UCLG Africa e CitiIQ hanno annunciato la registrazione di 60 grandi città africane

Città unite e governi locali in Africa (UCLG Africa) (www.UCLGA.org) e CitiIQ, ideatore di un innovativo standard globale per la misurazione delle città, ha annunciato oggi che 60 grandi città africane sono state registrate come contributori al vertice delle città africane A Kisumu, in Kenya, dal 17 al 21 maggio. La ricerca mostra che il continente africano sperimenterà una crescita demografica senza precedenti nei prossimi 30 anni con un drammatico boom urbano che dovrebbe esercitare pressioni sulle sue città, grandi e piccole.

CitiIQ utilizza una metodologia basata sull’evidenza per valutare 35 considerazioni fondamentali, all’interno delle cinque dimensioni di bisogni fondamentali, competitività, opportunità, vivibilità e destino. Con un dashboard online facile da usare, le misurazioni della città sono facilmente disponibili per i clienti con un abbonamento annuale basato su cloud.

Il punteggio di 60 grandi città esemplifica l’importanza della misurazione per le città intermedie in Africa. Una raccolta di dati accurata e coerente è fondamentale per la crescita e lo sviluppo delle città africane. La fiducia degli investitori locali, regionali, nazionali e internazionali aumenta notevolmente man mano che i progressi nel tempo possono essere determinati in modo affidabile. Le città intermedie devono sviluppare metriche di dati accurate per soddisfare le loro esigenze, il che è fondamentale per creare capacità di crescita. Un sistema di punteggio coerente accelererà la crescita di culture dei dati efficienti per le città intermedie.

L’UCLG Africa è membro di 51 associazioni nazionali di governi locali di tutte le regioni dell’Africa, nonché di 2.000 città e territori con una popolazione di oltre 100.000 abitanti. In quanto tale, l’organizzazione rappresenta quasi 350 milioni di cittadini africani.

Il Sig. Jean-Pierre Elong Mbassi, Segretario Generale di Città Unite e Governi Locali – Africa afferma:Abbiamo scelto specificamente il tema del Nono vertice delle città africane, per concentrarci sul ruolo delle città africane intermedie nell’attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e dell’Unione africana.´Agenda 2063L’UCLG Africa mobilita strategie, metodi e strumenti per supportare i suoi membri nell’ambito di tre pilastri volti a sostenere lo sviluppo dei governi locali per servire meglio le loro comunità.

Kisumu, in Kenya, è la prima città intermedia in assoluto ad ospitare l’African Cities Summit.

CitiIQ utilizza un’ampia gamma di strumenti tecnologici e competenze per raccogliere dati per le città elaborati tramite l’algoritmo di misurazione della città globale. Punteggi comparabili su 100 vengono prodotti per le 35 considerazioni più importanti in qualsiasi città. I dati alimentano una dashboard che mostra facilmente i risultati e consente ai clienti di cercare i dati per 114 indicatori di città.

READ  ملك الأردن ورئيس وزراء إسرائيل "التقيا سرا لبحث فتح صفحة جديدة في العلاقات"

La salute e il benessere della popolazione mondiale dipendono sempre più dall’efficienza della propria cittàafferma Don Symonds, CEO di CitiIQ.I leader municipali affrontano sfide enormi e traggono grandi vantaggi quando dati completi e comparabili possono guidare le loro decisioni. “

La maggior parte delle città fatica a tradurre dati disparati in azioni che possano migliorare la vita dei propri cittadini. Il metodo CitiIQ normalizza i dati in modo che gli elementi della città possano essere facilmente confrontati all’interno di una determinata città o con altre città nel mondo. Il servizio viene offerto come un’applicazione eseguibile su qualsiasi sito web scelto dalla città del cliente. Questo può essere visualizzato nei formati desktop, laptop, tablet e smartphone.

CitiIQ ha riconosciuto il ruolo fondamentale che le città intermedie svolgono in tutto il mondo come sede di oltre la metà della popolazione urbana mondiale. Spesso sottoservite, queste città svolgono un ruolo chiave nella localizzazione degli obiettivi di sviluppo sostenibile, consentendo la governance locale e la coerenza delle politiche che collegano le priorità di ordine superiore con le priorità locali dei cittadini.

Dati accurati, frequenti e facilmente accessibili per i governi locali e i loro cittadini supportano un processo decisionale più efficace. La dashboard CitiIQ è un punto di riferimento comune nelle complesse interazioni della community. I dati svolgono anche un ruolo sempre più vitale come valuta per l’equità e il supporto per le popolazioni vulnerabili. CitiIQ fornisce un punto di riferimento per i valori di solidarietà, responsabilità, trasparenza e servizio che caratterizzano le città intermedie.

In Africa ci sono 56 città con una popolazione compresa tra 1 milione e 500mila, 85 città con una popolazione compresa tra 500mila e 300mila, 380 città con una popolazione compresa tra 100mila e 300mila e 564 città con una popolazione compresa tra 50mila e 100mila. Queste 1.086 città hanno bisogno di una solida infrastruttura di dati per rendere efficiente il loro sviluppo nei prossimi decenni.

60 città africane registrate da CitiIQ

Quartiere

Paese

città

Nord Africa

Algeria

Algeri, Orano

Egitto

Il Cairo, Alessandria

Libia

Tripoli

Mauritania

Nouakchott

Marocco, Ovest, tramonto

Rabat, Casablanca

Tunisia

Tunisia

Africa occidentale

Ragazzi

Cotonou

Burkina Faso

Ouagadougou

testa verde

Praia

Costa d’Avorio

Abidjan

Gambia

Banjul

Ghana

Accra

Guinea

Conakry

Guinea Bissau

Bissau

Liberia

Monrovia

Finanziario

Bamako

Niger

Niamey

Nigeria

Lagos

Senegal

Dakar

Sierra Leone

Città Libera

Andare

lyme

Sud Africa

Angola

Luanda

Botswana

Gaborone

Eswatini

Manzini

Lesoto

Maserù

Mozambico

Maputo

Namibia

Windhoek

Sud Africa

Johannesburg, Città del Capo

Zambia

Lusaka

Zimbabwe

Harare

Africa centrale

Repubblica Centrafricana

bangie

Chad

N’Djamena

Repubblica del Congo

Brazzaville

Repubblica Democratica del Congo

Kinshasa

Guinea Equatoriale

Malabo

Gabon

Libreville

Sao Tomé e Principe

Sao Tomè

Camerun

Yaoundé

Est dell’Africa

Burundi

Bujumbura

Comore

Moroni

Gibuti

Gibuti

Eritrea

Marrone

Etiopia

Addis Abeba

Kenia

Nairobi, Kisumu

Madagascar

Antananarivo

Malawi

Lilongwe

Maurizio

Porto Luigi

Ruanda

Kigali

Seychelles

Vittoria

Somalia

Mogadiscio

Sudan del Sud

Giuba

Sudan

Khartum

Tanzania

Dar AI Salaam

Uganda

Kampala

READ  US capital initially metropolis to depend its felines – Manila Bulletin

Distribuzione del Gruppo APO per conto delle Città Unite e del governo locale dell’Africa (UCLG Africa).

Per maggiori informazioni contattare (CitiIQ):
Milton Frisen
Direttore generale
[email protected]

Christoph Lumsden
Consulente senior
Ufficio del Segretario Generale dell’UCLG Africa
[email protected]

Contatto per i media (UCLG Africa):
Gael Yumi
[email protected]

Informazioni su CitiQ:
Considerazioni, sotto i bisogni primari, la competitività, le opportunità, il sostentamento e il destino. La maggior parte delle città fatica a tradurre il volume crescente di dati disparati in azioni che possono migliorare la vita dei propri cittadini. Il sistema di misurazione CitiIQ converte i dati grezzi in punteggi su 100 in modo che gli elementi della città possano essere facilmente compresi e confrontati all’interno di una determinata città nel tempo o con altre città in tutto il mondo.

CitiIQ sta lavorando per diventare lo standard globale per la diagnosi delle città e utilizza una metodologia basata sull’evidenza che informa oggettivamente la progettazione incentrata sull’uomo per aiutare una città a raggiungere il suo pieno potenziale. In quanto servizio di abbonamento basato su cloud, CitiIQ lo è facile da usareE economico E efficace.

Nell’aprile 2020, quando la pandemia si è diffusa a livello globale, UN-Habitat ha commissionato la piattaforma CitiIQ in cui i dati COVID-19 in tutta la città sono stati misurati e visualizzati quotidianamente per 2.600 città nel mondo.

Informazioni su UCLG Africa (città unite e governi locali in Africa):
L’organizzazione ombrello dei governi locali africani è stata fondata nel 2005 a Tshwane City, in Sud Africa, come risultato dell’unificazione di tre gruppi continentali di governi locali, vale a dire l’Unione africana delle autorità locali (AULA); Associazione dei villaggi africani (UVA); e UCCLA AFRICA, il capitolo africano di União das Ci União das Cidades e Capitais Lusófonas (UCCLA), la conferenza di fondazione dell’organizzazione si è tenuta nel maggio 2005 a Tshwane City, in Sud Africa. L’UCLG Africa comprende 51 associazioni nazionali di governi locali e regionali di tutte le regioni dell’Africa, nonché 2.000 città con una popolazione di oltre 100.000 abitanti. L’UCLG Africa rappresenta più di 350 milioni di cittadini africani. Membro fondatore dell’organizzazione globale UCLG, il suo capitolo regionale per l’Africa. Ha sede a Rabat, capitale del Regno del Marocco, dove gode dello status diplomatico di organizzazione internazionale panafricana. L’organizzazione ha anche uffici regionali nel continente. www.UCLGA.org

READ  Le information du roi Mohammed VI à Denis Sassou N’Guesso

Informazioni sul nono vertice delle città africane:
La nona edizione dell’African Cities Summit (Africa 9) si terrà dal 17 al 21 maggio 2022 a Kisumu, la terza città più grande del Kenya, con una popolazione di 409.000 abitanti secondo il censimento del 2009. Questa è la prima volta in assoluto che una città Il vertice si è tenuto africano in una città intermedia. Il tema Africaiat 9 è: Contributo delle città intermedie in Africa all’attuazione dell’Agenda 2030 delle Nazioni Unite e dell’Agenda 2063 dell’Unione africana.

Per la prima volta, Africa 9 Summit metterà in luce il primo livello della struttura urbana del continente, che consiste in circa 1.500 città intermedie in Africa con una popolazione compresa tra 50.000 e 500.000 persone. Questo strato del paesaggio urbano del continente rappresenta attualmente poco più del 30% della popolazione urbana. È la base per lo sviluppo delle economie locali che regolano i rapporti tra la popolazione che vive nelle aree rurali e la popolazione delle aree urbane. È il primo livello di sviluppo e miglioramento delle capacità e delle produzioni locali. Rappresenta quindi la prima tappa della trasformazione strutturale del continente. Fungono inoltre da cuscinetto e ammortizzatore nei flussi migratori tra le aree rurali, le grandi città e le aree urbane. www.africities.org

Questo comunicato stampa è stato emesso dall’APO. Il contenuto non è monitorato dal team editoriale di African Business e il contenuto non è stato controllato o convalidato dai team editoriali, dai lettori di controllo o dai fact-checker. L’emittente è l’unico responsabile del contenuto di questo annuncio.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.