“Il diavolo è andato a bruciarmi” – Ambrogio descrive come fu quasi bruciato vivo (foto)

Il peggio è stato salvato dal metropolita di Kalavryta e Aegalia, Ambrosius, la cui camera da letto era stata inghiottita da una candela.

La persona più rispettata condivide la sua esperienza fotogramma per fotogramma sul suo blog personale, dall’avventura che ha avuto venerdì scorso.

“Miracoli nella nostra vita

Un’altra esperienza personale

Era venerdì sera 8.07.2016. Lavoro in HY nel mio ufficio personale qui ad Aegion. Scrivo una sceneggiatura mentre ascolto musica classica. Alle 11 di sera sento un forte rumore dal piano di sopra. Come se fosse caduto qualcosa!

Mi sento confuso e penso: è entrato un ladro in parrocchia? Mentre prendo attenzione, potrei sentire qualcos’altro. Ma regna il silenzio! Continuo a lavorare al computer.

Verso mezzogiorno, cioè a mezzanotte, smetto di lavorare, esco dal mio ufficio e vado come al solito in camera mia. Non appena apro la porta della stanza sto affogando in un fumo denso! Lei domina ovunque! Rivolgo lo sguardo all’iconostasi e poi vedo che la candela si è “accesa!” , Cioè, brucia, e ne esce una grande fiamma. Mi sono avvicinato e poi ho visto che la candela era strappata circa a metà, e due o tre pezzi sono caduti intorno ad essa, sul disco di metallo di base.

Questa scena riempie la mia anima di ansia! La mia paura è che la fiamma si diffonda dal vetro della candela. Sto cercando di spostare la candela da qualche parte per motivi di sicurezza, ma non è possibile! La base in metallo brucia molto. Finalmente sono riuscito a spostarlo e cancellarlo! La mia anima è in pace! Ferma la paura!

READ  Matteo Perrettini dice: "Roger Federer al suo ritorno ..."

Ora mi sposto nella stanza successiva, la mia camera da letto. Accendi la luce. E poi vedo fumo denso ovunque! È afoso! apro le finestre…

Mi avvicinai alla finestra, dietro il televisore. E poi scopro che il coperchio di protezione del radiatore, lo schermo come viene chiamato, è scivolato fuori posto, si è sporto, ha tirato la spazzatura davanti a sé e infine si è appoggiato allo schienale del sedile di metallo, e lui è lì da qualche parte!

Ora spiego l’origine del rumore che ho sentito un’ora prima che fosse nel mio ufficio! È stato un avvertimento per il nostro Cristo Salvatore, della Santissima Madre di Dio e dei santi dell’iconostasi, affinché potessi salire nella stanza e prevenire l’esplosione in un primo momento, cioè rompere il vetro della candela e cosa segue!

Purtroppo non ho capito questo messaggio divino! Ma la grazia del Signore non mi ha lasciato indifeso! La candela stava bruciando, la sua fiamma era molto grande, il bicchiere è esploso, ma alla fine il fuoco non si è spostato da un posto all’altro e la candela non si è spenta!

È stato prevenuto un incendio catastrofico di proporzioni inaspettate! Dimostra quell’anello abbronzato intorno alla foto di Tripiti! Il fumo denso che ha coperto la stanza, dove si trova l’iconica paratia, così come la mia camera da letto adiacente, lo confermano!

Un’altra afflizione nella mia vita, proveniente dal vecchio perenne, il diavolo, è stata evitata! La grazia di Dio mi ha protetto! Mi inchino umilmente al grande Signore e Lo ringrazio con gratitudine! sempre grazie a Dio!

Sembra che la profezia di padre Chrysostomos Gelbisis che “supererà i problemi” si verifichi costantemente!

READ  Formula E - Stagione 2021: quindici gare nel calendario finale

+ Ambrosos a Kalavryta ed Egalia

Distretto il 9 luglio 2016

Nota Dopo tutto questo ho acceso il sistema di allarme. Ma a causa della mia gestione sbagliata, il sistema ha iniziato a spuntare! Oppure era mezzanotte passata dopo le 12:30! Ho sistemato l’impianto, le sirene all’interno della parrocchia hanno smesso di suonare.
Il sabato mattina seguente, ho appreso che le sirene esterne hanno emesso un basso rumore per tutta la notte, il che è stato molto fastidioso per i vicini, uno di loro ha ammesso al signor Nick. Banutson, la mia guida!
Satana ha stretto i denti, perché hanno fallito nei suoi piani di bruciarci! La grazia del Signore glielo ha impedito! Poi mi sono ricordato del post sfaccettato e ho pianto gli occhi per la mia gratitudine a Dio Onnipotente!

Gloria a te, o Dio, gloria a te, o Dio, gloria a te, o Dio.

Leggi anche

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *