È partito divertendosi con la sua famiglia … | Corrispondente Cipro

Il fattore umano è ancora una volta la causa del nuovo incidente mortale avvenuto questo pomeriggio a Limassol, e la vittima è il 33enne Homer Charalambos, morto sull’asfalto.

Leggi qui: Un’altra tragedia … Homer, 33 anni, ha risposto all’asfalto (foto)

Verso le cinque del pomeriggio, il disgraziato Homer ha lasciato l’area picnic, situata a circa 200 metri dal luogo della tragedia, dove si stava divertendo con la sua famiglia e mentre percorreva la strada Kalu Chorio Gerasa verso sud, ha ha perso il controllo della motocicletta che ha portato alla sua caduta in una valle è stato ferito a morte.

Secondo il direttore del traffico di Limassol Michalis Michael, il motociclista di 33 anni “ha perso il controllo della sua motocicletta di grande cilindrata alla svolta a destra, e di conseguenza ha perso il controllo, battendosi duramente sulla base metallica. Il casco che indossava era letteralmente in frantumi. È morto sul colpo. ”

Secondo Michael, le indagini mostrano che il 33enne guidava più velocemente.

“La Polizia Stradale di Limassol farà tutto il necessario per chiarire l’incidente, ma quello che possiamo dire con certezza è che l’incidente è stato causato dal fattore umano. Certo, il motociclista indossava un casco protettivo, e aveva tutti i documenti validi, ma il casco non lo ha salvato a causa della collisione. “, A causa della velocità ovviamente crescente.”

Ancora una volta, la polizia ha invitato i conducenti a guidare in modo difensivo e rispettare la legge sul traffico.

Leggi qui:

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.