Il proprietario del sito web della ROM ha guadagnato $ 30.000 all’anno – ora deve a Nintendo $ 2,1 milioni

Ingrandire / La percezione dell’artista della reazione di Nintendo al breve verdetto.

Il proprietario disoccupato ha ordinato al sito di distribuzione ROM chiuso di pagare a Nintendo $ 2,1 milioni di danni dopo aver tentato di difendersi nel caso.

Nel settembre 2019, Nintendo ha citato in giudizio Matthew Strowman, residente a Los Angeles, per aver gestito RomUniverse.com, che Vendite in primo piano offerte Da “Nintendo Switch Scene Roms” e altri file di gioco protetti da copyright. All’epoca, Nintendo disse che il sito era stato “tra i più visitati e famigerati hub online di videogiochi Nintendo piratati” per più di un decennio.

Storman ha ammesso che nel 2019 il sito ha rappresentato la maggior parte delle sue entrate annuali da $ 30.000 a $ 36.000. Ciò includeva le entrate dirette dalla vendita di account Premium illimitati per $ 30 all’anno che fornivano agli utenti download più veloci e senza confini. Quando Storman ha firmato l’accordo di settembre 2020 con Nintendo per chiudere il sito, ha detto che stava guadagnando $ 800 al mese dal sito. Secondo i documenti del tribunale, il reddito di Strowman deriva ora principalmente dalla “disoccupazione e dai buoni alimentari”.

In una mozione per respingere, Storman ha invocato la protezione del “porto sicuro” del Digital Millennium Copyright Act (DMCA), sostenendo che si trattava semplicemente di un fornitore di servizi neutrale per gli utenti che condividevano file. Ha anche indicato di aver accettato le richieste di rimozione DMCA di Nintendo in passato.

Durante il deposito, tuttavia, Nintendo ha fatto ammettere a Storman di aver caricato personalmente le ROM protette da copyright di Nintendo, cancellando qualsiasi tentativo di presentare un reclamo “Safe Harbor”. Anche un altro tentativo di difendere Storman sulla base del “principio della prima vendita” non è andato da nessuna parte, poiché il sito distribuiva copie al posto dei beni personali di Storman.

READ  iPhone 13: in arrivo il 14 settembre

Strowman ha anche irritato Nintendo e la corte mancando di rispetto all’ordine di fornire “comunicazioni con gli amministratori del suo sito web” e “dati che indicano il numero di volte in cui ogni videogioco piratato è stato scaricato”. Nel settembre 2020, Strowman ha dichiarato che i dati non erano più disponibili, portando Nintendo a sostenere di averli “distrutti”.

Mentre Nintendo originariamente affermava che RomUniverse era responsabile di “centinaia di migliaia” di download protetti da copyright, questo numero è stato ridotto a 50.000 sulla base delle prove raccolte dagli screenshot del sito. Nintendo ha affermato che ogni download costa tra $ 20 e $ 60 (il costo medio dei nuovi giochi che vendono) e quindi ha perso tra $ 1 milione e $ 3 milioni di entrate.

a Fornisci un breve giudizio per Nintendo (Ad esempio Notato da Torrent Freak), Il giudice ha suggerito che si trattava di un chiaro caso di violazione, un caso in cui “non vi è alcun problema reale con il fatto materiale che l’attore possiede le opere protette da copyright e l’imputato copia le opere”. Mentre Nintendo ha richiesto $ 4,41 milioni di risarcimento per il copyright – o $ 90.000 per 49 giochi – il giudice ha ridotto l’importo a $ 1,715 milioni ($ 30.000 per azione). Questo importo dovrebbe essere sufficiente per “risarcire l’attore per il suo mancato guadagno e scoraggiare l’imputato che è attualmente disoccupato e ha già chiuso il sito”, ha scritto il giudice.

Il giudice ha anche assegnato altri $ 400.000 per l’utilizzo da parte di RomUniverse dei fondi per i marchi di fabbrica di Nintendo, rispetto a un enorme ordine di $ 11,2 milioni. Ma Strowman ha evitato di emettere un’ingiunzione permanente sulla “futura violazione”, con il giudice suggerendo che non c’era “danno irreparabile” dati i danni finanziari e il fatto che il sito era già chiuso.

READ  Attenzione.. questo è ciò che fa il pilota automatico di Tesla ai conducenti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *