Joe Biden preme Xi Jinping sulla riapertura dei contatti militari al vertice di San Francisco

Joe Biden preme Xi Jinping sulla riapertura dei contatti militari al vertice di San Francisco

Rimani informato con aggiornamenti gratuiti

Joe Biden spingerà Xi Jinping sulla necessità di rilanciare i contatti tra gli eserciti delle due potenze quando i presidenti degli Stati Uniti e della Cina terranno un vertice in vista del Forum di cooperazione economica Asia-Pacifico la prossima settimana.

La Casa Bianca ha detto venerdì che Biden e Xi si incontreranno mercoledì nella zona della Baia di San Francisco prima di partecipare al vertice dell’APEC. Le due parti stanno cercando di rinnovare gli sforzi per stabilizzare le relazioni in un contesto di crescenti tensioni su questioni quali l’attività militare cinese vicino a Taiwan e gli sforzi degli Stati Uniti per impedire alla Cina di ottenere tecnologia americana avanzata.

Il vertice sarà il loro secondo incontro di persona come leader e arriva un anno dopo l’incontro al G20 di Bali, in Indonesia. Xi non visita gli Stati Uniti dall’aprile 2017, quando incontrò l’allora presidente Donald Trump in Florida. Si prevede inoltre che il leader cinese partecipi a una cena con gli amministratori delegati statunitensi dopo l’incontro con Biden.

Funzionari statunitensi hanno affermato che i leader avrebbero discusso una serie di questioni, inclusa la possibilità di riaprire i canali di comunicazione militare che la Cina aveva chiuso l’anno scorso dopo la visita dell’allora presidente della Camera degli Stati Uniti Nancy Pelosi a Taiwan.

Gli Stati Uniti hanno espresso preoccupazione per gli aerei da combattimento cinesi che volano vicino agli aerei spia americani e agli aerei di sorveglianza volati dagli alleati degli Stati Uniti, compreso il Canada, sul Mar Cinese Meridionale.

READ  停水停電斷網!支付寶無用武之地 鄭州傳「回到以物易物的原始階段」 | 中國 | 新頭殼 Newtalk

“Il presidente è determinato a prendere le misure necessarie per ripristinare quelle che crediamo siano le comunicazioni centrali tra gli Stati Uniti e la Cina dal punto di vista militare”, ha detto un funzionario americano.

Il funzionario ha affermato che Biden solleverà preoccupazioni a Xi riguardo all’attività militare cinese “pericolosa” e “provocatoria” intorno a Taiwan, che è aumentata da quando il presidente degli Stati Uniti è entrato in carica quasi tre anni fa.

“Il presidente ha sottolineato questi punti in modo coerente e lo farà di nuovo la prossima settimana a San Francisco”, ha detto il funzionario.

I funzionari hanno sottolineato che il vertice, che si è svolto dopo mesi di incontri ad alto livello, non rappresenta un cambiamento nella politica americana nei confronti della Cina, ma piuttosto un riconoscimento che le potenze necessitano di canali di comunicazione efficaci.

Il funzionario americano ha affermato: “L’intensa concorrenza richiede e richiede un’intensa diplomazia per gestire le tensioni e impedire che la concorrenza si trasformi in conflitto”. “La diplomazia è il modo in cui chiariamo idee sbagliate, inviamo segnali, comunichiamo, evitiamo sorprese e spieghiamo le nostre mosse competitive”.

Xie Feng, ambasciatore cinese negli Stati Uniti, ha affermato che i due presidenti avranno “una comunicazione approfondita su questioni di importanza strategica, globale e fondamentale nella definizione delle relazioni Cina-USA e sulle principali questioni relative alla pace e allo sviluppo nel mondo”.

Le relazioni tra Stati Uniti e Cina sono al peggior livello dalla normalizzazione delle relazioni diplomatiche tra i due paesi nel 1979. Washington è preoccupata per questioni che includono l’esportazione cinese di componenti del fentanil, un oppioide sintetico che ora è il principale killer dei giovani americani .

READ  I leader africani svelano un’audace agenda di trasformazione

Nel frattempo, Pechino critica gli sforzi degli Stati Uniti volti a limitare la modernizzazione militare attraverso controlli sulle esportazioni volti a rallentare i progressi nello sviluppo di chip avanzati per applicazioni come l’intelligenza artificiale e l’informatica quantistica.

Quando i due leader si sono incontrati a Bali lo scorso novembre, hanno concordato sulla necessità di stabilizzare le relazioni per ridurre le possibilità che la concorrenza tra i due paesi rivali sfoci in un conflitto militare.

Ma gli sforzi per stabilire “terreno” nella relazione sono stati vanificati quando un sospetto pallone spia cinese ha sorvolato gli Stati Uniti a febbraio.

Video: l’iniziativa cinese Belt and Road ha avuto successo?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *