Ristorazione – Intrattenimento: è richiesto anche l’ID Pollinator – Tutte le nuove azioni – Newsbomb – Notizie

Chiarimenti in merito a quanto applicabile da venerdì (16.07) in materia di ristorazione, animazione e spettacolo. Tutte le nuove procedure per ristoranti, discoteche, festival e stadi – Completamento, controlli e multe

Diverse domande sono emerse dopo l’annuncio finale delle misure per tutte le regioni in Ristoranti, discoteche e luoghi di intrattenimento e stadi. Come era noto, all’interno sono ammesse solo le persone vaccinate, mentre nelle aree aperte altrettanto discoteche (discoteche, bar, discoteche) applicherà la stessa regola che dovrebbe essere applicata ai clienti del negozio seduta.

l’operazione Gli specialisti di αγγελμα si sono già messi nei guaiMolte sono state le reazioni ai provvedimenti presi negli stadi. Al di là confusione E le difficoltà delle prime ore, c’erano molte questioni che dovevano essere affrontate Chiarimenti.

E secondo quanto trasmesso nel notiziario principale di SKAI, fino a quando una persona non sarà completamente vaccinata per entrare in uno dei luoghi a cui ha diritto, Oltre al relativo certificato che verrà scansionato dall’applicazione, dovrà essere accompagnata anche da un documento di riconoscimento. Questo è, ovviamente, in modo che non ci sia afflusso di clienti con certificati di vaccinazione falsi.

Pertanto, oltre a verificare se il potenziale cliente è stato vaccinato o meno, Il catering e l’intrattenimento dovrebbero fare… ID All’ingresso dei negozi. Nel caso in cui il cliente non sia in possesso del documento necessario, gli deve essere impedito di entrare. A questo, insieme a una serie di altre domande, è stata data risposta secondo questo rapporto. Analitico:

– Cosa si applica all’andare all’aperto?

Quello che vale anche oggi, con i noti protocolli sanitari. Chiunque può prenderlo Via Anche se non vaccinato.

Cosa succede se una persona non ha un documento di identità?

Non è possibile entrare nel sito, è chiaro che ci deve essere il relativo documento (passaporto, carta d’identità, ecc.)

L’imprenditore ha il diritto di verificare la sua identità?

Secondo JMC, sì.

Ci sono restrizioni sulla distanza dei tavoli e dei posti nei teatri e nei luoghi di intrattenimento?

READ  Verso un incontro tra Mitsotakis e Alpidophoros dopo "Mia Kolba" Arcivescovo d'America per "Turkey House"

Ci sono ancora restrizioni, come 10 persone per tavolo e posti vacanti nei teatri/cinema tra gli spettatori, con un’occupazione fino all’85%.

I bambini sotto i 12 anni hanno bisogno di un documento d’identità per la loro età?

No, è sufficiente che il genitore confermi di avere meno di 12 anni.

Ristoranti, discoteche, bar, festival – dove sono vaccinati e non vaccinati

Solo Vaccinarsi e chi ha contratto la malattia Potranno accedere alle aree esterne dei lidi, così come definite dal relativo JMC, mentre per la ristorazione il quadro previsto per le aree miste all’aperto non cambia. Gli stadi saranno pieni all’85% ma solo con i vaccini. I posti a sedere sono consentiti solo durante i festival e il ballo è vietato.

Si segnala che le multe Quanto al mancato rispetto delle misure “avare” si partirà da 2.000 euro e si arriverà a 10.000 euro.

Cosa offre JMC a ristoranti, discoteche, stadi – quali sono le multe

Luoghi al chiuso diversi dai locali notturni (Ristoranti – Caffè – Cinema – Teatri) funzionerà come segue:

  • 85% completo
  • Uso obbligatorio della mascherina nei teatri/cinema
  • I minori sono dotati di una dichiarazione di autotest dei genitori
  • Non sono ammessi spazi misti.

Aree ricreative all’aperto (spettacoli dal vivo e fan):

  • Spazi misti: 85% maschera piena
  • Spazi misti: 75% riempie gli spazi, 70% riempie gli spazi, 65% riempie gli spazi, l’uso della maschera è obbligatorio in tutti gli spazi

Centri di intrattenimento indoor e outdoor (centri musicali, club)

  • Spazi misti: 85% pieno, solo posti a sedere
  • Non sono ammessi spazi misti.

Sale da pranzo aperte (caffetterie, bar, ristoranti)

  • Spazi misti: lavorare con i protocolli validi del Segretario Generale del Commercio
  • Spazi misti: lavorare con i protocolli validi del Segretario Generale del Commercio

Per tutti gli spazi interni ad eccezione dei centri di intrattenimento (ristoranti, caffè, cinema e teatri), funzionerà all’85% con l’uso obbligatorio della mascherina in teatri e cinema, mentre i minori arriveranno con una dichiarazione di autotest per i genitori.

Gli spazi aperti e chiusi operano alle seguenti condizioni sanitarie:

– Cancellazione dei cataloghi mentre i clienti ruotano ai tavoli

READ  MotoGP, Italia G3, Luca Marini (Ducati/4): “Quando Zarco mi ha superato non ce la facevo più, ho quasi pianto”

Metti un disinfettante su ogni tavolo

Uso obbligatorio della mascherina da parte di dipendenti e clienti durante i tempi di attesa

– Fino a dieci (10) persone per tavolo

Sistemazione solo per clienti seduti

– rispetto delle distanze di seduta al tavolo e delle norme igieniche contenute negli Allegati da 2 a 4, che ne costituiscono parte integrante

– Utilizzo di un’asta con due sedili uniti e distanza di un metro e mezzo (1,5) per ogni coppia di sedili successiva

– Soprattutto nel caso di spazi interni, affissione obbligatoria tramite documento o in formato digitale per il numero massimo di persone consentito all’interno dello spazio

– Capacità di lavorare, come selezionato dall’azienda, con etichettatura appropriata, con persone puramente vaccinate o malate negli ultimi sei mesi (ed esclusivamente minori che hanno subito l’autotest).

Si applicano anche le condizioni per l’esercizio di un’impresa all’aria aperta (all’aperto):

a) operare Servizi di ristorazione e gestione di aree di accoglienza all’aperto con un massimo di 300 persone (Si applica alla fornitura di hosting solo per i clienti seduti, soggetti a eventuali spostamenti necessari dei nodi riceventi)

b) Gestire ristoranti, punti di ristoro e bar di hotel situati all’estero.

Eccezionalmente, ci sono anche ristoranti, punti di ristoro e caffè all’interno di hotel e aeroporti, che servono residenti/viaggiatori solo a condizione che vengano prese misure per evitare il sovraffollamento e rispettare il distanziamento dei posti e le norme igieniche.

Inoltre, sono specificati:

(a) Uso obbligatorio di una maschera da parte dei dipendenti e dei residenti in modalità standby

b) Fino a 10 persone per tavolo

c) il 50% della capacità è completato

d) vietare la musica dal vivo

e) Divieto di ricevimenti, eventi e assembramenti

f) I servizi di fornitura di prodotti in un pacchetto dal negozio, distribuzione di prodotti e modalità di servizio sono consentiti senza possibilità di rimanere nell’area di responsabilità interna o esterna di queste società.

Gli stadi sono solo per tifosi schermati

  • Quanto segue si applica ai campi aperti e chiusi:
  • 80% di pienezza fino a un massimo di 25.000 (aperto) e 8.000 (chiuso).
  • I minorenni sono dotati di una dichiarazione di autotest per i genitori (fino al 5% sul completamento).
  • Non è consentito il funzionamento in campo misto.
READ  Giannis Giolas: Quanto tempo chiuderà il ristorante?

Festival

Per i festival viene abolito l’obbligo di integrazione con l’immunizzazione e sono ora soggetti a misure di protezione generale.

Cioè, sono ammessi solo spettatori e ospiti seduti, mentre è vietato ballare.

Le multe offerte sono:

Prima violazione:

– Per i negozi inferiori a 200 mq la sanzione amministrativa è fissata in 2.000 euro per la società o persona giuridica e 7 giorni di sospensione a partire dal giorno successivo.

– Per i magazzini di superficie superiore a 200 mq, sanzione amministrativa di 5.000 euro per l’azienda o persona giuridica e anche la sospensione dei lavori dal giorno successivo per 7 giorni.

Seconda violazione:

Per tutti i negozi, indipendentemente dalla superficie in metri quadrati, viene comminata una sanzione amministrativa di 10.000 euro e l’attività è sospesa dal giorno successivo per 15 giorni di calendario.

Terza violazione:

Per tutti i negozi indipendentemente dalla superficie, rimozione temporanea della licenza del negozio per 60 giorni di calendario.

Come entrare

L’ingresso ai locali di intrattenimento e ristorazione è direttamente correlato al risultato del controllo dei relativi certificati da parte dell’applicazione digitale covidfree.gr. L’applicazione si scarica su ogni cellulare e su ogni tablet, sia per telefoni Android che per telefoni Apple dai relativi app store, ma si scarica anche dal sito covidfree.gov.gr

L’app, una volta scaricata, una volta aperta, segnala la scansione QR. Puoi passare il tuo cellulare attraverso un certificato sia cartaceo che digitale e otterrai immediatamente il risultato che desideri, ovvero verde, giallo o rosso, quando il certificato di vaccinazione viene falsificato.

Livelli di verifica:

  • verde, se sei stato vaccinato o ti sei ammalato negli ultimi 6 mesi,
  • Giallo se è presente un certificato di test PCR rapido o negativo,

Vedi qui in dettaglio JMC

Notizie APLa Grecia e il mondo, come accade, su Newsbomb.gr

Leggi anche:

Casi di oggi: 2.691 notizie EODY – 14 decessi in 24 ore, 123 intubazioni

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *