Le 10 più grandi eruzioni vulcaniche del mondo e 2 dall’Indonesia

KOMPAS.com Esplosione di Yellowstone La più grande eruzione vulcanica del mondo, che è fino a una forza di 8 VEI (Indice di eruzione vulcanica).

lanciare Scienze dal vivo, VEI è un sistema di classificazione sviluppato negli anni ’80 che è in qualche modo simile alla scala di intensità dei terremoti. La scala va da 1 a 8.

Nessuna eruzione vulcanica ha raggiunto il VEI 8 negli ultimi 10.000 anni, ma nel corso della storia si ritiene che ci siano state molte potenti eruzioni vulcaniche che sono state molto distruttive.

Leggi anche: Sequenza delle eruzioni del Monte Semeru, dal 1818 al 2021

qui 10 La più grande eruzione vulcanica del mondo Registrato dagli esseri umani, dai dati Scienze dal vivo.

1. Eruzione di Yellowstone, 640.000 anni fa (VEI 8)

National Park Service tramite Live Science Parco nazionale di Yellowstone nel Wyoming, Stati Uniti.

L’intero Parco Nazionale di Yellowstone nel Wyoming, negli Stati Uniti, è un vulcano sotterraneo attivo che ruggisce.

Yellowstone ha eruttato con una forza tremenda e tre eruzioni vulcaniche di magnitudo 8 hanno scosso la regione 2,1 milioni di anni fa, altri 1,2 milioni di anni fa e la più recente 640.000 anni fa.

Ottieni informazioni, ispirazione e intuizione a partire dal E-mail Siete.
Registrati E-mail

Secondo l’USGS, “Tutte e tre le eruzioni hanno vomitato abbastanza cenere e lava da riempire il Grand Canyon”.

Infatti, in un rapporto del 2013 su Science, gli scienziati hanno scoperto grandi pennacchi di magma depositati sotto Yellowstone che, se rilasciati, potrebbero riempire il Grand Canyon 11 volte.

Un totale di tre esplosioni super vulcano Recentemente ho fatto un grande buco nel parco, che misura 48 x 72 chilometri.

Robert Smith, un sismologo dell’Università dello Utah a Salt Lake City, ha dichiarato alla BBC che la possibilità che un vulcano così massiccio erutti è ora di circa 1:700.000 all’anno. Scienze dal vivo.

Leggi anche: La storia di Pompei, la città perduta travolta dall’eruzione del Vesuvio

2. Huaynaputina, 1600 (VEI 6)

Il picco di Huaynabutina in Perù è il sito della più grande eruzione vulcanica del Sud America nella storia.

L’eruzione vulcanica ha fatto volare del fango nell’Oceano Pacifico, a 120 km di distanza, e sembra aver influenzato anche il clima globale.

L’estate successiva all’eruzione di Huaynabutina nel 1600 è stata la più fredda degli ultimi 500 anni.

La cenere dell’eruzione di Huaynabutina è stata sepolta 50 chilometri quadrati a ovest della montagna, che è ancora avvolta in essa fino ad oggi.

READ  La NATO invia navi e caccia nell'Europa orientale

Sebbene Huaynabutina abbia un’altitudine di metri 4,850, la montagna sembra essere inattiva.

Huaynaputina si trova lungo il bordo di una profonda valle, la sua sommità non ha la sagoma di un vulcano.

L’eruzione del vulcano Huaynabutina nel 1600 devastò città vicine come Arequipa e Mokengua, che si erano completamente riprese più di un secolo dopo.

Leggi anche: La storia della casa magica sfuggita all’eruzione della lava a La Palma, in Spagna…

3 – Krakatoa, 1883 (VEI 6)

Krakatoa super eruzione vulcanica Illustrazione DOK.Shutterstocklotta per le azioni Krakatoa super eruzione vulcanica Illustrazione DOK.Shutterstock

Il ruggito che si è verificato nell’estate del 1883 da Eruzione del Krakatoa È culminato in una massiccia esplosione il 26-27 aprile.

Esplosione esplosiva stratovulcano Quest’area, che si trova lungo un arco insulare vulcanico nella zona di subduzione della placca indo-australiana, erutta grandi quantità di roccia, cenere e pomice. Il rumore dell’eruzione vulcanica è stato udito a migliaia di chilometri di distanza.

Esplosione del Krakatoa L’anno 1883 causò anche uno tsunami, la cui altezza massima raggiunse i 40 metri e uccise circa 34.000 persone.

Il mareografo di oltre 11.000 km nella penisola arabica ha registrato un aumento dell’altezza delle onde.

L’isola che un tempo ospitava Krakatau fu completamente distrutta dall’eruzione, ma una nuova eruzione iniziata nel dicembre 1927 portò alla creazione dell’Anak Krakatau al centro della caldera generata dall’eruzione del 1883.

I cuccioli di Krakatoa tornano in vita sporadicamente, costruendo nuove isole all’ombra della madre.

Leggi anche: L’eruzione del Monte Krakatoa è stata udita a migliaia di chilometri di distanza ed è diventata il suono più forte del mondo

4 – Gunung Santa Maria, 1902 (VEI 6)

Eruzione del vulcano Santa Maria.USGS tramite LIVE SCIENCE Eruzione del vulcano Santa Maria.

L’eruzione del vulcano Santa Maria nel 1902 è stata una delle più grandi del XX secolo.

La catastrofica eruzione in Guatemala è avvenuta dopo che il vulcano era rimasto in silenzio per quasi 500 anni, lasciando un grande cratere largo quasi 1,5 chilometri sul lato sud-ovest della montagna.

Questo vulcano simmetrico e coperto di alberi fa parte di una catena di stratovulcani lungo la pianura costiera del Pacifico del Guatemala.

Il Monte Santa Maria ha visto un’attività costante dalla sua ultima eruzione. Nel 1922 si verificò un’eruzione vulcanica di magnitudo 3 VEI.

Nel 1929, il Monte Santa Maria scatenò colate laviche (pile di gas caldo e rocce frantumate in rapido movimento), che mieterono centinaia di vite e forse ne uccisero 5.000.

READ  UN-Sicherheitsrat: Warum Moskau und Peking Deutschland bloßstellen

5- Gunung Novarupta, 1912 (VEI 6)

Effetto dell'eruzione del Monte Novarupta.USGS tramite LIVE SCIENCE Effetto dell’eruzione del Monte Novarupta.

Novarupta appartiene a una catena di vulcani nella penisola dell’Alaska, parte dell’Anello di fuoco del Pacifico. Fu la più grande eruzione vulcanica del XX secolo.

La potente eruzione di Novarupta ha rilasciato 12,5 chilometri cubi di magma e cenere nell’aria, quindi è caduta e ha coperto un’area di 7.800 chilometri quadrati di cenere per oltre un piede.

Leggi anche: Le dimensioni dell’isola di Madura, l’iceberg più grande del mondo, si stanno fratturando e stanno andando alla deriva in mare

6. Eruzione dell’isola del Monte Ambrym, 50 d.C. (VEI 6+)

Posizione dell'isola di Ambrim a Vanuatu.NASA tramite LIVE SCIENCE Posizione dell’isola di Ambrim a Vanuatu.

Questa isola vulcanica di 665 chilometri quadrati fa parte della Repubblica di Vanuatu, un piccolo stato nell’Oceano Pacifico sudoccidentale,

L’eruzione vulcanica sull’isola di Ambrym è stato uno degli eventi più memorabili della storia, inviando ondate di cenere calda e cenere lungo la montagna che ha formato una caldera di 12 km.

Il vulcano rimane uno dei più attivi al mondo, avendo eruttato quasi 50 volte dal 1774 e dimostrandosi una montagna pericolosa per i locali.

Nel 1894, sei persone morirono a causa di questa eruzione vulcanica e quattro persone furono spazzate via dalle colate laviche. Nel 1979, la pioggia acida del vulcano ha causato ustioni a molti residenti.

7. Monte Ilopango, 450 d.C. (VEI 6+)

La caldera di Ilubango in El Salvador.NASA tramite LIVE SCIENCE La caldera di Ilubango in El Salvador.

Sebbene la montagna, a pochi chilometri a est della capitale di El Salvador, San Salvador, abbia eruttato solo due volte nella sua storia, la prima eruzione è stata particolarmente violenta.

L’eruzione del Monte Ilopango coprì gran parte dell’El Salvador centrale e occidentale di pomice e cenere, distrusse le prime città Maya e costrinse la popolazione a fuggire.

Le rotte commerciali furono interrotte e il centro della civiltà Maya si spostò dagli altopiani di El Salvador alle pianure del nord e del Guatemala.

Il picco della caldera è oggi uno dei più grandi laghi di El Salvador.

Leggi anche: 9 anni ricoperto di ghiaccio, il vulcano più feroce d’Islanda è pronto a eruttare di nuovo

8. Monte Thera, 1610 aC circa (VEI 7)

La posizione del Monte Thera in Grecia.NASA tramite LIVE SCIENCE La posizione del Monte Thera in Grecia.

I geologi ritengono che un vulcano nelle isole dell’Egeo una volta eruttò con l’energia di diverse centinaia di bombe atomiche in una frazione di secondo.

Sebbene non ci siano registrazioni scritte dell’eruzione, i geologi ritengono che potrebbe essere l’eruzione più potente della storia umana.

READ  Trump cảnh cáo Iran về vụ sứ quán Mỹ bị tập kích rocket

L’isola abitata dal vulcano di Santorini (parte di un arcipelago di isole vulcaniche in Grecia) era un tempo dimora di membri della civiltà minoica, anche se ci sono alcune indicazioni che gli isolani si aspettassero un’eruzione e poi furono evacuati.

Sebbene i residenti possano essere fuggiti, si ipotizza che l’esistenza del vulcano sia molto inquietante dal punto di vista culturale. Anche lo tsunami e l’ipotermia causati dalle grandi quantità di anidride solforosa rilasciata nell’atmosfera hanno cambiato il clima.

9. Monte Changbaishan, 1000 d.C. (VEI 7)

Caldera della montagna di Changbaishan.NASA tramite LIVE SCIENCE Caldera della montagna di Changbaishan.

Conosciuto anche come vulcano Betuchan, l’eruzione ha rilasciato materiale vulcanico fino al nord del Giappone, a circa 1.200 chilometri di distanza.

L’eruzione del monte Changbaishan ha portato anche alla formazione di una grande caldera lunga circa 4,5 chilometri e larga circa un chilometro in cima alla montagna.

La montagna è ora piena delle acque del Lago Tianchi, o Lago del Cielo, diventando una popolare destinazione turistica per la sua bellezza naturale e per i presunti avvistamenti di creature sconosciute che vivono nelle sue profondità.

Situato al confine tra Cina e Corea del Nord, il monte Changbaishan è stato eruttato per l’ultima volta nel 1702. I geologi lo considerano inattivo ora.

Le emissioni di gas dalla vetta e dalle sorgenti termali adiacenti sono state segnalate nel 1994, ma non ci sono prove di nuova attività vulcanica sotto controllo.

10. Monte Tambora, 1815 (VEI 7)

Monte Tambora.NASA tramite LIVE SCIENCE Monte Tambora.

L’eruzione del Monte Tambora è stata la più grande di sempre, al secondo posto nell’indice VEI.

Questo vulcano attivo è una delle vette più alte dell’Indonesia.

Eruzione di Tambora Raggiunse il culmine nell’aprile 1815, quando esplose così forte da poter essere udito sull’isola di Sumatra, a più di 1930 km di distanza.

La vittima è morta di conseguenza Eruzione del Monte Tambora La sua popolazione era stimata in 71.000 e molte isole lontane dal luogo dell’eruzione erano ricoperte da una fitta cenere.

Leggi anche: 6 terribili disastri naturali nella storia del mondo, tra cui l’eruzione del monte Tambora

Ricevi aggiornamenti Scelta Notizie e Ultime notizie Tutti i giorni da Kompas.com. Uniamoci al nostro gruppo Telegram “Kompas.com News Update”, come fare clic sul collegamento https://t.me/kompascomupdate, poi unito. Devi prima installare l’applicazione Telegram sul tuo cellulare.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *