato è "unico"

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *