Il turismo di lusso potrebbe raggiungere i 520 miliardi di euro entro il 2030-2035.

Bain and Company of the European Alliance for the Cultural and Creative Industries e Comité Colbert, in collaborazione con Forward Keys, Global Blue e Virtuoso, svelano i primi approfondimenti del rapporto “Turismo di fascia alta: un potente motore per l’Europa”. Cosa dovrebbe essere ricordato?

Il turismo di lusso fa brillare l’Europa.

Secondo le prime note dello studio – la cui versione integrale dovrebbe essere svelata a giugno – il turismo premium in Europa inciderà Tra 130 e 170 miliardi di euro all’anno. Cinque paesi producono il 75% di questo valore, ovvero Regno Unito (contro 30-35 miliardi di euro), Francia (22-27 miliardi), Italia (20-25 miliardi), Spagna (anche 20-25 miliardi) e Germania (5 ) a 10 miliardi. Molte destinazioni che riflettono le aspettative di clienti prestigiosi, in particolare in termini di musei, gallerie, gallerie d’arte, vivaci centri cittadini, boutique di lusso e persino spazi storici e architettonici. Come dimostrano le tendenze turistiche che sono aumentate con la crisi sanitaria, anche i siti naturali sono rimasti apprezzati dai clienti.

© Studio “Turismo di fascia alta: un potente motore per l’Europa”

Nel retail, rappresenta il segmento di fascia alta 22% delle entrate totali del turismo europeo, il 22% della spesa è in alloggio e il 33% in cultura, divertimento e shopping. Cifre che possono essere spiegate dal potere d’acquisto di clienti esigenti le cui spese giornaliere saranno otto volte dei turisti ordinari. Inoltre, mentre le strutture ricettive di lusso rappresentano il 2% del settore, impiegano quasi il doppio dei lavoratori in alloggi della stessa dimensione collocati in segmenti a premio inferiore.

Al momento della ripresa post-pandemia, Le prospettive per il turismo europeo potrebbero registrare 520 miliardi di euro di entrate dirette entro il 2030-2035. Tra i fattori di crescita, il rapporto menziona specificamente gli investimenti nel turismo sostenibile e nelle infrastrutture di mobilità, lo sviluppo del turismo legato alla natura e l’accesso semplificato alle politiche sui visti.

READ  Il parco del ghiaccio a tema olimpico della Cina settentrionale guida lo sviluppo verde attraverso l'economia del ghiaccio

I primi elementi dello studio sono Disponibile qui.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.