I 10 alcoli essenziali d’Italia per un viaggio inebriante

I 10 alcoli essenziali d’Italia per un viaggio inebriante

Immergiti nella cultura del gusto italiano scoprendo la nostra selezione di 10 liquori da gustare assolutamente in Italia.

L’Italia è un paese famoso per le sue tradizioni culinarie ed enologiche, ma sarebbe un peccato tralasciare, durante il vostro soggiorno nella penisola, tutta la ricchezza di prodotti e creazioni alcoliche locali. Dai liquori regionali ai liquori artigianali, ogni regione ha le sue specialità. In questo articolo vi presentiamo 10 bevande alcoliche simbolo dell’Italia, così potrete scoprire il Paese da una nuova prospettiva.

Leggi anche nella guida Italia:

Limoncello

Shutterstock – Katya Sinyutina

Il limoncello è un liquore al limone originario del Golfo di Napoli. Potete acquistarlo già pronto oppure prepararlo voi stessi utilizzando 1 litro di acqua, 1 litro di alcool a 90 gradi, 700 grammi di zucchero e 15 limoni. Per preparare il vostro limoncello, versate l’alcol in una ciotola capiente e aggiungete la scorza del limone ben lavato, avendo cura di evitare la parte bianca e amara. Lasciare questa miscela in ammollo per uno o due mesiMescolando ogni giorno.

Trascorso il tempo di ammollo è il momento di filtrare la preparazione ottenuta. Successivamente, preparate lo sciroppo mescolando acqua e zucchero a fuoco basso. Dopo che lo sciroppo si sarà raffreddato aggiungetelo al composto e mescolate bene. Per conservare il limoncello, versatelo in una bottiglia ermetica e riponetela in frigorifero. Potrai così assaggiare questa deliziosa bevanda al limone durante il tuo viaggio in Italia o anche portarla a casa come souvenir.

Amaretto acido

Amaretto acido

Shutterstock – Brent Huffaker

L’amaretto è un delizioso liquore italiano Gusto di mandorla dolce. Creato negli anni ’50 e diventato popolare nei bar americani negli anni ’60, l’amaretto è l’ingrediente principale del cocktail chiamato Amaretto Sour, che nel 2017 si è classificato come il 22° cocktail più popolare al mondo.

READ  187 migranti sono stati soccorsi in un'area marina vicino a Lampedusa

Per prepararlo, unire in un frullatore 5 cl di amaretto, 2,5 cl di succo di limone, 1,5 cl di albume e 3 pizzichi di Angostura. Agitare vigorosamente il composto per una decina di secondi, quindi versare il composto in una tazza.

Americano

Americani

Shutterstock – Alexander Prokopenko

Questo cocktail è stato creato dall’italiano Gaspare Campari, un barman della fine del XIX secolo, a Milano (per Campari) e Torino (per il vermouth). Originariamente chiamato “Milano Torino”, fu ribattezzato negli anni ’10 per la sua popolarità tra i turisti americani.

Avrai bisogno 4 cl di vermut rosso, 4 cl di Campari, 6 cl di acqua frizzanteOltre a mezza fetta di arancia e mezza fetta di limone per preparare questo delizioso cocktail. Mescola tutti gli ingredienti direttamente in una tazza e buon appetito!

Leggi anche nella guida Italia:

Negroni

Negroni

Shutterstock – Siamionaw Pavel

Scopri il famoso cocktail Negroni, un cocktail italiano prodotto nel 1919 grazie al conte Camillo Negroni. Ispirandosi al gin scoperto in Inghilterra, il Conte Negroni ha aggiunto il suo tocco personale sostituendo l’acqua frizzante in un cocktail Americano con il gin. Nasce così il Negroni, una bevanda alcolica che unisce… Vino rosso, Campari e ginIl tutto accompagnato da una fetta d’arancia.

Basta versare tutti gli ingredienti in un bicchiere pieno di cubetti di ghiaccio, quindi frullare per qualche secondo per un risultato completamente bilanciato e delizioso.

Spritz

Spritz

Shutterstock – Adadim

Questa bevanda è nata a Venezia durante l’epoca della dominazione austriaca. Ancora popolare oggi, È uno degli alcolici di base in Italia. Prepara un terzo di Aperol, Campari o Schweppes Spritz e due terzi di Prosecco, il tutto condito con una spruzzata di acqua tonica o frizzante. Basta mescolare tutti gli ingredienti in una tazza per ottenere il risultato perfetto.

READ  Coronavirus: in piedi l'ultimo della giornata in ristoranti e discoteche - pesanti "campane" per i trasgressori - Notizie - Notizie

Martini Bianco Tonico

Martini Bianco Tonico

Shutterstock – 5 fes

Una delle opzioni più apprezzate in Italia è il Martini Bianco Tonic, un rinfrescante cocktail estivo. Facile e veloce da preparare, la sua ricetta può soddisfare un gran numero di invitati.

Ti serviranno pochi semplici ingredienti: 5 cl di martini bianco, da 8 a 12 cl di tonica e uno spicchio di limone.. Riempire un bicchiere di ghiaccio, versare il martini e poi la tonica. Aggiungi un tocco di acidità schiacciando uno spicchio di limone sul bicchiere, lasciando cadere i pezzetti nel composto. Mescolate leggermente e gustate questo fresco cocktail, perfetto per accompagnare i vostri momenti di sole in Italia.

Tonico Rosso e Tonico Rosato

Rosso Tonico

Shutterstock – 5 fes

I cocktail Rosso Tonic e Rosato Tonic sono una variante del cocktail Martini Bianco Tonic. Si prepara utilizzando 6 cl di martini rosso o rosa e 6 cl di tonica. È simile al Bianco Tonic, sostituendo il martini bianco con un martini rosso o rosa e il lime con uno spicchio d’arancia.

Leggi anche nella guida Italia:

Prosecco

Prosecco

Shutterstock – Anna Berdnik

Questo vino bianco frizzante è originario della zona di Trieste, nel nord-est del Paese, e risale all’epoca romana. Il vitigno utilizzato nella sua produzione è Glera La sua popolarità risale al Medioevo. Il suo nome Prosecco deriva dal castello Torre di Prosecco Situato vicino ai vigneti.

Oltre a godertelo così com’è, Il Prosecco viene utilizzato anche per preparare famosi cocktail Come Bellini, Rossini o, come descritto sopra, Apérol Spritz.

Nessun baccello

Un corvo

Shutterstock – Dasha Petrenko

Questo è sorprendente Brandy all’Uva Viene prodotto in tutto il paese ed è disponibile in diversi tipi. La prima varietà è la Grappa Giovani, che viene imbottigliata subito dopo la distillazione in vasche di acciaio. Ha profumi delicati e un gusto asciutto.

READ  Austria: attua il lockdown per i non vaccinati - vaccinati...

Per chi cerca un drink con più carattere, eccola qua grappa invecchiata. Questa varietà viene maturata in botti di legno, conferendo ulteriore complessità attraverso il contatto con l’ossigeno. Offre una varietà di profumi e una tavolozza di colori che va dalle sfumature del giallo paglierino alle sfumature dell’oro e dell’ambra, a seconda del legno utilizzato e del tempo di riposo.

Se preferisci i sapori aromatici, la Grappa Aromatiche è un’ottima scelta. Per aromatizzare questo brandy vengono aggiunte piante medicinali, spezie o frutta. Menta, cumino, bacche di ginepro, salvia, eucalipto, liquirizia e frutti di bosco Utilizzato per fornire proprietà medicinali e toniche.

Le Vernet Branca

Fernet Branca

Shutterstock – Elena Gordichek

Fernet-Branca è caratterizzato da Gusto amaro e piccante. Questo alcol amaro fu creato nel 1845 dal dottor Vernet e inizialmente aveva lo scopo di facilitare la digestione. La sua ricetta segreta, composta da una quarantina di piante, erbe aromatiche e spezie provenienti da tutto il mondo, comprende ingredienti chiave come zafferano, angelica, mirra, rabarbaro e aloe vera. Una volta preparata la bevanda, riposa per un anno in botti di rovere, donandole un gusto ineguagliabile.

La sua composizione comprende una miscela di 27 componenti Dai quattro angoli del mondo, come l’aloe vera dal Sud Africa, il rabarbaro dalla Cina, la genziana dalla Francia, la galanga dall’India o dallo Sri Lanka, nonché la camomilla dall’Europa e dall’Argentina.

Adesso hai tutte le chiavi per scoprire le dieci bevande alcoliche per cui questo Paese è famoso. Ma forse ne conosci altri? Condividi i tuoi suggerimenti nei commenti qui sotto e dicci quali sono i tuoi preferiti. Allora, cosa aspetti a vivere questa esperienza unica e deliziosa dell’Italia attraverso il suo alcol?

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *