I leader di domani crescono chiamando i ladri intenzionati a rubare il loro futuro

I leader di domani crescono chiamando i ladri intenzionati a rubare il loro futuro

I ragazzi di casa mia, futuri leader, come li chiama uno dei loro zii, si ritirano dolcemente nell’età adulta. Il maggiore, la cui nascita è stata annunciata sulle pagine dei giornali sedici anni fa, ora è alto più di un metro e ottanta e ha un baritono che può far oscillare un muro sottile.

Mercoledì sera, mentre il deputato dello stato di Kiharu Ndinde Nyoro elencava il suo budget di 3 trilioni di scellini e come sarebbero stati distribuiti i soldi, il futuro leader è intervenuto con quella voce tonante: “Ha menzionato i 400 miliardi di scellini che sarebbero stati rubati a causa della corruzione?”

Non ho idea da dove abbia preso la sua cifra di 400 miliardi di NIS, o anche come capisca la corruzione. Ma ero contento che prestasse attenzione al dibattito in TV. Lo scorso agosto, quando sono arrivate le elezioni presidenziali, stava guardando una partita di Premier League.

Questa settimana l’ho corretto dicendo che l’importo che versa per corruzione è il doppio, ovvero un terzo dell’intero budget. Ma ero orgoglioso che si preoccupasse degli affari del suo paese, perché sarebbe stata la sua generazione a ereditarlo.

L’uomo più giovane della famiglia, che ora ha otto anni, ha più di un interesse passeggero per le notizie: chiederà se siamo seduti su una faglia che potrebbe innescare un terremoto, del tipo che abbiamo visto negli edifici distrutti a Istanbul , Turchia, di recente, o Le inondazioni hanno devastato il Sudafrica.

Una volta, durante la campagna elettorale, l’anno scorso, durante una manifestazione politica, ha detto: “Mimi nataka kona roto! È stato sufficiente che abbia seguito il procedimento.

READ  Il divieto di TikTok approvato dalla Camera dei Rappresentanti potrebbe diventare legge entro pochi giorni

Ma quando i sedicenni sanno che i loro leader sono ladri che probabilmente ruberanno il loro futuro, c’è la speranza che alcuni raccolgano la sfida e scaccino i criminali fuori città.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *