Intelligenza artificiale: superare le sfide e sbloccare il potenziale

Intelligenza artificiale: superare le sfide e sbloccare il potenziale

Mentre l’intelligenza artificiale guadagna slancio in tutta l’Africa, sta emergendo un’ondata di opportunità e sfide

Quasi 100 startup AI sono apparse in tutta l’Africa a partire dal 2020 (Credito immagine: Adobe Stock)

La crescita dell’intelligenza artificiale all’interno delle aziende africane è diventata un fenomeno di primo piano, che ha portato alla nascita di a Una nuova era di trasformazione in vari settori del continente. Con i progressi della tecnologia e una maggiore accessibilità, l’IA è emersa come uno strumento versatile per migliorare le operazioni, elevare i processi decisionali e scoprire opportunità non sfruttate.

Le aziende africane stanno sfruttando il potenziale dell’intelligenza artificiale per far sì che ciò accada Semplifica i flussi di lavoro, migliora le esperienze dei clienti ed estrai informazioni preziose Da un’enorme quantità di dati. Questo aumento dell’adozione dell’IA promette non solo di innescare l’innovazione, ma è anche la chiave per guidare la crescita economica e promuovere lo sviluppo sostenibile in diversi settori, spingendo l’Africa in prima linea nella rivoluzione globale dell’IA.

Secondo un rapporto pubblicato da Newcastle Business School e Northumbria University, quasi 100 startup AI sono apparse in tutta l’Africa a partire dal 2020 e hanno ottenuto con successo oltre 140 milioni di dollari in finanziamenti iniziali, con un’attenzione particolare ai progetti FinTech in Nigeria. In particolare , Cellulante Ha raccolto un impressionante $ 47,5 milioni di dollari USA, seguito da vicino IO7 mio Per un importo di 17,2 milioni di dollari USA. Mentre la Nigeria ha ricevuto la quota maggiore di finanziamenti iniziali, il Sudafrica vanta il maggior numero di startup AI in Africa, con un totale di 26. La Nigeria segue da vicino con 20 startup, mentre il Kenya mantiene una presenza con nove. Inoltre, Tunisia e Zimbabwe hanno sei startup AI ciascuna, mentre Egitto e Ghana ne hanno cinque ciascuna.

READ  Elezioni in Senegal: gli elettori scelgono un nuovo presidente dopo una crisi politica

Sorprendentemente, sebbene la Nigeria abbia attirato la maggior parte dei finanziamenti iniziali per l’IA, Kenya, Tunisia, Mauritius, Sudafrica e Ghana si collocano più in alto in termini di preparazione del governo per l’IA nel continente africano. Vale anche la pena notare che però Fintech fa la parte del leone nel finanziamento iniziale, il settore sanitario vanta il maggior numero di startup AI, con un totale di 21 startup, segue l’agricoltura con 14 startup, mentre il settore manifatturiero presenta cinque progetti. Queste statistiche rappresentano il panorama vario e dinamico dell’imprenditorialità dell’IA in Africa.

SSA AI pronto

Nonostante la rapida crescita dell’intelligenza artificiale nel continente, non è priva di preoccupazioni. IL Centro per lo Studio delle Economie dell’Africa (CSEA) È stato riferito che all’interno dell ‘”AI Readiness Index 2022″, l’Africa subsahariana ha ottenuto un punteggio medio di 29,38, indicando che molti paesi africani si sono classificati al di sotto dello spettro. A livello regionale, Mauritius si è classificata al primo posto con un punteggio di 53,38 nell’indice, seguita dal Sudafrica (47,74) al secondo posto e dal Kenya (40,36) al terzo.

D’altra parte, Eritrea, Repubblica Centrafricana e Sud Sudan si collocano al livello più basso nella preparazione all’IA nella regione dell’Africa subsahariana, con punteggi di 20,17, 19,90 e 19,45. È chiaro che molti paesi africani devono ancora affrontare sfide significative, in quanto mancano delle capacità e delle basi necessarie per abbracciare pienamente il mondo dell’intelligenza artificiale.

Narrato da Minhaj Zia. Consulta l’articolo completo, con ulteriori analisi sulle sfide e sulle aziende che abbracciano le opportunità dell’IA, all’indirizzo Recensione africana Luglio qui: https://www.africanreview.com/magazine-archives/african-review-july-2023

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *