Hugging Face lancia HuggingChat: un’alternativa open source a ChatGPT

Hugging Face lancia HuggingChat: un’alternativa open source a ChatGPT

La nota società di tecnologia AI Hugging Face ha lanciato HuggingChat, un concorrente open source del popolare chatbot ChatGPT di OpenAI. HuggingChat è ora disponibile al pubblico attraverso il sito Web della Società e può essere collegato ad applicazioni e servizi di terze parti utilizzando l’API Hugging Face.

HuggingChat, come ChatGPT, è versatile e può fare cose come scrivere codice, scrivere e-mail e scrivere testi rap. Open Assistant, un progetto gestito dall’organizzazione no-profit tedesca LAION, ha creato il modello AI che alimenta HuggingChat. Per creare l’assistente del futuro, Open Assistant aspira a emulare le funzionalità di ChatGPT includendo API, ricerche rapide e altro.

HuggingChat, come ChatGPT, ha un’interfaccia web per i test e un’API per l’integrazione con altre app e servizi. Può eseguire attività come la codifica, l’invio di e-mail e la produzione di testi rap. Open Assistant mira a rendere gli assistenti AI accessibili al grande pubblico. Pertanto, deve essere leggero e abbastanza potente da funzionare su dispositivi di consumo comuni. Come altri modelli di generazione di testo, HuggingChat ha i suoi limiti e gli sviluppatori ammettono che può andare fuori strada abbastanza rapidamente se vengono fornite le query sbagliate.

Con finanziamenti dell’ordine di decine di milioni, Hugging Face è una delle aziende di Intelligenza Artificiale (AI) più promettenti. Il rilascio di HuggingChat rappresenta un enorme passo avanti per l’azienda e lo sviluppo e il potenziale dei chatbot basati sull’intelligenza artificiale in molte aree.

Il potenziale di HuggingChat per un’accettazione diffusa è enorme, anche se è ancora agli inizi. Sarà interessante vedere come il nuovo approccio di Hugging Face alla tecnologia AI migliorerà nel tempo ed è incoraggiante vedere la dedizione dell’azienda allo sviluppo e all’accessibilità open source. La fattibilità economica di HuggingChat è attualmente sconosciuta poiché le difficoltà di licenza vengono risolte. HuggingChat è stato sviluppato utilizzando una copia senza licenza commerciale di Meta LLaMA.

READ  Microsoft Outlook si arresta in modo anomalo durante la visualizzazione delle e-mail di ricezione di Uber

Alcuni (incluso VentureBeat) hanno ipotizzato che OpenAI sia diventata una piattaforma simile all’App Store di Apple grazie all’annuncio dei plug-in ChatGPT; Allo stesso modo, alcuni stanno già parlando del potenziale per Hugging Face di diventare l’equivalente dell’App Store di Android.

Secondo il sito Web Open Assistant GitHub, l’obiettivo finale del progetto è creare un “futuro assistente” che possa fare di più che scrivere e-mail e lettere di accompagnamento; Sarà in grado di eseguire attività utili, integrarsi con API esterne, eseguire ricerche rapide e molto altro. Affinché ciò sia possibile in modo aperto e accessibile, è necessario non solo creare un ottimo assistente, ma anche ridimensionarlo in modo che possa funzionare in modo efficiente su dispositivi di consumo comuni. C’è ancora molta strada da fare, però. HuggingChat, come qualsiasi modulo di generazione di testo, è incline a deviare rapidamente dal percorso previsto, come riconosce Hugging Face in caratteri piccoli.


scansiona il uno strumento E Articolo di riferimento. Non dimenticare di iscriverti Sottotitoli 20k+ML RedditE canale discordiaE E Notiziario via e-mail, dove condividiamo le ultime notizie sulla ricerca sull’IA, fantastici progetti di intelligenza artificiale e altro ancora. In caso di domande sull’articolo di cui sopra o se ci siamo persi qualcosa, non esitare a inviarci un’e-mail all’indirizzo [email protected]

🚀 Dai un’occhiata a 100’s AI Tools nell’AI Tools Club

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *